Italia dei Valori Facebook Twitter YouTube Biografia NewsLetter Scrivimi
Quota

Contro gli accordi del sottoscala

Facebook
Google
Twitter
94
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico
           Short Url: http://bit.ly/wIV5su

Vi propongo questa mia intervista, pubblicata oggi su Il Fatto Quotidiano. Si parla di legge elettorale e alleanze, e questa è la premessa è questa:  “Lei non mi sentirà attaccare Bersani perché io non sparo sulla Croce rossa. E la Croce rossa assolve una funzione importante. Immagino un Bersani sofferente come San Sebastiano”.

L’inciucione con il Pdl sulle riforme è una lancia più che una freccia.
Nel Pd c’è una segreteria cui faccio salva la buonafede perché ci sono varie anime che lavorano per un centro trasversale, una nuova Dc. Non è facile fare il segretario di una fusione fredda con gli ex dc e i moderati, puoi rimanere bloccato sulle scelte di fondo.

A chi si riferisce: Veltroni, Letta, Franceschini?
Quello che è accaduto con la vicenda Lusi nell’ex Margherita la dice lunga. Nel Pd c’è un partito dell’inciucio che ha votato nel segreto per la responsabilità civile dei magistrati e ha salvato Tedesco. Bersani rischia di fare pure la fine della moglie cornuta.

A furia di rincorrere Casini e il Terzo polo.
Io non ho pregiudizi contro il Terzo polo, prendo atto però che punta a fare l’ago della bilancia di un nuovo sistema, come il Psi di Craxi nella Prima Repubblica. Il Pd s’illude di inseguirlo, ma rimarrà a mani vuote. Tradito. Cornuto, appunto.

Sempre se ci sarà l’Idv nel prossimo Parlamento. Un inciucio a due o a tre potrebbe portare a uno sbarramento elettorale contro voi, la Lega, Sel…
Temo un accordo oscuro che vada in questa direzione, lo ammetto. Perciò ho rifiutato l’invito del Pdl. Io non partecipo a incontri riservati, al chiuso di un albergo o in un sottoscala. Voglio trasparenza, voglio una discussione pubblica prima nella commissione Affari costituzionali poi in Parlamento. Lo so io perché si stanno vedendo senza farsi sentire.

Perché?
Ognuno vuole farsi una legge in base alle sue convenienze. Poi arriva il pacchetto già pronto e la sorpresa per metterci ai margini può spuntare in aula, con un emendamento. Ricordo che sulla legge elettorale il voto è segreto. L’ideale per il partito dell’inciucio.

A quel punto?
Se faranno lo sbarramento, non credo sarà del 10 %. In ogni caso noi ci stiamo già attrezzando per superarlo con una lista civica nazionale fatta da noi, Sel, Rifondazione, i nuovi sindaci e altre formazioni. Però penso che, alla fine, sarà impossibile andare contro lo spirito referendario che vuole il mantenimento del bipolarismo.

Sull’inciucio nel sottoscala: Bersani le ha risposto che anche voi due vi sentite lontano dai riflettori.
È vero, ci sentiamo tutti i giorni, che problema c’è?

Anche oggi?
Non ancora, grazie per avermelo ricordato. Adesso lo chiamo davanti a lei.

Di Pietro prende il telefonino. Sono le 17 e 56. Cerca il numero nella rubrica. Chiama la sua segreteria: “Mi date il numero di Bersani che ho il cellulare nuovo e non lo trovo”. Dopo un po ’ richiamano: “Bersani è in Tunisia? Ah sì me n’ero dimenticato”.

La foto di Vasto resiste negli enti locali.
Non solo, si allarga pure. A Palermo ci sono anche i Verdi e altri. Vede, alle amministrative la foto di Vasto sarà quasi dappertutto, escludendo il Terzo polo. La foto di Vasto è la più omogenea che c’è nel centrosinistra.

L’esatto contrario dell’inciucione di Roma.
Capisce perché riconosco a Bersani la buonafede? Ci sono di mezzo il governo Monti, le anime del Pd e la nuova fase che si sta aprendo. Qui ci ritroveremo il 50 per cento degli attuali ministri ricandidati, a partire da Corrado Passera.

La Dc trasversale, la Grande coalizione.
Ancora non sappiamo come finirà questa fase e perciò resto fermo per il momento. Certo, che questi saranno pure tecnici ma hanno conosciuto il potere e ci hanno preso gusto. Cercheranno di non mollarlo e ritornare.

La maggioranza dell’inciucio ha ancora un anno di legislatura. A parte la legge elettorale?
Ci proveranno ancora sulla giustizia, dopo la responsabilità civile dei magistrati. Ci sono le intercettazioni, gli imputati da salvare. La casta invece di tagliare costi e privilegi della politica impedisce alla Guardia di Finanza di acquisire i conti di Lusi al Senato. E Tedesco sta ancora lì. Più che altro temo gli sponsor di Lusi e Tedesco, quelli che stanno dietro.

Il Pdl detta legge sulla giustizia, sempre.
E parte del Pd è complice. Ma questo non è un Parlamento legittimato a fare una riforma della giustizia. Hanno tutti il conflitto d’interessi: metà sono avvocati, metà imputati. Stavolta non saranno fermati da un’altra Mani Pulite: sarà la gente a rivoltarsi, con i forconi. I cittadini sono incazzati davvero.

L’eterna questione morale.
Io ho sulla coscienza Razzi e Scilipoti, ma è una questione politica. Su quella morale non ho nulla da rimproverarmi, a differenza di tutti gli altri partiti.

L’inciucione porterà Berlusconi al Quirinale?
Il favorito però è Monti.


94 Commenti a “Contro gli accordi del sottoscala”

  • avatar

    Caro Antonio..al di la dei conti elettorali sulle percentuali o meno, direi che è ora di svincolarsi definitivamente dal doppiogiochismo del PD che sta palesemente con i piedi in due scarpe! non fatevi prendere per i fondelli! è ora di formare un’opposizione vera con chi vuole costruire realmente un’Italia diversa, che siano SEL, liste civiche, movimenti a 5 stelle..scegli tu..ma poniti tu l’out out! poniti tu dal punto di vista di chi hai il coltello dalla parte del manico, se sarai coraggioso gli elettori ti daranno ragione..altimenti c’è chi come me pensa di votare il movimento a 5 stelle, che è fuori da ogni gioco di palazzo! Il PD ormai c’è dentro fino al collo ed è inutile continuare ad inseguirlo, quel partito è più responsabile del PDL della catastrofe in cui si trova l’Italia…sii coraggioso Antonio, altrimenti non ne usciremo più…e anche tu con l’IDV non stare in posizione intermedia tra i cittadini e il PD, allo stesso modo in cui il PD sta tra voi e il PDL! E’ L’ORA DELLE SCELTE CORAGGIOSE, se vuoi veramente cambiare l’Italia..altrimenti questi balbettii sulla foto di Vasto rimarranno tali, mentre l’Italia farà la fine della nave Concordia, a spese, come sempre, della povera gente, che già sta pagando un conto troppo salato!

  • avatar

    basta con la fornero, con le fornero, la famiglia fornero ha lottizzato l’università di torino, il rettore che fa? dorme? il procuratore caselli qunad’è che incominica ad indagare? l’università la manteniamo noi con le nostre tasse, la fornero deve dirci tutto, le paghiamo lo stipendio noi, dobbiamo sapere come la figlia lavora nello stesso posto di mamma e papa.
    ORA BASTA, FORNERO IO TI ODIO, FORNERO IO VI ODIO, SIETE VOI UN’ALTRA KASTA, COME QUELLA DEI POLITICI E DEI MAGISTRATI, DEI FARMACISTI E DEI NOTAI, LA NOSTRA SOCIETA’ E’ STRUTTURATA IN KASTA, E FRA LORO SI CONOSCONO E SI RICONOSCONO E CHI NON E’ FIGLIO DI NESSUNO S’ARRANGI, DICA ADDIO LA POSTO FISSO E NON S’ILLUDA DI LAVOARRE VICINO CASA. QUESTO E’ UN GOVERNO DI M…..a
    NON CI VOLEVA MOLTO A CAPIRLO, QUESTI PROFESSORI SONO INVISCHIATI IN AFFARI LOSCHI COME E PIU’ DEGLI ALTRI, DOBBIAMO SPEZZARE LE CATENE DI QUESTA NEOSCHIAVITU’ E SOLO NOI POSAIMO FARLO, ADERISCI ALLE NUOVE “SA”, IN OGNI CITA’ CI STIAMO COSTITUENDO IN FREI KORPS, ABBIAMO BISOGNO CHE IDV CI DIA COPERTURA POLITICA, IL DUCE S’ASSUNSE IN PALRAMENTO LA RESPONSABILITA’ POLITICA DEL CASO MATTEOTTI, CI VUOLE UN UOMO CON GLI ATTRIBBUTI CHE SIA IL NUOVO SEGRETARIO POLITICO DI IDV E CHE CI DIA GARANZIE E CARTA BIANCA PER AGIRE CONTRO OGNI KASTA, FACCIAMO LA RIVOLUZIONE, BASTA PROFESSORI, POLITICANTI E MESTIERANTI VARI DI OGNI DOVE E DI OGNI PROFESSIONE, ARTE O MESTIERE.
    PUFFO TU STAI SEMRPE IN CIMA ALLA LISTA, MA LA FORNERO GUADAGNA POSIZIONI. COME I ROMANOV COSI’ CON I FORNERO. LA VENDETTA CHIAMA, RISPONDIAMO.

  • avatar

    Teoremi e secessione

    Vi ricordate Euclide e Pitagora?

    Euclide enunciò il suo teorema.
    Da questo Pitagora ricavò il suo.
    Euclide mise insieme due Pitagora e ricavò il secondo.
    La scuola recente ci fa ricordare Pitagora più di quanto sia Euclide.
    Ma una branca della geometria è detta Euclidea.

    Ieri ascoltando quel giornalista alla radio giunsi alla conclusione che se lo stato non può fallire, non sarà mai senza moneta che la chiede a chi ne dispone con le tasse: anche alle banche che gli hanno fatto credito fino a quel momento.

    Un’altra cosa che non ci hanno spiegato a scuola è la storia d’America.
    Gli USA per intenderci. Lo avranno fatto apposta?

    Ci hanno raccontato una storia di negri schiavi e la loro liberazione. Ci hanno detto che per questi hanno fatto una guerra: per la secessione.
    Per dividersi c’era bisogno di fare una guerra? Dichiarata dagli stati del sud secessionisti?
    Dopo hanno aggiunto che era per via della politica a favore delle industrie del nord che contrastava con la politica degli agricoltori del sud.
    Il loro problema è che avevano una moneta unica.
    Ma nessuno ce lo ha raccontato.

    E qui siamo a Pitagora.

    E il secondo di Euclide?

    Se loro non potevano dividersi facilmente perché avevano la stessa moneta, ovvero stessi debiti con le banche, noi, Europa,i abbiamo una moneta unica l’euro che ci unisce.

    Con questa moneta unica siamo di fatto gli Stati uniti d’Europa a tutti gli effetti.

    Ora, come sappiamo perché ci è stato detto, anche se alcuni stati dicono altre cose, al momento di passare all’euro ogni stato ha perso la sua sovranità, ovvero la sovranità è unica. quella creata dall’euro.

    Per il resto staremo a vedere.

  • avatar

    scrivete tutti a quest’indirizzo:

    trasparenza@unito.it

    e’ l’ufficio trasparenza dell’università di Torino. L’università la manteniamo noi con le nostre tasse, anche lo stipendio delle 2 fornero lo paghiamo noi.
    SCRIVETE MANIFESTATE IL VOSTRO SDEGNO CONTRO QUESTA GENTAGLIA, CHE RUBANO L’AVVENIRE DEI NOSTRI FIGLI, PENSANDO SOLO A SISTEMARE I LORO FIGLI.

  • avatar

    “I CITTADINI SONO INCAZZATI DAVVERO”. Ben detto!!! Aggiungerei: E SE NON LO SONO ANCORA, LO SARANNO QUANTO PRIMA. C’è una “QUESTIONE MORALE” che non può più essere ignorata dalla “politica”. I “cittadini” hanno capito, e chi non l’ha ancora capito lo capirà a breve, che CI SONO “VALORI” CHE VANNO ANCHE AL DI LA’ DELLA MORALE STESSA: sono la LEGITTIMA ASPETTATIVA di CONCRETI SEGNALI DI EQUITA’, che, a parte gli slogans e le filastrocche del Prof. Monti e ministri, non hanno mai visto la luce; c’è un Parlamento pieno zeppo di “ONOREVOLI” che sono la QUINTESSENZA DELL’ILLEGALITA’ E DELL’OLTRAGGIO AI PRINCIPI FONDATIVI DI UNO STATO DI DIRITTO E DEMOCRATICO. Ci l’inquietante impressione che lo stesso CAPO DELLO STATO SIA “RASSEGNATO” E “TIMIDO” DIFRONTE A POTERI DEVIATI CHE HANNO PRESO CASA NELLE ISTITUZIONI E NELLO STESSO PARLAMENTO.
    E quindi, di che parliamo? Come si fa a non diffidare che gli “inciuci a due o a tre” possano diventare una MACCHINA PER PRESERVARE I NOMINATI DALLA “FURIA POPULISTA” DI REFERENDUM O NORME ANTI-CASTA?
    Fai bene, Tonino, a non partecipare a “incontri riservati, al chiuso di un albergo o di un sottoscala”. Dovresti anzi ESIGERE DAL PD E BERSANI, se è consentito a un “cittadino” di esprimere la sua “opinione”, CHE SE NE DISCUTA NELLE ASSEMBLEE DI PARTITO, ANCORA MEGLIO NELLE “PIAZZE”, prima di andare a trattare nei “sottoscala” del PDL dalle quali si accede, diciamocelo chiaramente, alle stanze nemmeno tanto segrete di Villa San Martino in Arcore.

