Italia dei Valori Facebook Twitter YouTube Biografia NewsLetter Scrivimi

Carta canta, Passera non può non sapere

Facebook
Google
Twitter
46
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico
           Short Url: http://bit.ly/JsfGC0

Il ministro Passera non può non sapere, sia per le numerose interrogazioni, presentate alla Camera e al Senato da IdV, sia perché abbiamo consegnato personalmente a lui un dossier contenente anche tutti i risvolti della vicenda Finmeccanica.

Molto prima che fossero note le inchieste e che Finmeccanica conquistasse i titoli delle prime pagine di tutti i giornali, con diverse interrogazioni l’Idv aveva già sollevato la questione alla Camera. Abbiamo denunciato la vergognosa spartizione dei partiti che ha portato Giuseppe Orsi, un uomo della Lega, ai vertici della multinazionale, non per le sue capacità manageriali, ma solo per l’appartenenza politica.

Mentre al Senato, con un’altra interrogazione, il capogruppo IdV, Felice Belisario, ha segnalato le vicende poco chiare sulla vendita di elicotteri in India, che vedevano implicato Orsi. Carta canta, è tutto scritto nelle nostre interrogazioni e il ministro dello Sviluppo economico non può dire di non essere stato avvertito.

L’unica soluzione era ed è l’azzeramento immediato dei vertici, nominati solo per fare un favore ai partiti.

——————————————

Ecco le prove della nostra attività

Interrogazione Camera 22 settembre 2011

Interrogazione Camera 29 settembre 2011

Interrogazione Camera 3 ottobre 2011 /1

Interrogazione Camera 3 ottobre 2011/2

Interrogazione Camera 3 ottobre 2011/3

Interrogazione Camera 13 ottobre 2011

Mozione Camera 2 novembre 2011

Interrogazione Camera 29 novembre 2011

Interrogazione Camera 30 novembre 2011

Interrogazione del Sen. Belisario 22 marzo 2012

Il 22 novembre scorso avevamo anche tenuto una conferenza stampa per denunciare il tutto, ecco il video:


46 Commenti a “Carta canta, Passera non può non sapere”

  • avatar

    TEST

    Problema per ottenere l’abilitazione come Ragionieri Capo del Governo (o per l’esame d’ammissione in quinta elementare)

    Problema sull’avvitamento

    La torta della ricchezza nazionale ieri valeva in valore assoluto 1.000, e di tasse si pagava il 43% del valore della torta.

    La torta della ricchezza nazionale oggi è in valore assoluto 950, e di tasse si paga il 45% del valore della torta.

    La torta della ricchezza nazionale domani sarà in valore assuluto 900, e di tasse si pagherà il 47% del valore della torta.

    Domanda: se cioè la pressione fiscale aumenta, costantemente, del del 2% al giorno, e il valore della torta, decresce, costantemente (PIL) del 5% al giorno:

    a) in quanti giorni, la torta sarà in valore assoluto pari a 0?

    b) in quanti giorni, la tassazione sarà pari al 100% del valore della torta?

    Questo problema andrebbe sottoposto a tutti gli economisti, che dicono a giorni alterni, dell’economia, tutto e il contrario di tutto, agli speaker dei tiggì, e soprattutto agli elettori italiani!

    Con quale velocità, l’economia si sta avvitando su se stessa, per la pervicacia, con cui s’insiste, nel drenare risorse dall’economia reale, a quella finanziaria-bancaria, col pagamento di interessi passivi crescenti, sul debito pubblico, a seguito di regole sistemiche perverse, che consentono la speculazione – in ultima analisi – a carico dell’erario? Cioè dei cittadini? Siamo ancora nel capitalismo?

  • avatar

    CHE TIPO DI DEMOCRAZIA E’?

    Se il regime è di nominati, e la pressione fiscale è da strozzo, e non c’è solidarietà, nè giustizia sociale, ma tanto marcio, cricche, tangenti, rimborsi miliardari investiti in diamanti e lingotti d’oro, in barba ai referendum, e poi conflitti d’interessi e leggi ad personam: che tipo di Democrazia è?

  • avatar

    “Questi” come quelli di prima “non sanno mai”! Prosegue quindi, il contagio degli “insaputi”. E’ una sindrome strana cui la medicina non ha ancora offerto antidoti convincenti. Sanno però gli “inlodenati”, e la Sederino è tra i consapevoli, che “i blog sono pericolosi e bisognerebbe reprimerne l’abuso” mentre sulla corruzione, che rimane linfa vitale per un establishement corrotto e marcio, meglio rimanere inani. Addaa passa a nuttata!

  • avatar

    SIAMO ANCORA NEL CAPITALISMO?

    Perchè la Bce inventa euro al costo dell’1% solo per le banche, che li nascondono sotto un mattone di buoni del tesoro al 6%, e non fa quest’azione benemerita anche per me?

    Se mediante con lo spread, il sistema bancario-finanziario drenano risorse crescenti dall’economia reale (e dagli ultimi risparmi delle famiglie): siamo ancora nel capitalismo?

    Oggi si spreme il popolo, attraverso l’erario, con provvedimenti economici governativi recessivi, piuttosto che sfruttare i lavoratori mediante il profitto? (Siamo ancora nel capitalismo?)

    Le tasse aggiuntive, per pagare interessi crescenti, sul debito pubblico, incrementano la rendita finanziaria, e deprimono il profitto nella produzione: come si potrà avere crescita in tale scenario? (Siamo ancora nel capitalismo?)

    C’è qualcuno che non creda solo una mera convenzione, una pura formalità, una finzione insomma, aver 2.000 miliardi di euro di debito, se la cifra rappresenta oltre il 120% del PIL?

    Il pareggio di bilancio a tappe forzate insostenibili, e a tempo di record, implicando la recessione, come potrà mantenersi, dopo esser stato raggiunto?

    Chi ha una casa col mutuo e gli viene assestato come un uppercut l’IMU come gli butterà? Chi oggi è disoccupato e senza reddito e deve pagare l’IMU, come farà?

    Perchè esistono le tasse di cittadinanza ma non un assegno minimo di cittadinanza per esercitare i diritti di cittadinanza?
    Si può essere cittadini senza aver nulla?
    Il Patto sociale è a senso unico?
    Perchè dovrebbe essere ovvio che lo Stato dica: “Se ti va bene per la tua iniziativa mi prendo il 50% se ti va male ti mando equitalia?”.
    Lo Stato ha l’”etica” (!) della banca? Quella dello strozzino, cioè?

    La mafia in Italia dipende anche dal fatto che chi perde il reddito da lavoro, smetta d’essere un cittadino dello Stato italiano, e scivoli verso l’economia di sussistenza, divenendo cittadino dell’anti-stato? La mafia la crea sistemicamente lo Stato? E’ un rapporto dialettico? (Come dire Pd e B riguardo al conflitto d’interessi?)

    “Nominatocrazia” è un modo diverso per dire “Democrazia”? La Democrazia è solo un altro vecchio mito greco? Oggi vale la legge del pià forte applicata col dire/smentire?