  • avatar

    oss att febbraio 9th, 2012 alle 11:43

    Appunto, polpottianamente.
    E perchè mai i sudditi dovrebbero lamentarsi?
    Non ne hanno alcun diritto, anche se i soldi per gestirlo dovrebbero essere (anzi sono) della comunità.

    Da che pulpito! Tu sei la reincarnazione di Pol-Pot, anche se rispetto a lui, avevi ben pochi estimatori (creati ad hoc), volevi espugnare il blog ma i moderatori ti hanno fortunatamente fermato in tempo, qui sei un rifugiato e ti permettono, nonostante i trascorsi (insulti verso Di Pietro e all’indirizzo di chi ti avversava, tentato sabotaggio del blog) ti lasciano ancora scrivere su codesto sito, che altro vuoi? Se non ti sta bene trasloca altrove.

  • avatar

    Sì, è vero. I politici fanno schifo e fanno i loro giochini sulla pelle degli italiani.
    Una cosa non riesco capire: perchè gli italiani continuano a dargli il voto?
    Fassino con “abbiamo una banca”, sapeva di andare contro la legge. Lo hanno eletto sindaco a Torino.
    Berlusconi, il fuorilegge per eccellenza, ha ancora il 20% di consensi.
    Abbiamo sempre le stesse facce e gli stessi ladri.
    Accidenti, mettiamo almeno dei ladri nuovi. Questi mi hanno stufato.

  • avatar

    oss att febbraio 9th, 2012 alle 11:43
    ^^ ad ogni modo da tunine codesto sito gestito è, e far come gli pare può^^^

    Appunto, polpottianamente.
    E perchè mai i sudditi dovrebbero lamentarsi?
    Non ne hanno alcun diritto, anche se i soldi per gestirlo dovrebbero essere (anzi sono) della comunità.

    I “sudditi” si sono lamentati in massa per il tuo comportamento scorretto. Nemmeno la vuoi finire… Bene ha fatto Di Pietro a stoppare le tue volgarità continue. Se non ti piace così come è ora il blog puoi sempre cercartene un altro. Rivolti sempre gli avvenimenti a tuo uso e consumo, l’unico che ti crede è il cavalier …, disonesto quanto te, perchè sul blog c’era e sa benissimo come sono andate le cose e chi ha iniziato. Cosa ti aspetti? Che ti candidiamo per “santo subito”?

  • avatar

    Il solito, ha fatto la sua bombardata … puzzolente … sa lui come trovarli, scrive, in questo caso si dovrebbe mettere in fila, vi ne è una sfilza prima di lui. Valà, cacasotto .. non so se ti convenga.

  • avatar

    Buon pomeriggio a tutti i naviganti. Deh, Osservatore Attento, se è per questo pure altri siti, anche destroidi, dovrebbero essere uno spazio pubblico: ma lì la censura c’è, mi risulta.Ergo, giusto e sacrosanta è una cosa: è uno spazio pubblico? Benissimo, i nauti che vengono qui a fare seri e costruttivi discorsi HANNO TUTTO IL DIRITTO AD UNA PULITA ED ORDINATA NAVIGAZIONE, ESSENDO LORO LA MAGGIORANZA QUI DENTRO, VISTO CHE IL DANE’ L’E’ ANCHE IL LOR! Delle beghe tra me e te non gliene frega un fico secco, ben altri i problemi sono, ergo: no al turpiloquio ed alle offese! Auguri

  • avatar

    …Effettivamente gli accordi nei sottoscala, inquietano e danno fastidio, siamo troppo abituati agli accordi sottobanco..!….è vero che il proporzionale e i conseguenti troppi partiti creavano situazioni di ingovernabilità, ma io credo che non sia giusto escludere le minoranze. Il maggioritario non mi piace, e poi, meglio l’ingovernabilità che questo governo..!

  • avatar

    Ciao a tutti, vedo un sacco di commenti ma nessuno che abbia il coraggio di metterci la faccia… che ne dite di pubblicare sui vostri stimati commenti l’immagine del vostro bel faccione?

    Non sarebbe meglio, non ci sentiremmo molto di più una comunità?

    Non vi lamentate della censura che censura non è, nel vecchio blog c’erano dei veri e propri matti da legare e non ci si capiva nulla, chi vuole uno spazio libero, anarchico, può sempre andae in un forum e crearsi il proprio sito, questo è e rimane comunque un blog personale di un politico. Vedo che poi anche chi non condivide e critica viene pubblicato, magari se tolgono un poco di insulti ogni tanto non può che far del bene a tutti noi, non trovate?

    Ciao e buona lettura a tutti
    Sergio

  • avatar

    Zi Piè,

    ma lo leggi il TUO BLOG e ci vai sul TUO PROFILO fb a LEGGERE quello che ti dicono i commenti del TUO ELETTORATO .. ?! TU che hai fatto mettere i filtri per FINGERE che i vaffa siano MENO che i .. RIPRENDITI .. !! Un esempio:
    “di pietro ex questurino, ex magistrato .. in politica NON pervenuto .. oggi signora delle pulizie di condominio (montecitorio) .. la portinaia che si occupa dei sottoscala (pur NON frequentandoli .. a PAROLE) .. Di Pietro la portinaia della POLLitica ..”
    “ormai il cancro vi ha avvolto tutti!!! lasciate che facciamo noi i dottori….vedrai come estirperemmo in un istante questo cancro!!! fuori tuttiiiiiiiiiiiii!!! e ora basta con le parole….intanto cominciate a rinunciare ai vostri super stipendi ed alle vostre pensioni d’oro e a tutte le agevolazioni che avete…..sai quanti soldi entrerebbero nelle casse dello stato?? ehhh….ma è dura mettere meno al proprio portafoglio vero?? Onorevole ma lei li legge i nostri commenti??? siamo stanchi e stufi”
    “Voi..di mani pulite, dopo averlo scoperto il cancro sociale…avete capito che era meglio che vi ci infilavate anche voi…….”
    “ANTONIO, MA TI RENDI CONTO CHE STA SFIDANDO L’INTELLIGENZA DELLA GENTE, LA STORIA DI MANI PULITE LA CONOSCIAMO ORMAI TUTTI E SE CI SI PUO’ RAMMARICARE DEL FATTO CHE DA MAGISTRATO LA POLITICA CORROTTA DELLA PRIMA REPUBBLICA HA BLOCCATO TE E I TUOI COLLEGHI, OGGI CHE SEI DALL’ALTRA PARTE DELLA BARRICATA, CIOE’ SEI ANCHE TU UN POLITICO, SAI SOLO FARE INUTILI SLOGAN E SPARATE PROPAGANDISTICHE. ORMAI SONO ANNI CHE SEI IN POLITCA E DATA LA TUA GRANDE ESPERIENZA DI EX MAGISTRATO, CI SEI ENTRATO COSCENTE DI QUELLO CHE TROVAVI E CHE DOVEVI COMBATTERE, PERCHE’ CONOSCI TUTTE LE SCHIFEZZE DELLA POLITICA E CONOSCI ANCHE VITA, MORTE E MIRACOLI DEI POLITICI CHE STANNO CON TE IN PARLAMENTO, TANTI DEI QUALI LI HAI ANCHE INQUISITI E FORSE ARRESTATI DURANTE MANI PULITE. LA CORRUZIONE IN PARLAMENTO E NELLA POLITICA IN GENERALE E’ SEMPRE LA STESSA, SE NON ANCORA PIU’ GRAVE E TU POLITICO, EX MAGISTRATO, ESPERTO PROPRIO NEL MONDO DELLA CORRUZIONE POLITICA, SAI SOLO FARE SLOGAN PROPAGANDISTICI? SE FAI QUESTE ACCUSE, SIGNIFICA CHE SAI IN CHE MODO LA POLITICA E I POLITCI CORROTTI HANNO BLOCCATO IL LAVORO DEL POOL DI MANI PULITE, QUINDI OGGI CHE SEI ANCHE TU UN POLITICO, FORTE DELLA TUA ESERIENZA, DOVRESTI SAPERE COME COMBATTERE I CORROTTI CHE TI STANNO SEDUTI AFFIANCO E DATO CHE SONO ANNI CHE NON CI RIESCI, ALLORA SIGNIFICA SOLO CHE, O NON SEI CAPACE OPPURE DA POLITICO, CONVIENE VIVERE ANCHE A TE IN QUESTO SISTEMA CORROTTO E ANCHE SE NON SEI UNO DI QUEI POLITICI CHE PRENDE LE MAZZETTE DI FINMECCANICA, DIMENTICANDO PERO’ STRANAMENTE DI DENUNCIARE CHI QUELLE MAZZETTE LE ELARGIVA E CHI LE INTASCAVA A NOSTRO DANNO, ALLORA IN UN MODO O IN UN ALTRO, SEI COMPLICE ANCHE TU DEI CORROTTI. E NON MI DIRE CHE IN PARLAMENTO HAI FATTO QUESTO E QUELL’ALTRO PER COMBATTERE LA CORRUZIONE, PERCHE’ LA REALTA’ MI DICE CHE TUTTO QUELLO CHE HAI FATTO NON E’ SERVITO A NULLA, COME NON E’ SERFVITO A NULLA, IL LAVORO FATTO CON MANI PULITE E, ANCHE NON ESSENDO UN POLITICO, TI POSSO DIRE CHE QUANDO UNA INIZIATIVA POLITICA PARLAMENTARE FATTA PER RISOLVERE I PROBLEMI DELLA GENTE CHE TI SEGUE, NON VA A BUON FINE, ALLORA SI CHIAMA IN MASSA LA GENTE IN PIAZZA PER FAR SI CHE IL PARLAMENTO SEGUA QUELLA INIZIATIVA. QUESTO E’ FARE POLITICA RISOLUTIVA, ANCHE BLOCCANDO LA NAZIONE PER MESI INTERI, FINCHE’ SI ARRIVA AD OTTENERE IL RISULTATO VOLUTO. IL FATTO E’ CHE NESSUN POLITICO LO VUOLE FARE, E SI CAPISCE FACILMENTE IL PERCHE’ E PURTROPPO POCHISSIM ITALIANI HANNO CAPITO L’IMPORTANZA DI COMBATTERE E SCONFIGGERE LA CORRUZIONE E TU, CON I TUOI SLOGAN PROPAGANDISTICI, OTTIENI SOLO QULCHE VOTO O CONSENSO IN PIU’. SE VUOI VERAMENTE COMBATTERE LA CORRUZIONE SMETTILA DI FARE SOLO PROPAGANDA E CHIAMA IN MASSA LA GENTE IN PIAZZA PER CHIEDERE DI AFFRONTARE IL PROBLEMA CHE IL PARLAMENTO NON VUOLE RISOLVERE, TI FARO’ VEDERE COME TUTTA LA POLITICA CORROTTA SI CACHERA’ SOTTO E I POLITICI CORROTTI FARANNO A GARA PER ANDARSENE SENZA DARE NELL’OCCHIO, COME SI DICE ALLA CHITICHELLA, PER PAURA DELLE REAZIONI DELLA FOLLA, CHE A PRESO VERA COSCENZA DEL PROBLEMA E DEI COLPEVOLI DEI PROPRI QUAI (RICORDATI LA STORIA E LA FUGA DI BOTTINO craxi, CHE PURTROPPO ALLORA FU L’UNICA, PERCHE’ LA GRANDE MASSA DEI CORROTTI SE LO VENDETTERO ALLA MAGISTRATURA PER SALVARSI IL CULO, IN PERFETTO STILE MAFIOSO)”.

    Zi Piè .. se NON lo sai TU .. buona RAGLIATA

  • avatar

    Non capisco cosa stia aspettando ancora l’IDV!?

    Si vada all’opposizione subito…prima ke sia troppo tardi!

  • avatar

    Caro @Ruggero Pancaro : Così, a mio modesto punto di vista, mi pare che IDV ed il mitico Di Pietro, siano sempre stati all’opposizione (fatta eccezione per un sei mesi scarsi anni or sono) e che continui ad essere all’opposizione anche con questo governo Monti. Suscitando, per questo, molte critiche e infondate accomunanze con la lega, partito di cialtroni. Paragonare IDV alla lega è come paragonare la cioccolata con un escremento, sempre a mio modesto parere.

    Quindi che vai cercando?
    Ciao

    Sergio

  • avatar

    Tonino, avevo già visto sul Fatto l’intervista che riporti qui. E sai cosa mi è venuto un mente quando ho letto che non puoi attaccare Bersani perché, come la Croce Rossa “assolve una funzione importante” e inoltre agisce in “biuonafede”? Mi è venuto in mente uno Jannacci d’annata. Non ho capito bene il motivo, così ti riporto le sue parole, così forse puoi aiutarmi tu a capire.

    Lui era fisso che scrutava nella notte,
    l’ha vist na gota, ma in cumpens l’ha sentu nient,
    perché vederci non vedeva un autobotte,
    però sentirci ghe sentiva un acident.
    Faceva il palo nella banda dell’Ortica,
    faceva il palo con passione e sentiment.
    [...]
    Faceva il palo nella banda dell’Ortica,
    faceva il palo perché l’era il so mesté,
    Faceva il palo nella banda dell’Ortica,
    faceva il palo, il palo, perché l’era, perché l’era il so mesté…

    Tonino, ancora non ho capito perché a te vengono in mente le crocirosse e me i pali, magari un po’ orbi e sordi. Aiutami tu.

  • avatar

    Spett G G M,
    il tono del suo intervento mi ricorda i toni di altri interventi.
    Per esempio quelli che si opponevano a Berlinguer quando ragionava di “eurocomunismo”.
    Oppure quelli che si opponevano a Gramsci quando scriveva dal carcere.
    Non che io voglia paragonarmi ai due grandi Politici, per la carità!
    Voglio soltanto rievocare quella dicotomia, che poi è la stessa che attraversa da sempre la sinistra italiana.
    Ed è pure la stessa che germoglia spontanea di fronte a certe schematizzazioni un po’ troppo ardite proprie della dottrina massimalista.
    Da questo punto di vista credo che l’anomalia italiana rappresenti la migliore occasione di verifica.

    Ma ritorno alla tesi da lei sostenuta:
    “La finalità ultima del processo capitalistico, non è né produrre un prodotto (cioè un valore d’uso) né semplice merce (cioè un prodotto dotato di un valore di scambio) ma è il PLUSVALORE (lavoro non pagato all’operaio o pluslavoro, e quindi saggio di sfruttamento della forza-lavoro).”

    Se:
    PLUSVALORE = remunerazione del capitale + profitto
    - l’imprenditore che prende in prestito il capitale e reinveste il profitto in azienda è ancora un capitalista?
    - il massimo risultato conseguibile dal sindacato (la compartecipazione al profitto) trasforma il lavoratore in capitalista?
    - il coltivatore diretto, il lavoratore autonomo, l’artigiano, l’imprenditore individuale e il socio della cooperativa sono capitalisti sfruttatori di se stessi?

    Al di là di queste stucchevoli opposizioni scolastiche, la storia italiana ci racconta di un capitalismo totalmente diverso da quello anglo-tedesco (dal quale muovevano la critica sociale e la teoria economica di Marx).
    Mentre in Germania e in Inghilterra c’erano le materie prime, le industrie pesanti e le banche d’affari che fornivano i grandi capitali, in Italia c’erano soltanto l’agricoltura e l’artigianato che sostanzialmente si autofinanziavano attraverso una rete di banche popolari, casse di risparmio, casse rurali e casse artigiane.
    In Germania e in Inghilterra il capitale cadeva dall’alto, in Italia cresceva (molto più lentamente) dal basso.

    Inevitabile, quindi, che la coscienza di classe italiana abbia seguito un percorso culturale diverso.
    E a QUESTA coscienza di classe risulta incomprensibile la sua ortodossia tedesco-marxista, così come risultava indigesta l’ortodossia sovietico-stalinista di Togliatti.

  • avatar

    Leggendo i post di questi ultimi cinque giorni (cioè da quando è iniziato il nuovo ciclo polpottiano) due figure spiccano per stupidità: trattasi della “nobile” principessa del porto genovese e dell’aspiratore degli effluvi di poppa dello zatteriere.
    Suggerisco a quanti vogliano crearsi una specie di decalogo negativo da mostrare ai propri figli per sottolineare come non ci si deve comportare, di copiarli e dopo averli messi in sequenza, leggerli quotidianamente ai ragazzi.
    Qualora qualcuno volesse aggiungere alla lezione antistupidità anche quella antidisonestà, potrebbe aggiungere quelli dello zatteriere che sono un concentrato di uno che non sa cosa vuol dire essere onesti.

    N B: Si raccomanda di copiare i post della “nobile” principessa del porto genovese in tutte le sue versioni (leggi vari nick).

    Si rammenda e si raccomanda altresì di non scordarsi di metterli in sequenza, perchè in questo modo la stupidità risulta molto più evidente.

  • avatar

    Tranquilli, l’elettorato del PD è un branco d’addormentati ipocriti. Ancora prendono sul serio Veltroni, D’Alema e compagni. Se si sono ridotti a scegliere tra Berlusconi e Casini stanno messi veramente male.

  • avatar

    @ oss att….lascia perdere l’ultimo mio post del precedente capitolo, avevo letto frettolosamente il tuo….

  • avatar

    scrivete tutti a quest’indirizzo:

    trasparenza@unito.it

    e’ l’ufficio trasparenza dell’università di Torino. L’università la manteniamo noi con le nostre tasse, anche lo stipendio delle 2 fornero lo paghiamo noi.
    SCRIVETE MANIFESTATE IL VOSTRO SDEGNO CONTRO QUESTA GENTAGLIA, CHE RUBANO L’AVVENIRE DEI NOSTRI FIGLI, PENSANDO SOLO A SISTEMARE I LORO FIGLI.
    FACCIAMO LA RIVOLUZIONE, I FORNERO COME LUIGI XVI E MARIA ANTONIETTA, COSI’ FACCIAMO GIUSTIZIA E SPAZIO PER I NOSTRI FIGLI.
    W LA RIVOLUZIONE, TUTTI A TORINO , TUTTI ALL’UNIVERSITA’.

  • avatar

    @ oss att:
    Sei monotono, cambia registro. In quanto a disonestà, voglio essere monotono: guardati allo specchio. Non solo sed etiam, io ti ho offeso solo con il mio nome; ho molti dubbi riguardo a te, invece. Io sono il disonesto zatteriere per te? Tu lo sei per me, e da ora in poi utilizzerò questo termine per indicarti, sine dubio in maniera obliqua. Deh, ti lamenti della gestione polpotiana di codesto tratto di mare: se così fosse, i tuoi scritti generosamente ospitati qui non sarebber. Auguri

  • avatar

    @ Quanno ce vo’ ce vo’:
    Deh, caro nauta, poco fa dissi le stesse cose: alla faccia del polpotismo! At salud. Auguri

  • avatar

    un siculo che … Ha scritto:
    oss att febbraio 9th, 2012 alle 11:43
    ^^ ad ogni modo da tunine codesto sito gestito è, e far come gli pare può^^^
    Appunto, polpottianamente.
    E perchè mai i sudditi dovrebbero lamentarsi?
    Non ne hanno alcun diritto, anche se i soldi per gestirlo dovrebbero essere (anzi sono) della comunità.
    I “sudditi” si sono lamentati in massa per il tuo comportamento scorretto. Nemmeno la vuoi finire… Bene ha fatto Di Pietro a stoppare le tue volgarità continue. Se non ti piace così come è ora il blog puoi sempre cercartene un altro. Rivolti sempre gli avvenimenti a tuo uso e consumo, l’unico che ti crede è il cavalier …, disonesto quanto te, perchè sul blog c’era e sa benissimo come sono andate le cose e chi ha iniziato. Cosa ti aspetti? Che ti candidiamo per “santo subito”?
    :wink:

  • avatar

    marinaio Ha scritto:
    @ oss att:
    Sei monotono, cambia registro. In quanto a disonestà, voglio essere monotono: guardati allo specchio. Non solo sed etiam, io ti ho offeso solo con il mio nome; ho molti dubbi riguardo a te, invece. Io sono il disonesto zatteriere per te? Tu lo sei per me, e da ora in poi utilizzerò questo termine per indicarti, sine dubio in maniera obliqua. Deh, ti lamenti della gestione polpotiana di codesto tratto di mare: se così fosse, i tuoi scritti generosamente ospitati qui non sarebber. Auguri

    Mi sembra che poi tutta questa censura non ci sia stata, praticamente sono tutti commenti fuori tema e sono comunque visibili!
    Si fa presto a spalare cacca senza motivo, vero?
    :lol:

  • avatar

    @ Badaloni: Meglio i commenti fuori tema che i tuoi..! ..E meglio “non avere il coraggio” di mettere la propria faccia, che la tua..!? Falli tu i commenti seri, così magari qualcuno ride…o vomita..!

  • avatar

    Dubbioso Ha scritto:

    Meglio i commenti fuori tema che i tuoi..! ..E meglio “non avere il coraggio” di mettere la propria faccia, che la tua..!? Falli tu i commenti seri, così magari qualcuno ride…o vomita..!

    Sempre cosi raffinato il nostro dubbioso! Sbaglio o avevi scritto un commento dove salutavi tutti e ti toglievi dalle scatole perchè non ti pubblicavano i commenti?

    Visto che ora continuano a pubblicarti, non mantieni le tue stesse promesse? Devi essere una persona molto seria e soprattutto di parola!

    Ce ne fossero come te in Italia, avremmo avuto berluscoi per quasi 20 anni! :evil: :D :o

  • avatar

    3 miliardi aumma-aumma a goldman sachs per i derivati valgon bene una copertina di Time e l’amicizia USA!

  • avatar

    @ Dubbioso:
    Ma ti volevo chiedere… ma come mai sei così arrogante ed ignorante? Ti ho mai fatto qualcosa?
    Spero ti cassino definitivamente, così magari dopo che con i miei commenti la gente avrà vomitato, respirerà dell’aria migliore!
    :wink:

  • avatar

    Houston! abbiamo un problema.

    Se si scrive “continuano”, dobbiamo leggerlo come “continuiamo”.

  • avatar

    C’è su questo blog (ante e post polpot) un tizio col quale ho avto in passato qualche diverbio; questi recentemente, dopo aver vestito i panni del capocricca, per la sua disonestà che esso chiama faziosità, ha portato all’esasperazione dei toni l’ultimo scontro verbale; chiaramente appoggiato e coadiuvato dalla cricca vigliaccamente nascosta (certo che ce ne vuole di faccia tosta per darlo a me del vigliacco).
    Ora, col regime postpolpot, mi esorta, obliquamente tra le righe, a fare discorsi seri e costruttivi.
    Corre l’obbligo a questo punto di riproporre il post da cui ebbe poi origine l’ultima contesa:

    @ Marinaio
    Caro mio vetusto nauta, o che tu fai! Codesti tuoi interventi mi lasciano perplesso assai. Di cosa ti giustifichi rivolgendoti a uno, che in quanto a obbiettività non sa da che parte gira. Riguardo a memoria corta egli ne ha pure assai, sinanco a non ricordarsi cosa facea quando il Berlusca era issiso, e come lo leccava, per lui andava bene tutto, mentre contro Di Pietro s’è sempre eretto a paladino di virtude e correttezza, ignorando che in cor suo v’è solo gran schifezza.
    Me meraviglio de sto comportamento, scrivi: stai con Di Pietro, non per li contenuti, ma per lo solo fatto che appartiene alla sinistra, ben sapendo che nulla valgono ormai li punti cardinali, tanto che lo porcellum è a ragion di questo, dove ivi se pote infilar quel che se vole e in cotal modo erano li partiti, con le segreterie. Che te devo dì, rimango rampognato! Sarà pure per questo che me sono ormai stufato.
    Postato da: Niro | 27.01.12 06:07

    Chissà, al di là delle palesi provocazioni a me dirette, cosa ci avrà trovato di serio e costruttivo in questo post?

    E poi, conclude con “ergo: no al turpiloquio e alle offese”;
    ma non sarebbe il caso che rivolgesse questo “pensierino dell’ora di pranzo” ai suoi criccaioli che, nel postpolpot, da 5 gg. stanno a scassà?

    Mah!! Le vie della disonestà sono infinite.

    PS- Trattasi comunque dello stesso tizio che pur se da un bel po’ proclama (minaccia sarebbe eccessivo; e poi de che?) di non rivolgersi più a me, se non in maniera obliqua, ancor oggi lo fa.

    Mah!! Anche le vie dell’incoerenza sono infinite.

  • avatar

    @ Badaloni:
    Deh, Sergio, ma noi abbiamo effettivamente padronbanano da quasi vent’anni! Auguri

  • avatar

    Brutta cosa quando la “consuetudine” ha la meglio sulla “costituzione” vale la pena farne un cavallo di battaglia ?

  • avatar

    Che rispetto si può avere dei cittadini italiani, se si continua a privilegiare l’alleanza politica con Bersani/D’Alema/Bassolino/Penati?

    Poi ancora ci si meraviglia del perchè gli italiani votavano Berlusconi.

  • avatar

    Germania boom delle esportazioni, ma non per molto

    “La Germania esporta più che mai”, scrive la Süddeutsche Zeitung. Malgrado la crisi “nel 2011 l’economia tedesca ha esportato beni per oltre mille miliardi di euro”. Si tratta di una cifra record, che secondo l’Ufficio tedesco di statistica segna un aumento del 11,4 per cento rispetto al 2010. L’aumento della richiesta di prodotti tedeschi dipende soprattutto dai paesi emergenti, in particolare dalla Cina, anche se con i suoi 627 miliardi di euro “l’Ue resta il mercato principale per le esportazioni tedesche”, che rappresentano circa i due terzi del totale delle esportazioni all’interno dell’Unione.

    La Süddeutsche Zeitung ricorda che proprio per questo motivo “alcuni economisti americani e francesi hanno chiesto al governo tedesco di riequilibrare la bilancia commerciale con gli altri paesi dell’Ue”. “Tuttavia la bilancia commerciale tra la Germania e i paesi clienti in Europa è quasi in equilibrio nel 2012, e Berlino è solo parzialmente responsabile per lo squilibrio finanziario di alcuni paesi dell’Unione”, precisa il quotidiano.

    Il Financial Times Deutschland smorza invece gli entusiasmi sul miracolo delle esportazioni tedesche. “L’estremo raffreddamento congiunturale nell’eurozona, in Svizzera e in Europa orientale, pesa sull’economia tedesca, basata principalmente sulle esportazioni”. Tra novembre e dicembre le vendite all’estero sono infatti calate del 4,3 per cento, cosa che non accadeva dalla recessione del 2009. Il calo delle esportazioni rallenterà la crescita dell’economia tedesca quest’inverno, avverte il quotidiano economico.

    L’orticello Deutschland größter inizia a poco a poco a perdere la fertilità, beh, chi semina vento…………………..raccoglie tempesta.

  • avatar

    @ usuraro monti:
    Sei isterico…esagerato…te ne rendi conto…sei fuori,davvero.Cerca di ritornare sulla terra.Tanti auguri.

  • avatar

    LA CHIAMATA A RACCOLTA – «Oltre ai fondi pubblici, abbiamo bisogno in questa fase del sostegno dei nostri lettori. Per questo lanceremo la campagna 1000 per 1000 cioè una donazione di mille euro da parte di mille persone per raccogliere un milione di euro». Lo ha annunciato il presidente del Cda e storico direttore del Manifesto, Valentino Parlato. «Il giornale nell’ultimo periodo si è addormentato ed ha ceduto copie – ha proseguito Parlato -, per questo ora dobbiamo diventare più aggressivi, lanciare un giornale di lotta». Parlato ha spiegato che «ora si apre una gestione commissariale che controllerà tutto. Noi dobbiamo collaborare con il commissario per una ripresa delle vendite, e se questa non ci sarà al commissario non resterà che sciogliere la cooperativa e mettere all’asta la testata». In conferenza stampa è stato spiegato che la testata del Manifesto quindici anni fa fu valutata intorno ai 29 miliardi delle vecchie lire.

    ECCO COS’E’ UNA KASTA, UN INSIEME DI EPRSONE ED INTERESSI CHE NON VUOLE MORIRE, CHE CREDE DI AVER DIRITTO DI PERPETUARSI IN ETRENO, QUETA E’ UNA KASTA, E LE KASTE S’ANNIDANO DOVUNQUE, NON SOLO FRA I POLITICI O I PROFESSORI CORROTTI COME LA FAMIGLIA FORNERO-DEAGLIO, FACCAIMOLA FINITA CON OGNI KASTA, ANCHE I GIORNALISTI SONO UNA KASTA, CHE VADANO IN MALORA ANCHE LORO.
    NOI SIAMO LA LINFA NUOVA E VITALE CHE NON DIFENDIAMO NULAL SE NON LA NOSTRA SOPRAVVIVENZA , CHE NON ABBIAMO PRIVILEGI SE NON LA VOTA, CHE NON ABBIAMO NULLA D ADARE PER AVER IN CAMBIO SE NON AL NOSTRA ONESTA’ LA NOSTRA COSCIENZA E LA SCHIENA DRITAT CHE NON CI FA SCENDERE A PATTI CON NESSUNO PERCHE’ QUELLO CHE CI SERVE DA OGGI CE LO PRENDAIMO, RIVOLUZIONE , CONTRO OGNI KASTA, RIVOLTA CONTRO TUTTE LE KASTE, IO NON LI VOTO PIU’ IO MI ORGANIZZO IN FREI KORP E TU?

  • avatar

    La ministra Cancellieri è “omofona”, con il defunto presidente Scalfaro. Chiudete gli occhi, quando parla, e vedrete il presidente, quando ancora era, ancorchè anziano, in buona salute.

    Così, quando parla nel silenzio spettrale, in parlamento, con i quattro gatti presenti, sembra proprio una seduta spiritica!

  • avatar

    Badaloni
    febbraio 9th, 2012 alle 17:06

    Si fa presto a spalare cacca senza motivo, vero?

    Badaloni
    febbraio 9th, 2012 alle 17:49

    Ma ti volevo chiedere…….

    A proposito di ignoranza: ma se glielo “volevi” chiedere, si presuppone che tu abbia cambiato idea; che altrimenti avresti scritto “ti voglio” o, al limite, “ti vorrei”; allora perchè glielo hai chiesto?

    Ah, stavo per dimenticarlo: non è possibile che il vero obiettivo non fossero le volgarità ma ben altra cosa?
    Magari la voce del dissenso.

    Pensierino vespertino: ognuno si spali la cacca sua (con o senza motivo).

  • avatar

    Ecco il bunga bunga del Pd. Scandalo tra i democratici campani
    Giovedì, 9 febbraio 2012 – 17:11:00

    Screenshot da julienews.it
    Dopo aver attaccato il Cavaliere per mesi per le sue ‘avventure’ amorose e per le ‘cene galanti’, anche il Pd casca nella rete dei party ‘hot’.

    I democratici che contano in Campania si sono ritrovati in un locale di Bagnoli in compagnia di Stefano Caldoro. Alcol e donne con abiti molto succinti ballano mentre i politici stanno a guardare.

    I bene informati raccontano che Bersani sia sbiancato non appena viste le immagini del gotha del Pd campano immerso in tale bendidio alla festa di presentazione della nuova trasmissione Tv di Lorenzo Crea, portavoce e capo ufficio stampa del gruppo sinistrato alla regione Campania.

    E l’Espresso tira in ballo il Pd Andrea Orlando: “Le immagini del responsabile giustizia del Pd che festeggia in una discoteca napoletana durante un party ad alto tasso di trash erotico – tra decine di ragazze tacco dodici e minigonne inguinali senza niente sotto – non sono piaciute a Pierluigi Bersani”.

    “Inopportune, almeno nelle stesse ore in cui il Paese, sull’orlo di una crisi finanziaria, soccombeva sotto una bufera di neve. E mentre a meno di due chilometri di distanza, si celebrava OccupyScampia, la mobilitazione lanciata via Twitter proprio da una deputata Pd, Pina Picierno”.

    SENZA COMMENTO.

    QUESTA E’ LA GENTAGLIA DEL PD, E TU CHE FAI? LI VOTI ANCORA?

  • avatar

    ANALISI POLITOLOGICHE / SOCIOLOGICHE DELLO STATUS QUO

    Non bisogna essere comunisti, per accettare per buona, la sintesi estrema di una cognizione di Marx… non Groucho, Karl! (!)
    Marx, dice semplicemente, che la gente, che ha in comune il reddito, agisce all’unisono, come un sol uomo, in difesa dei propri interessi di ceto, e di classe.

    Ma Marx non sapeva di tecnologie sofisticatissime, che condizionano quotidianamente, a partire dalla… tivù! (Soprattutto in regime di duopolio e di conflitto d’interessi.).
    Quante formiche rosse, allevate nel formicaio frllr formiche nere, fanno i galoppini, senza avvedersene? Quanti, stanno sotto il tavolo, attendendo che gli si butti qualche osso, come cani fedeli?
    Chi è l’eroe civile della situazione? Chi fa, oggi, la cosa meno ovvia, come fece per esempio Pertini, che lasciò benessere e averi, per una suprena idea di Equità Sociale? Quanti Socrate sono in circolazione, soprattutto, fra i nominati?

    Oggi, dovremmo “classificare politicamente” i nostri concittadini, per reddito (non criminalizzarli, ci mancherebbe!), per capirli, e i criminali sociali, invece per l’entità di reddito evaso, e i furti alla collettività.

    Non ha senso, essere contro delle categorie, o delle professioni. Sono tutti sotto scacco. Quel che conta, è il potere esercitato, monetizzabile, anche in benefit e privilegio, i “buoni pasto di luss”o, e il reddito effettivo di cui godono.

    Se ci regolassimo così, forse, la realtà sociale sarebbe più comprensibile, aldilà delle chiacchiere mediatiche, che hanno un’azione di “rinco”, sistemanticamente, del popolo italiano!

  • avatar

    @ oss att

    La somma di circa 8 milioni di Euro è stata citata nella conversazione tra Gruber, Di Pietro ed il direttore responsabile di linkinkiesta.it nella trasmissione 8 e 1/2.
    Quest’ultima potrà rivederla all’indirizzo al tempo 29 minuti circa :

    http://www.la7.tv/richplayer/index.html?assetid=50251833

    PS

    Approfitto della presente per sottolineare una costante nell’atteggiamento dell’On. Di Pietro.

    1- Accetta i rimborsi elettorali, investe con oculatezza gli sovrabbondanti residui attivi e propone ALLO STESSO TEMPO il dimezzamento delle quote di rimborso per le successive elezioni.

    2- Rimprovera i partiti Pd e PDL, ed altri, per il fatto che si incontrano, in sottoscala o in albergo, per discutere preliminarmente su possibili intese sulla legge elettorale da riformare, e ALLO STESSO TEMPO si accorda telefonicamente con il PD per stabilire un UNICO candidato per il centrosinistra, senza primarie, per le prossime elezioni comunali a Palermo.

    3- Si propone quale campione del liberalismo italiano ed ALLO STESSO TEMPO si oppone ad un governo che, nella attuale, fortunata, sospensione delle politiche clientelari e stataliste
    dei partiti di destra, sinistra e centro, può avviare, pur tra difficoltà socio-economiche, un processo di liberalismo.


    Insomma un partito ” grintoso”, personalistico, demagogico e spesso confisionario negli obiettivi potrà trasformarsi in un partito aperto, moderno e credibile per la maggior parte degli elettori?

    Ricambio i cordiali saluti

  • avatar

    Sono assolutissimamente d’accordo con la posizione di IDV contro il decreto svuota carceri che mi ricorda il chiodo fisso del passato governo di centrosinistra, che veniva anteposto a tutti i gravi problemi del Paese, dato che insieme ai comuni delinquenti venivano beneficiati anche i corrotti politici. Il sovraffollamento non dipende dal fatto che ci sono troppi detenuti ma che a causa di sprechi e malgoverno ci sono poche carceri, anzi ce ne sono di nuove ma sono state ignobilmente abbandonate ed in stato di degrado.
    Ricordo che in una occasione analoga passata fu rimesso in liberta’ un certo Izzo detto il mostro del Circeo che appena uscito commise un altro orribile omicidio.

  • avatar

    @ Aldo:
    deh, caro Aldo, veritas in verbis tuis, chè sofferente di psiconevrosi il DSM-III l’avrebbe definito ‘sto marò dulciacquicolo. Non è che però sempre torto ei abbia: è la minestra che propina ch’è sempre la stessa; però, non solo sed etiam, isso di estrema destra si proclama e come un borghesuccio tedesco degli anni trenta il nazismo invoca; potrebbe esser per provocazion, ma non lo so. Come provocatoria anche può esser stato il suo amor per padronbanano: isso quindi un faker potrebbe qualcun considerar, ma io non so se ciò è vero. Penso ch’egli un banano sia, ma la tassazion del deposito titoli innervosito assaje l’ha, chè da padronbanano tradito stato è nella sua mente: ma se accuorto fosse stato, ei non avrebbe bungabunga votato, et osannato. At salud. Auguri

  • avatar

    Superpatto antievasione: scambio dei dati sui conti esteri

    nessun segreto mai più sui conti esteri per la lotta all’evasione. il nuovo superpatto tra Italia, Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, infatti, permette a questi cinque paesi di scambiarsi dati su conti offshore di cittadini o residenti nei diversi stati

    dopo il contenzioso che nell’estate di tre anni fa aveva visto contrapposti i banchieri svizzeri di Ubs al fisco Usa, adesso gli Usa sono tornati alla carica. e sempre con l’obiettivo di dare la caccia all’evasore, sono stati avviati negoziati bilaterali con i cinque paesi europei, che a loro volta hanno annunciato di voler applicare il foreign account tax compliance, fatca (o fatwa?)

    Si tratta di un insieme di norme pensate per individuare e scoraggiare l’evasione fiscale offshore. la legge americana entra in vigore dal 2013, anno in cui coinvolgerà anche i cinque paesi europei, italia inclusa

    gli accordi si basano sul principio di reciprocità, il che significa: scambio automatico di informazioni in due direzioni. l’auspicio è che il raggio d’azione venga ampliato rispetto ai sei paesi convolti e che si lavori insieme all’unione europea e all’Ocse.

    Ovviamente mancano dalla lista Suisse, Cayman, San Marino

  • avatar

    Badaloni febbraio 9th, 2012 alle 17:32

    Sempre cosi raffinato il nostro dubbioso! Sbaglio o avevi scritto un commento dove salutavi tutti e ti toglievi dalle scatole perchè non ti pubblicavano i commenti?

    Visto che ora continuano a pubblicarti, non mantieni le tue stesse promesse? Devi essere una persona molto seria e soprattutto di parola!

    Ma quando mai? Sono anni che lo scrive, ma senza il blog di Antonio Di Pietro, potrebbe attaccarsi alla canna del gas.

    Addendum: ma non aveva promesso che se gli passavano l’ultimo post, non avrebbe piu’ usato la sorete mail, perchè gli avevano bloccato il suo IP?:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

  • avatar

    usiamo i referendum .

  • avatar

    Superpatto antievasione: scambio dei dati sui conti esteri

    nessun segreto mai più sui conti esteri per la lotta all’evasione. il nuovo superpatto tra Italia, Francia, Spagna, Germania, Regno U:( :( nito, infatti, permette a questi cinque paesi di scambiarsi dati su conti offshore di cittadini o residenti nei diversi stati

    dopo il contenzioso che nell’estate di tre anni fa aveva visto contrapposti i banchieri svizzeri di Ubs al fisco Usa, adesso gli Usa sono tornati alla carica. e sempre con l’obiettivo di dare la caccia all’evasore, sono stati avviati negoziati bilaterali con i cinque paesi europei, che a loro volta hanno annunciato di voler applicare il foreign account tax compliance act (fatca)

    si tratta di un insieme di norme pensate per individuare e scoraggiare l’evasione fiscale offshore. la legge americana entra in vigore dal 2013, anno in cui coinvolgerà anche i cinque paesi europei, italia inclusa

    gli accordi si basano sul principio di reciprocità, il che significa: scambio automatico di informazioni in due direzioni. l’auspicio è che il raggio d’azione venga ampliato rispetto ai sei paesi convolti e che si lavori insieme all’unione europea e all’Ocse.

    Nessun patto con Cayman, San Marino ecc?:(

  • avatar

    @ marinaio:
    Ciao Marinaio, infatti volevo intendere proprio quello, che visto quanti dubbiosi abbiamo in Italia, ci siamo tenuti berlusca per anni.

    Non ci giuro, ma credo che dubbioso ed oss at siano la stessa persona, io sono nuovo qui, quindi non saprei dirlo con certezza e se mi sbaglio scusatemi sin da ora…..

    buona sera a tutti
    Sergio :D

  • avatar

    CHE NOBILTA’ D’ANIMO QUESTI POLITICI…

    “Quando gli ideali scendono in campo” …
    Hanno preteso che la trasferta fosse “totalmente spesata”. Poi hanno accettato di pagare solamente il biglietto aereo, che tanto quello glielo offriamo noi. Non hanno scucito una lira per il ristorante, per l’albergo, e nemmeno per l’acquisto di tre carrozzine per i bambini disabili assistiti dalle «Sorelle della carità». Pure i magistrati ed i politici locali hanno messo mano al portafogli. Ma loro – a parte il Pd Beretta – no. Zero, nada. “Qualcuno si è pure trattenuto a Catania un giorno in più per evitare la neve di Roma e godersi i 16 gradi e lo spettacolo che dall’Hotel Nettuno offre il golfo di Ognina”, scrivono quelli del Corriere .

    Di chi stiamo parlando? Della “Nazionale Parlamentari Calcio “, composta dagli Onorevoli più privilegiati del Continente, capitanata dall’avvocato Pdl Maurizio Paniz (il più pagato di Montecitorio), e composta da deputati di tutti gli schieramenti. C’è pure l’appassionatissimo Gioacchino Alfano, Pdl. Sulla home page del suo sito, come vedete qui sotto, la scritta “quando gli ideali scendono in campo” …

    http://nonleggerlo.b*log*sp*ot.com/2012/02/quando-gli-ideali-scendono-in-campo.html

    Tratto da: “Quando gli ideali scendono in campo” … | Informare per Resistere http://www.informarexresistere.fr/2012/02/09/quando-gli-ideali-scendono-in-campo/#ixzz1lujgQ8D1
    - Nel tempo dell’inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario!

  • avatar

    Nel post precedente ho messo gli asterischi nel link perché non me lo lasciava passare…

  • avatar

    @ oss att:
    Ti ringrazio per la forbita lezione grammaticale. Io credo che tu e dubbioso siate la stessa persona, ovviamente potrei essere in errore e nel caso me ne scuso.

    Tuttavia se quello è il modo di dimostrare dissenso, mi scuso per il gioco di parole, permettimi di dissentire. Non è certo insultando la gente che si risolvono le cose, ma siamo, fortunatamente in democrazia e quindi ognuno si spali la sua merda, ecco appunto, la propria, lasciando stare quella degli altri! :D

  • avatar

    Badaloni febbraio 9th, 2012 alle 21:19

    Non ci giuro, ma credo che dubbioso ed oss at siano la stessa persona, io sono nuovo qui, quindi non saprei dirlo con certezza e se mi sbaglio scusatemi sin da ora…..

    Matematica certezza credi a me.

  • avatar

    dal dottor forbici ho ascoltato un giornalista che diceva che non è opportuno andare a votare a giugno perchè la legge elettorale non sappiamo com’è.
    domanda: “e l’anno prossimo, dopo che l’anno fatta, lo sapremo?”
    “sarà questa la gran differenza?” andiamo avanti ancora un anno con un governo che non è secondo la legge?

    in italiano si dice fuori legge.

  • avatar

    Monti è negli USA

    Chissà se alla bocconi gli avevano fatto vedere questa entrata

    “Quando, nel corso degli umani eventi, diviene necessario per un popolo spezzare i legami politici che lo hanno unito ad un altro, ed assumere, fra le potenze della terra, la posizione distinta e paritaria a cui le leggi della Natura e di Dio gli danno diritto, il giusto rispetto dovuto alle opinioni dell’umanità esige che esso dichiari le ragioni che lo costringono a separarsi.
    Consideriamo verità evidenti per sé stesse che tutti gli uomini sono creati uguali; che sono stati dotati dal loro Creatore di taluni diritti inalienabili; che, fra questi diritti, vi sono la vita, la libertà e il perseguimento del benessere. Che per garantire questi diritti, vengono istituiti fra gli uomini dei governi che derivano dal consenso dei governati il loro giusto potere. Che ogni qualvolta una forma di governo diviene antagonistica al conseguimento di questi scopi, il popolo ha diritto di modificarla e abolirla, e di creare un governo nuovo, ponendo a base di esso quei principi, e regolando i poteri di esso in quelle forme che offrono la maggiore probabilità di condurre alla sicurezza ed alla felicità del popolo medesimo. La prudenza consiglierà, in fatto, di non cambiare per motivi tenui o transitori governi stabiliti da tempo; l’esperienza dimostra, invero, che gli uomini sono più inclini a sopportare i mali, finché sono tollerabili, che a riprendere la giusta direzione, abolendo forme alle quali sono adusati. Ma quando una lunga serie di soprusi ed usurpazioni, volti invariabilmente ad un unico scopo, offrono prova evidente del disegno di un governo di assoggettare il popolo a condizioni di dispotismo assoluto, é diritto e dovere del popolo di abbattere quel governo e di creare nuove salvaguardie per la sua sicurezza futura.
    Tale é stata la paziente sofferenza di queste Colonie; e tale é la necessità che le costringe a mutare il loro precedente sistema di governo.
    La storia dell’attuale Re di Gran Bretagna è una storia di ripetuti soprusi ed usurpazioni, diretti tutti all’unico scopo di instaurare il dispotismo assoluto sui nostri Stati.
    A dimostrazione di ciò, esponiamo i fatti al mondo ignaro e imparziale…

    EGLI ha rifiutato di dare il suo assenso alle leggi più opportune e necessarie al bene pubblico [...].

    EGLI ha ripetutamente disciolto Assemblee rappresentative che si erano riunite allo scopo di opporsi con virile fermezza alle sue violazioni del diritto del popolo [...].

    EGLI ha reso i Giudici dipendenti dal suo esclusivo arbitrio [...].

    EGLI ha mantenuto fra noi, in tempo di pace, eserciti stanziali senza il consenso dei nostri Corpi legislativi.

    EGLI ha ostentato di rendere il potere militare indipendente dal potere civile e ad esso superiore.

    EGLI si è accordato con altri allo scopo di assoggettarci ad una giurisdizione estranea alla nostra costituzione e sconosciuta alle nostre leggi (si allude al parlamento inglese – Ndr. ), dando il suo assenso alle loro presunte disposizioni legislative, vale a dire: [...] ad interrompere il nostro commercio con tutte le parti del mondo; ad imporre su di noi tributi senza il nostro consenso [...].

    EGLI ha fomentato la rivolta al nostro interno ed ha tentato di far marciare contro gli abitanti delle nostre zone di frontiera gli spietati indiani selvaggi, il cui ben noto metodo di guerra consiste nel massacro indiscriminato della gente di ogni età, sesso e condizione. (Capoverso di Jefferson soppresso)

    EGLI ha intrapreso una guerra crudele contro la stessa natura umana, violando i suoi più sacri diritti alla vita e alla libertà nelle persone di una gente remota che mai gli aveva recato offesa, facendola catturare e trasportare in schiavitù in un altro emisfero o mandandola incontro ad una morte miserevole durante il suo trasporto colà [...]. Deciso a conservare aperto un mercato in cui si vendono e si comprano uomini, egli ha prostituito il suo diritto di veto al fine di votare al fallimento ogni tentativo di proibire o limitare per via legislativa questo esecrando commercio. E acciocchè non mancasse a questo corteo di orrori nulla di infame.

    EGLI sta ora incitando proprio quella gente a prendere le armi contro di noi [...]“).

    “NOI pertanto, rappresentanti degli Stati d’America, riuniti in Congresso generale, appellandoci al Supremo Giudice dell’universo quanto alla rettitudine delle nostre intenzioni, solennemente dichiariamo e proclamiamo, in nome e per autorità dei buoni popoli di queste Colonie, che queste Colonie Unite sono e devono di diritto essere Stati liberi ed indipendenti”.

    “NOI investiti della grande responsabilità nel firmare questa Dichiarazione ci impegniamo con le nostre vite, le nostre fortune, e il nostro sacro onore”

    Thomas Jefferson – 4 Luglio 1876

  • avatar

    Stanno fregando la Grecia alla grande gli amici del Mariuolo nostrano!!:!:

    Povera HLLAS!!

  • avatar

    Buonanotte a tutti i naviganti. Caro Sergio Badaloni, tutto può esser ma, alla fine della fiera, potrebbe darsi che l’identità di OA e di Dubbioso coincidenti non siano. Il mio amico Tenente Parker i proverbi della sua terra nomina cum grano salis, et forse appropriato quello secondo il quale un avvocato non chiamato con mrd in bocca vien pagato potrebbe pure riguardarmi per quel che sto per dir a Dubbioso, che chiedeva ad OA il significato della parola “ombra”, alla quale si può rinunciare: deh, Dubbioso, di bicchieri di vino si parla qui, chè così in Veneto chiamasi il nostro friulano “tajut” o “taj”, et argomento molto più divertente spesso esce nelle conversazioni nella taverna del porto. Più che rinunciare all’ombra, quindi, parsè il vin al dà ligrie e la ligrie a è dai zovins, d’uopo sarebbe rinunciare al turpiloquio ed agli insulti. In tutta onestà, in periodi di agitazione spesso la tentazion di aggredire chi dissenso esprime c’è, et sbagliata sine dubio; io mai ciò feci, eccettuato chi per provocar risse qui venuto è: Spazio Aperto, che ebbe la compiacenza di andar fur de ball et il marò dulciacquicolo che ora da rivoluzionario della sezione bistecca è vestito sono due esempi di trolls che ho attaccato et non me ne pento. Riguardo OA ed il clima che qui instaurato si è, io sono in guerra per colpa di Albo Chiaro, che somigliava assaje del linguaggio al nauta di Catania, utilizzando frasi classiche del suo repertorio, quale una tratta da un’opera del suo grande conterraneo Luigi Pirandello. Ergo, io dissi solo che mi ricordava un nauta, non ho detto chi; se egli mi attaccò, segno evidente che isso pensò “Questo a me si riferì”, il che equival a dir che colse lui quoque queste somiglianze. A parti inverse, ei una dissociazione pretenderebbe, cosa che a me invece non importa un fico secco; il sommo Dante parafrasare si può con un “egli credeva che io credessi”, ergo mi attaccò per il sospetto che io sospettassi di lui. Et allora mi vennero molti dubbi su di isso, che secondo me non vedeva l’ora di coinvolgermi in una sporca guerra. Questa s’interruppe ma fu ripresa dopo l’intervento di Niro, OA mi fece una domanda et con equità risposi, et ergo isso m’attaccò di nuovo. Caro Sergio Badaloni, mi scuso per il lungo discorso dagli aspetti anche psicanalitici, ma mi sono lasciato andare sebbene stasera non ci sia stata nella mia tavola l’ombra di un’”ombra”. Ti saluto con simpatia. Auguri

  • avatar

    e.c.: in tavola in luogo di “nella mia tavola”. Auguri

  • avatar

    Finché qualche illuminato non mi della politica o della finanza non mi spiega come si fa a pagare i debiti sovrani se al contempo si strozza l’economia reale???. Il primo Ministro A. Merkel sembra proprio che non abbia nessuna intenzione di allentare il cappio dei debiti sovrani, ne tanto meno di proteggere questi da una speculazione finanziaria che dire criminale è dire poco. Speriamo la Merkel riveda questa sua posizione che peraltro non è cosi disinteressata, altrimenti temo che alcuni Paesi come la Grecia, Portogallo, Spagna, Italia, etc. etc. finiranno per assomigliare più a dei campi di concentramento che non a Paesi sovrani e democratici.

  • avatar

    X ppbovio

    Sig. bovio, purtroppo, ho guai seri nell’ambito famigliare, e non posso dedicare tempo al nostro avviato e interessante dialogo.
    Faccio due cose, anzi tre:1) lei fa delle confusioni. Non ha ben chiaro i fondamentali sistemici del modo di produzione capitalistico, perciò afferma che “il coltivatore diretto, il lavoratore autonomo, l’artigiano, l’imprenditore individuale e il socio della cooperativa sono capitalisti sfruttatori di se stessi?”
    Questa è una frase di uno che ha una visione NON classista della società, ma interclassista.
    Si ricordi, che esiste la grande , media e piccola borghesia, e poi il gigantesco mondo dei salariati, coloro che non hanno altra merce da vendere sul mercato che la loro forza lavoro. Uno può anche mettersi in proprio sul mercato, diventando possessore dei mezzi di produzione economica (è il caso della piccola borghesia), ma si mette in proprio e in concorrenza con gli altri possessori dei mezzi di produzione. Ricordi sempre che questo è un sistema concorrenziale, e che la borghesia è in concorrenza anche con se stessa. (Ed è per questo che si delocalizza, anche) Il nord est italiano, eccellenza della piccola borghesia imprenditrice, ha quasi tutto delocalizzato nei paesi dell’est, ed il motivo, già glielo spiegato.
    A dettare le condizioni al mondo dei salariati, sono sempre chi possiede i mezzi di produzione economica, grande o piccolo che sia, punto.
    2)Legga, anzi STUDI questo link:http://diciottobrumaio.blogspot.com/2011/12/due-chiacchiere-con-luca.html
    lo scovato apposta per lei.
    3)Insisto, legga il libro di Giacchè, anche solo la prima parte, ed anche se Giacchè, per me, non è ancora un…comunista.
    Cordiali saluti

    P.S.
    E comunque, il disegno occulto della grande borghesia europea e mondiale, è quello di…PROLETARIZZARE L’INTERO CETO MEDIO, e quindi anche la piccola borghesia, causa l’inceppamento del ” PROCESSO DI ACCUMULAZIONE CAPITALISTICO, fenomeno fondamentale della crisi che spinge il capitale a ritirarsi sempre più dalla produzione concentrandosi nella circolazione”, e indi nel mondo dei giochi finanziari.

  • avatar

    @ oss att:
    Infatti, avevo espresso un mio disappunto, e Marinaio la risposta me l’aveva data, tutto era finito lì, invece, quale serpe che sei, hai preso la palla al balzo per metterci l’uno contro l’altro e ti andata buca, per questo ti sei scagliato contro di lui, e ancora insisti, ma vai a quel paese! Ma sembra che nemmeno lì ti vogliono. Sei un vigliacco e farabutto!

  • avatar

    L’anticipazione è stata data dal direttore de Il Fatto Quotidiano,Antonio Padellaro,nel corso di “Servizio pubblico”, la trasmissione condotta da Michele Santoro: ”Il cardinale Paolo Romeo rivela che papa Benedetto XVI morirà entro un anno” Dura la replica del Vaticano: ”Si tratta di farneticazioni che non vanno prese sul serio. Siamo alla follia ”

    Non sarebbe la prima volta che i Papi scomodi vengono rimandati alla Casa del Padre prima del tempo.Nessuno ha dimenticato la misteriosa morte di Papa Luciani e il suo brevissimo pontificato. Forse questo annuncio tempestivo servirà a salvare davvero la vita di Benedetto XVI, a meno che nel messaggio non si alluda ad una malattia terminale del Santo Padre.

  • avatar

    IL CAVALLO DI TROIA DELLA FINANZA SPECULATIVA

    La cura definitiva, alla persistente crisi globale, non è quella d’immettere liquidità infinita, nel sistema finanziario, che poi non raggiunge neanche l’economia reale!

    I “miliardi immaginari” dati all’1% dalla Bce, al sistema bancario dell’UE, che non filtrano mai nella produzione di beni e servizi reali, la dicono lunga, sulle regole finanziarie in vigore, adesso.

    Si possono appianare, i debiti, stampando moneta-in-prestito-all’1%-alle-banche? Si rinvia solo il default globale! Non è certo la soluzione!

    E’ forse, un premeditato cinico voler guadagnare tempo, nell’attesa che si estingua, un po’ di popolazione, non tutelata dal sistema sociale? In attesa del prossimo olocausto, che rimescoli il dare/avere globale, con lo sterminio di qualche miliardo d’individui?

    La cura riparte dall’economia reale, non dal procrastinare il crollo del sistema, con altra finanza! Adesso Monti, e l’UE, con la Merkel al comando, stanno curando la malattia, inoculando altra malattia!

    Si risponde, al debito del sistema economico globale, NON con la produzione di beni e servizi, ma con pezzi di carta filigranata, o virtuale, informatica. S’inventa potere di spesa con i prestiti agevolati della Bce, non certo Valore!

    Si tratta di potere di spesa che il sistema bancario-finanziario utilizza, non per il credito, ma in modo autoreferenziale, forse per appianare buchi, o peggio, per speculare sullo spread! Non si rimette in moto l’economia ma la speculazione!

    Saprete anche voi, immagino, delle grandi banche che evadono, no? Vengono beccate, e restituiscono miliardi all’Agenzia per le Entrate. Ma come saranno i loro bilanci? Ci si può più fidare di simili istituti bancari? A questa gente, a questa istituzione, diamo in mano il fondo-salvastati-della-cuccagna? Sono quegli stessi che vanno a bacchettare la Grecia? Questo è Potere, Arbitrio, NON E’ Etica!

    Colgo l’occasione, per reiterare, che, quali che siano le responsabilità, dei governi succedutosi in Grecia, l’UE non avrebbe dovuto agire, come sta invece facendo, ancor ora, pervicacemente, perseverando nell’opera di depauperamento, del popolo greco!

    Un po’ di pacche sulle spalle di Monti, da Obama, così che risalga l’orgoglio nazionale di rapa, e… l’abolizione dell’articolo 18, va giù ai “poveri cristi”, alias lavoratori? Supercalifragilistic-espiralidoso?

    Non credo! Se non ci si ferma, per tempo, su questa china, di questo passo, fra un anno, avremo un acuirsi della crisi, con conseguenze, anche sull’ordine pubblico. Sarà Beirut in Italia ai tempi della guerra in Libano!

    La destabilizzazione, a livello sociale, ormai è palpabile. Sta diventando un enorme lager a cielo aperto, la società; forse viene percepito di meno nei “quartieri alti”. Forse vi sarà gente che morirà, e che si può ancora salvare, con scelte diverse, alla nostra portata. (Se solo deragliassimo dalla dottrina economica, a cui Monti si attiene, scrupolosamente, come fosse una fede religiosa, o una medicina da prendere, ad orari fissi, ordinata dal medico!)

    Non è escluso, che si sfoghi il tutto, in un evento bellico, di portata mondiale, accettato dalle genti, persino come inevitabile! L’autodistruttività umana ha sempre questa genesi! La narrazione cambia ma la Storia è sempre la medesima!

    Possiamo dare in mano, allo stesso personale finanziario, che ha generato la crisi globale, il “fondo salvastati”, da gestire al di sopra di qualsiasi vincolo, anche legale? Quel ch’è accaduto, con la finanza speculativa, somiglia troppo al cavallo di Troia, lasciato “in regalo” fuori alle mura della Città. Le bolle speculative sono cavalli di Troia.

    Le banche, sino a tre anni fa, davano mutui e fidi bancari, che poi sono stati cancellati dalla sera alla mattina, con il blocco del credito, e conseguente messa in svendita, di pezzi consistenti dell’economia reale. (La magistratura, dovrebbe fare, sistematicamente, una ricognizione, su questo passaggio delicato.)

    Il cavallo di Troia è anche il bancomat, le carte di credito, e tutti quei servizi finanziari, trasparenti quasi sempre, solo ex-post (!), che facevano sentire ognuno un re, e ora… un mentecatto!

    Il cavallo di Troia nella finanza è… l’interesse che si mangia il capitale! E’ l’economia del debito in radice ma – come si vede – data per ovvia, naturale come un bicchiere d’acqua, per scontata.

    Un braccio della Polis, un mezzo della società, una funzione sociale, il sistema bancario-finanziario, può trasformarsi in fine supremo,  ingoiando assieme all’economia reale, nei vari spezzatini e svendite, anche la Democrazia, per far soldi con i soldi, e trasmutarci tutti, in una sorta di neofeudalesimo del terzo millennio, ancora in servi – stavolta però -  della… banca?

  • avatar

    Stamattina ho sentito un’idea molto controcorrente e molto interessante.
    Una legge elettorale rigorosamente e scrupolosamente proporzionale con lo scopo dichiarato di eleggere un’Assemblea Costituente.

  • avatar

    I fondi di Santa Madre Chiesa depositati presso le banche italiane finiscono altrove…L’ importante è essere previdenti. Soprattutto quando l’ accusa è quella di aver riciclato denaro. Per questo l’ Istituto Opere Religiose ha deciso di prendere precauzionalmente congedo dall’ Italia e spostare i suoi fondi in Germania…La Magistratura indaga:secondo i giudici i trasferimenti erano avvenuti senza comunicare per conto di chi erano stati disposti, né la natura e lo scopo delle due operazioni. Gli avvocati della Santa Sede hanno in seguito precisato che si trattava di operazioni di tesoreria: la somma maggiore, cioè i 20 milioni trasferiti a Francoforte, doveva essere investita in titoli di Stato tedeschi…Capito, ragazzi ?

    I sacri porporati non soltanto defraudano lo stato italiano per l’ ICI dovuta su immobili dal reddito stratosferico, ma trasferiscono il malloppo in Crante Cermania per investirli in Bund anzichè in Bot ! Ehi, Papa Ratz, mi sa che qualche nemico te lo sei fatto davvero e la storia dell’attentato non è da sottovalutare: non prendere medicine dagli sconosciuti e prima di mangiare, fai assaggiare le tue prelibate pietanze a qualche cardinalotto in esubero.

  • avatar

    @ G G M febbraio 10th, 2012 alle 01:36

    aspettiamo il resto
    grazie

  • avatar

    i papi

    @ St.ron.zio 90 febbraio 10th, 2012 alle 04:26

    Giovanni Paolo era ammalato di cuore da tempo e non avrebbero dovuto eleggerlo
    Benedetto non è poi tanto giovane

    morto un papa se ne fa un altro
    è eletto dai cardinali ed è la loro espressione

  • avatar

    @ gennaro esposito febbraio 10th, 2012 alle 06:57

    dove la trovi questa forza per scrivere?
    ci si impiega un sacco di tempo a leggere. sei senza lavoro?

    non farla così brutta.
    i miti ce li creiamo noi
    prima poi toccherà anche a loro

    ciao

  • avatar

    On Di Pietro,

    bene così… Se si accorderanno con lo sbaramento al 10%
    o chissà che cosa?? tanto non sanno nemmeno loro cosa fare,
    lo faranno senza di noi…e dovremo unirci ad altre forze
    per andare oltre lo sbaramento. Ma non sarà un problema
    superare il 10% anche da soli, credo..

    La Piazza non ne può più di questa politica sporca e antidemocratica e qualcosa a breve succederà…Hanno affossato un referendum
    per fare un’altra sporca legge col solo scopo di fregare i liberi cittadini di un libero stato.

    Personalmente non son d’accordo nel rincorrere il PdmenoL..e gli accordi di Vasto, non fosse altro che per una semplice questione di numeri.
    Io sarei invece per la totale chiusura ad accordi anche dell’ultima ora con un PD che tra l’altro non si sà che fine farà…se si spaccherà, se perderà consensi a 2 cifre e altri scenari poco raccomandabili visti i vari Lusi e altre storie che stanno venendo fuori da un partito allo sbando..

    La coalizione deve essere con SEL, e possibilmente allargata a M5STELLE, LISTE CIVICHE, COMUNI ECC..sulla base di un programma politico/economico stringente con pochi punti fondanti come lotta all’evasione fiscale, riforma del parlamento scelte economiche e ambientali drastiche senza ripensamenti…solo per cit,arne alcune..

    Antonio di Pietro e IDV unica vera opposizione..

    Saluti,
    Gianluca Visca

    Saluti,
    Gianluca Visca

  • avatar

    Poesiola stupida su Melassa (l’Italia) e il suo medico (Monti)

    Da catatonia Melassa par affetta,
    nelle sue membra la v’è rigidità,
    stupor, ecolalia, tanto balbetta
    ma lo suo medico oppone vacuità.

    Dotto, dottorante ma in finanza,
    spaccia rimedi buoni pe’l cavallo,
    che d’equità son sanza sostanza,
    ma altri “dotti” ne cantano l’avallo.

    Contro cotanta scienza si basisce,
    avanti adunque e che il paziente,
    sia forzato in cura che lenisce
    lo male suo sì tanto deprimente

    Di cura in cura sì sperimentata
    Melassa, assai poco se ne giova
    e nelle feci in prova comprovata
    il marcio antico ancora si ritrova.

  • avatar

    @ St.ron.zio 90:
    Ciao
    Ti immaginavo un anziano, invece dalla foto, se è recente, appari un giovincello.
    Auguri. :D

  • avatar

    Buongiorno a tutti i naviganti. Un caro saluto al mio amico Niro, in primis: deh, carissimo Niro, lasciamo pur navigar l’OA per la sua scia; ciò che dir dovevamo detto l’abbiamo, sappiamo che repetita juvant sine dubio, ma tanti sono i problemi che l’Italia affliggono, ben peggiori che non l’urgenza di rispondere a turpiloquio et offese. La calunnia è un venticello e ciò è di Rossiniana memoria, ma lo stesso venticello richiede una mascherina visto l’olezzo: ma di essa muniti siamo, e per la nostra scia navighiamo senza ansie e tensioni. Buona rotta, lo stesso dico al Compagno GGM al quale un caro saluto mando et dico: caro GGM, ti auguro ogni bene riguardo ai tuoi problemi in famiglia. Et saluto quoque PP Bovio, a cui dico che la legge proporzionale assai mi aggraderebbe, et già dissi ciò: l’importante è che lo sbarramento non sia alto in maniera da fregar le forze numericamente meno consistenti;Tunine dice che la sinistra dirigenziale del partito in buona fede è, io dico però che in campana star bisogna. Auguri

  • avatar

    Finalmente una proposta seria!!!

    Il Sen. Oskar Peterlini (Südtiroler Volksparte) insieme ad altri senatori della Repubblica ha presentato la proposta di separare le banche commerciali dalla banche d’investimento per sostenere l’economia locale, proprio nei giorni in cui l’Italia e l’Europa si affannano ad allontanare il momento della presa d’atto del dissesto del sistema finanziario mondiale.

    Nel testo si fa espresso riferimento al famoso Glass-Steagall Act varato sotto la presidenza Usa di Franklin Delano Roosevelt nel 1933 che pose fine agli eccessi finanziari all’origine della Grande depressione.
    Purtroppo a partire dagli anni Novanta nei Paesi Occidentali il principio della Glass-Steagall fu abbandonato per tornare al modello di banca universale che riunisce sotto lo stesso tetto le funzioni proprie della banca commerciale (raccolta dei depositi dei cittadini, erogazione del credito agli individui e alle imprese) con le funzioni delle banche d’affari, che operano nei mercati finanziari, attraverso l’emissione e la compravendita di titoli azionari, obbligazionari e di strumenti speculativi in genere…

    http://nobigbanks.it/2012/02/10/glass-steagall-al-senato-un-disegno-di-legge-per-la-separazione-bancaria/

  • avatar

    @PP Bovio

    Spettabile PP Bovio, l’idea di una proporzionale non è sbagliata. Saluti

  • avatar

    Spett G G M,
    parto dal suo PS.
    Indubbiamente esiste un progetto della finanza mondiale, anzi direi che sia sempre esistito e che non abbia mai fatto niente per nascondersi.
    Tuttavia, ciò che si definisce “finanza mondiale” non è poi così mondiale.
    Al massimo la definirei “finanza occidentale” (approssimando per eccesso).
    E neppure nell’ambito occidentale mi pare così maggioritaria.
    Tenuto conto che lo spread BTP/BUND può essere manovrato a piacimento con 4/5 miliardi di titoli negoziati sul mercato secondario, non vedo questa grande potenza di fuoco.
    E tenuto conto che l’offensiva speculativa si stà ormai esaurendo non vedo neppure questa grande resistenza.
    Per non parlare della vicenda greca.
    Neanche incastrando Strauss-Kahn, neanche assoldando tutte le agenzie di rating e tutti i giornali finanziari sono riusciti a scalare uno stato che fattura come la Lombardia e che tira avanti da anni falsificando la contabilità.
    Dunque l’eterno nemico del proletariato non è poi così grosso e cattivo come i campioni del proletariato vogliono dare ad intendere.

    L’accumulazione capitalistica s’è inceppata?
    Non mi risulta.
    Facendo finta che la Cina, l’India e il Brasile non esistano, mi pare che paesi come la Germania, la Finlandia e (ohibò!) la Turchia continuino a lavorare, a esportare e ad aumentare gli stipendi.
    Non si sono inceppati neanche gli USA, che si trascinano sul groppone un debito pubblico ancora più mostruoso del nostro.
    Ed il Giappone?
    Si sono beccati un terremoto che avrebbe raso al suolo dieci Italie e dopo pochi mesi si sono già rimessi a lavorare…

    Ma torniamo all’Italia.
    Dove sono tutti questi capitalisti grossi brutti e cattivi?
    Io vedo soltanto dei piccoli capitalisti domestici che razzolano un po’ spaventati nel cortile della politica, della corruzione e della mafia.
    Come?
    La mafia e la corruzione sono soltanto effetti collaterali del capitalismo?
    Ma per piacere!!!

    Sempre interessante la teoria sulla proletarizzazione della piccola borghesia.
    Ma rimane da stabilire se, nell’ambito italiano, esistano delle effettive differenze tra piccola borghesia e proletariato.
    Se la differenza non stà nella nascita o nella cultura o nella professione o nel censo, dove stà?
    Nel partito per il quale si è votato alle ultime elezioni?

    Infine, onde continuare a conversare amabilmente, mi parrebbe utile stabilire un patto tra gentiluomini: lei smette di propinarmi i suoi link ed io non comincio a propinarle i miei.

  • avatar

    @ Sig. O Attento

    Signor O, non ci sono problemi per il tu, mi va bene anche se mi puo’ scappare il lei, vista la fretta in cui scrivo.
    La ringrazio per la disponibilita’ ad indicarmi la retta via, ma quella, sono convinto che potrei trovarla anche da me, però un input forse è meglio averlo, perche’ l’ingresso agli archivi è piuttosto difficile. Ho visto poc’anzi qualcosa di vecchio, di due anni fa, a marzo, e mi pare che il suo ingresso sia stato senza fastidi, dopo può essersi verificata qualche incomprensione ideologica, ad ogni modo la scopriro’. Saluti.

    @Marinaio

    Non me ne voglia il signor OA, Marinaio, se dico che la battuta sull’ombra e l’allegoria sul turpiloquio e gli insulti mi pare tutto sommato bonaria. A leggerti, sotto sotto pari molto bonario. Saluti anche a te.

  • avatar

    Niro febbraio 10th, 2012 alle 02:38

    @ oss att:
    Infatti, avevo espresso un mio disappunto, e Marinaio la risposta me l’aveva data, tutto era finito lì, invece, quale serpe che sei, hai preso la palla al balzo per metterci l’uno contro l’altro e ti andata buca, per questo ti sei scagliato contro di lui, e ancora insisti, ma vai a quel paese! Ma sembra che nemmeno lì ti vogliono. Sei un vigliacco e farabutto!

    Risponde sempre, mettendo lingua e naso in ogni dove, che vuoi si sente autorizzato, avendo per anni spadroneggiato sul blog, pensa di poterlo ancora fare. Ma i kmer rossi gli stanno alle calcagna e presto o tardi lo annienteranno, allora sarà la volta che lo troveranno inerte con la canna del gas in bocca, o appeso ai testicoli del David in Piazza della Signoria. Del resto la sua vita è un palcoscenico dove l’ultimo atto sarà sicuramente plateale. Qt e sottoscrivo il tuo post e dato che il saluto (lo disse qualcuno) è dei signori, ti saluto caramente.

  • avatar

    legge elettorale, l’imbroglio per i nostri tempi
    ancora armi di distarzione di massa
    invece di provveder per quelli che stanno andando semrpe più nella miseria questi farabbutti penano all legge elettorale, che tradotto vuol dir: VEDIAMO COME MEGLIO SPARTIRCI I POSTI
    i posti son semrpe nostr, semrpe fra di noi, di noi kasta della politica, COME I POSTI ALL’UNIVERISTA’ SONO PER I FIGLI DELLA KASTA DEI PROFESSORI, VERO LA FORNERO, CHE GENTAGLIA E’ MAI QUESTA, MISERA, PICCOLA E SENZA PUDORE, SCRIVETE IL VOSTRO SDEGNO CONTRO LA FORNERO

    trasparenza@unito.it

    CHIEDETE CHE IL SENATO ACCADEMICO FACCIA CHIAREZZA, FIRMATE L’ESPOSTO DENUNCIA CHE STIAMO PER PRESENTARE ALLA PROCURA, CONTRO QUESTA GENTAGLIA DELLA FAMIGLIA (mafiosa) deaglio-fornero

    VERGOGNA, VERGOGAN , VERGOGNA

  • avatar

    legge elettorale, l’imbroglio per i nostri tempi
    ancora armi di distarzione di massa
    invece di provveder per quelli che stanno andando semrpe più nella miseria questi farabbutti penano all legge elettorale, che tradotto vuol dir: VEDIAMO COME MEGLIO SPARTIRCI I POSTI
    i posti son semrpe nostr, semrpe fra di noi, di noi kasta della politica, COME I POSTI ALL’UNIVERISTA’ SONO PER I FIGLI DELLA KASTA DEI PROFESSORI, VERO LA FORNERO, CHE GENTAGLIA E’ MAI QUESTA, MISERA, PICCOLA E SENZA PUDORE, SCRIVETE IL VOSTRO SDEGNO CONTRO LA FORNERO

    trasparenza@unito.it

    CHIEDETE CHE IL SENATO ACCADEMICO FACCIA CHIAREZZA, FIRMATE L’ESPOSTO DENUNCIA CHE STIAMO PER PRESENTARE ALLA PROCURA, CONTRO QUESTA GENTAGLIA DELLA FAMIGLIA (mafiosa) deaglio-fornero

    VERGOGNA, VERGOGNA , VERGOGNA

  • avatar

    Perché gli italiani non possono appartenere all’euro.
    Buon divertimento!

    http://www.albinoblacksheep.com/flash/italy

  • avatar

    Buon pomeriggio a tutti i naviganti. Buongiorno Banano, ringraziar ti debbo, sine dubio bonario sono, et talcolta addirittura francescana è la bontà che dal cor del vetusto nauta trabocca: ma il saio non sempre puoi portar, e quando ostacolan la tua rotta puoi pure inviperirti, cosa che non mi piace, ma che talvolta necesse est per farti rispettare, o quantomeno per ribattere e non restar passivo agli eventi. Quella dell’ombra più che una battuta è una constatazione: de gustibus disputandum non est, ma io preferisco di gran lunga fare un eccesso etilico, diciamo di modesta entità, che un eccesso di turpiloquio; chè il primo fattore si può verificar di solito nella taverna del porto, et presuppone una bella serata in compagnia, magari pure di una gentil fanciulla, mentre il secondo è meramente penoso, inutile quando non controproducente. Ieri, in tutta sincerità, volevo ribadir la mia imparzialità pregressa, et il fatto che la guerra è stata voluta da una persona sola, che però inizialmente, come cum grano salis hai detto, non si comportava da belligerante, poi sono iniziati gli scontri in mare aperto, il Tenente Amedeo che saluto fuori si è chiamato, et con il tempo quoque il marinaio nella pugna coinvolto è stato: pazienza, capita. Ma mi fa piacere che tu, caro Anselmo, abbia chiesto ad OA i post dall’inizio: chè è giusto avere un’idea globale del fenomeno, della storia, contro ogni tentazione fasciorevisionistica; verba volant sed scripta manent, appunto. Ti saluto, buona rotta. Auguri

  • avatar

    x Alberto Ragazzi: caro architetto Alberto Ragazzi, anche Indro Montanelli disse che Papa Johannes Paulus I venne stroncato dai propri problemi cardiovascolari, o meglio che lo stress offertogli dagli ambienti vaticani sarebbe stata quantomeno concausa dell’exitus, essendo egli abituato alla maggior tranquillità offertagli da Venezia. In ogni caso, nulla di preciso si può saper a riguardo et, non solo sed etiam, mi pare che un’eventuale autopsia sul corpo di un Pontefice sia vietata dalle leggi vaticane: almeno così ho sentito dir. Per quanto riguarda le dichiarazioni del prelato riguardo un’imminente dipartita di Papa Ratzinger, a mio parere ciò con le molle va preso: una fuga di notizie da ambienti cardinalizi et vescovili può sine dubio corrisponder alla realtà, basti pensare a quando venne ipotizzato il morbo di Parkinson a Karol Woytila; ma la paralisi agitante ha una sintomatologia ben evidente, et comunque per diverso tempo le fonti ufficiali negarono ciò. Hoc praemisso, ti saluto et buona rotta ti auguro. Mo’ a Stronzio 90 mi rivolgo: deh, caro Stronzio, il mio amico Niro ragione ha a dir che sei un giovanotto, nu’ bello guaglione quindi, chè dalla foto questo emerge alla grande; ergo, convinto sono che non ti manchino i galanti incontri, il che sempre auspicabile è, et certamente parte fanno del lato bello della vita: chè se essa fosse solamente insultar e ricevere insulti, et colma di turpiloquio, veramente brutta sarebbe, chè l’odio avvelena in primis chi lo nutre. Ma padronbanano disse che l’amor trionferà, certamente intendea quello de lo partito suo, che un po’ in calo però è, non essendo esso vero amore, spesso anzi mercenario, a suon di euro quindi. Detto ciò, quoque tibi un caro saluto invio. Buona rotta. Auguri

  • avatar

    “… il Tenente Amedeo che saluto fuori si è chiamato…”
    marinaio
    febbraio 10th, 2012 alle 13:01

    Ciao Marinaio,
    anche se credo nella tua buona fede nel postare la frase, debbo dirti che chi legge potrebbe tradurre in “vigliacco” quanto da te scritto…”chi si astiene dalla lotta….”.
    Ritengo qundi , visto che condividi il fatto che Anselmo abbia chiesto di postare come è andata dall’inizio di darti la mia versione, per come la ricordo, ed è questa:
    “O.A. entrò nel blog in sordina durante un mio scambio con G.V., che molto caramente saluto se legge e potrebbe anche confermare. Durante tale scambio, per un neofita che non conosceva l’appellativo di Rambo, si poteva ravvisare una presa per i fondelli, prontamente stigmatizzata e postata da O.A. che dopo spigazioni ammise di aver tratto delle conclusioni sbagliate. Poi sono cominciati gli screzi degenerati nella maniera che tutto il blog conosce e che alla fine ho voluto chiudere, contestato come non mai, perchè ritenendo il web un guscio vuoto fatto di niente che si da un nome (nick), era un po fare il Don Chisciotte, incazzarsi contro i mulini a vento credendoli draghi.
    La cosa stupefacente fu che quello che era considerato il loro comandante (appellativo da me mai richiesto e se non ricordo male affibbiatomi da Luzi, che saluto se legge) venne attaccato da i più disparati nick che nascondevano le persone che prima si dichiaravano amiche, e che forse provando schifo per ciò che scrivevano non hanno avuto il coraggio di esporsi con il loro nick abituale. Dico queste cose in tutta serenità perchè come ben sai i rapporti “più stretti” e che sanno quanto sia vero che io sono Amedeo Moretti e basta, dopo tali eventi li ho chiusi, senza rancore, ma li ho chiusi e non me ne pento e come ti ho detto mai più farò l’errore di imbastire “amicizie” o formare “cricche”, posterò, se mi andrà, solo delle mie opinioni.
    Questa è la mia verità che sicuramente non piacerà a molti, ma me ne frego…ognuno si tenga le proprie certezze.
    A te un caro saluto (e sai che è vero).

  • avatar

    @ marinaio:
    Amico mio, senz’altro hai ragione e mi ero prefissato di non intervenire, ma come hai visto, ancora tenta di seminare zizzania. Conosciamo quale sia la sua tattica, tuttavia ci sono sempre quelli che ci cascano perché sa recitare bene la parte della vittima con il suo fare ammaliante.
    Vabbé! Bando alle fesserie, voglio vedere come si metterà alla fine del Governo Monti e con quale legge elettorale si andrà a votare. Le incognite sono tante e noi abbiamo un Parlamento mooolto variegato, dove vi è di tutto e di più. Questo rimborso elettorale dati ai partiti fantasma che si dilunga sino a cinque anni, milioni che svaniscono come neve al sole, investiti in immobili o espatrianti, inciuci e accordi per convogliare numeri senza nemmeno un programma ben preciso da portare aventi, e il tutto sempre sotto la minaccia dello spread pronto a schizzare in alto se i conti non tornano. Come vedi ne abbiamo di cose di cui preoccuparci e giacché noi non facciamo parte di quell’elite che si sono messi al sicuro il loro gruzzoletto, indovina alla fine chi si assumerà il ruolo di Pantalone?
    Un caro saluto a te e a Quanno ce vò.

  • avatar

    @ marinaio:
    Infatti, Marinaio, ricerco l’inizio degli scontri, per capirci qualcosa, ma rimarro’ imparziale come ho detto. Nel fare questa cosa non voglio esprimere giudizi, perchè questo possono dare un’interpretazione, facendo i politici, di destra o di sinistra, o anche di centro. Ma non è il centro degli argomenti del blog la guerra personale, l’argomento percio’ è per me di pura curiosita’. Saluti

    @Luciano L

    Signor Luciano, nel post precedente ho letto le sue idee sulla legge elettorale, e lei è
    contrario allo sbarramento oltre il 4 per cento, perche’ non rispetterebbe le minoranze. Io mi trovo in sintonia con la sua tesi. Saluti

  • avatar

    @alberto ragazzi

    A Napoli, si dice: “C’è chi può e chi non può… io può!”
    ;-)

    (Proprio come, ha detto, sebbene implicitamente, e con altra accezione, meno ridanciana, di recente, la Cancellieri, forse riferendosi alla figlia della Fornero, sui “mammoni”, e col suo “curriculum alla Merkel”… di “non-precaria annoiata”!)

    Rispondo alla tua domanda. Ho un programma del pc, “Dragon NaturallySpeaking”, a cui detto, e quello scrive che fa impressione a vedere il prodigio. Correggo gli “svarioni”. Copio/incollo/posto. Svelati i superpoteri!
    ;-)

  • avatar

    @ Quanno ce vò ce vò…. ieri sera ti avevo mandato un invito, ma l’approvatore ormai mi censura a prescindere dai contenuti…. Ti avevo invitato a venire a pescare con me ed oss att; siccome c’è qualche furfante che mi ruba sempre la benzina dal serbatoio della barca, volevo approfittare del tuo infallibile fiuto per acciuffare questo mascalzone…..simpatico il tuo nuovo baldo amichetto, salutamelo..!?

  • avatar

    Stronzio 90 febbraio 10th, 2012 alle 09:31

    I fondi di Santa Madre Chiesa depositati presso le banche italiane finiscono altrove…L’ importante è essere previdenti.

    E previdenti sono, dal momento che il patrimonio del Vaticano è gestito da 150 anni dai Rotschild, ossia i responsabili in concorso con altri, dell’attuale crisi; a pensarci bene se tutto o parte del patrimonio è finito in Germania c’è un senso, basta saperlo leggere tra le righe e tu lo sai fare alla grande.

    Complimenti per la foto, come dice Niro sei proprio una bella persona, nonostante il nick…

  • avatar

    La strada e’ lunga, Caro On Di Pietro, e passa attraverso campi minati, molto ben celati: lo SFASCIAMENTO del Paese prosegue secondo i VOLERI di chi, sul Paese, e grazie alla collaborazione da dentro i PALAZZI di pessimi cittadini, ha sempre avuto mire ed appetiti giganteschi
    Plauso e completa solidarieta’ alla linea di condotta Sua, che ovviamente mette la FASULLA OPPOSIZIONE, sotto la sua vera luce, che e’ quella di Agente Facilitatore per gli ORDINI che il BELLA CHIOMA, al Guinzaglio da sempre, deve quotidianamente recitare, direttamente od attraverso i vari PIAZZISTI, anche virtuali, nella speranza che il TEMPO PASSI….
    Oscena eredita’ quella del dopo-Craxi..oscena

  • avatar

    marinaio

    febbraio 9th, 2012 alle 23:59

    Faccio momentanemente deroga al fatto di mai più rivolgermi a te direttamente.

    Ancora una volta dimostri tutta la tua disonestà con il tuo subdolo operato, e, disattendendo i saggi motti del tuo amico tenente, ti immischi in cose che apparentemente non ti riguardano; ma io so che, serpe come sei, lo fai ben conscio di quel che fai.
    Il Dubbioso non poteva, altri ancora, come lui, potrebbero non aver capito il riferimento all’ombra, nel quale tu proprio non entravi; ma non hai voluto perdere l’occasione per manifestare il tuo finto francescanesimo; un’esibizione insomma, e qualcuno ha anche abboccato facendoti l’applauso; ma io so bene quanto carogna sei.
    Per i più: l’ombra mi era stata virtualmente offerta da un blogger (che ora non leggo più, forse perchè anche lui schifato da questa censura) al quale avevo “promesso” che in occasione di una mia lunga permanenza a Venezia, sarei andato a trovarlo.
    E, come dai successivi miei post si evince, era solo un escamotage per giustificarmi, fuori tempo massimo, per non aver mantenuto la “promessa”.
    Tutti i “non nuovi” sanno bene come sono andate le cose; però, solo i disonesti cercano di approfittare di una mia esternazione fatta a Dubbioso per portare acqua al proprio mulino.
    E questo è il quanto.

    Seguiranno altri post (censura permettendo) a chiarimento di altre cose.

    Tengo sottolineare che, nonostante i tuoi proclami, tu ed i tuoi tirapiedi, continuate a riempire le vostre giornate parlando di me; chissà cosa farete mai quando, concluso il ciclo dei post cui ho accennato prima, non posterò più?
    Non è che mi toccherà leggere sui media di suicidi di massa?

    PS La storia la scrivono i vincitori; e tu, che tale credi di essere, sol perchè attorniato dalla tua cricca, cerchi di scriverla a tuo uso e consumo; ma la verità è tutta un’altra cosa; l’unica cosa giusta che hai detto è: le parole volano, gli scritti no; a seguito di questi, tu potrai pure tenerti il plauso della tua cricca (che nulla vale) che, nonostante il loro palese esser vigliacchi, continui a nominar come valorosi nauti, ma gli altri che non fanno parte di questa, magari in cor loro, valuteranno secondo equità.

  • avatar

    La neve di Roma stà diventando un’ossessione peggio dello spread: oggi, mentre altrove erano immersi in oltre un metro di neve, a RRoma esercito e protezione civile erano schierati in attesa dell’annunciata spolverata notturna.
    Se la protezione civile fosse gestita dal sindaco de rroma farebbe la fine della forestale sicula: tre persone per ogni pala.
    Questo Alemanno è sulla buona strada per superare i danni economici provocati da Storace……. e poi vorrebbe ORGANIZZARE le olimpiadi…….. un comune che ogni due o tre anni chiede un cospicuo contributo extra per ridimensionare i debiti.
    RRoma può essere considerato un comune a bilancio speciale, molto oneroso.
    Tempo fa si disquisiva sull’opportunità di eliminare i piccoli comuni, Roma sta a dimostrare quanto sarebbe opportuno ridimensionare quelli troppo grossi.

  • avatar

    @ oss att: Caro oss att, ieri, prima che tu postassi sulla mia lungaggine, ne avevo scritto uno io….non so se lo hai visto, ma non mi dilungo. Oltretutto ormai c’è una censura che definirei feroce e non imparziale; mail respinte, post che scompaiono, approvatori, moderatori….se avevo dubbi, adesso non ne ho più….chi invece è certo, sarebbe il caso che qualche dubbio se lo facesse venire.

  • avatar

    Con sto tempaccio è inutile infierire sui volontari
    che sbadilano, e fare delle polemicucce, è
    un freddo e un gelo che il sangue…, mi spiego?
    non si vede un ciclista! Comunque le strade sono pulite… ( : ciao.

  • avatar

    spero che non sia vero che idv appoggia quell’asino di bassolino sindaco di palermo se ciò dovesse essere vero voterò per la prima volta dopo 70 anni otturandomi il naso allo schieramento del nano malefico. questo è uno dei motivi che la maggioranza lo vota da 20 anni mio caro di pietro sono disgustato rispondi a chiare lettere e senza usare il politichese. michele.:( :( :(

Scrivi un commento

:D :) :o :eek: :( :lol: :wink: :arrow: :idea: :?: :!: :evil: :p

-->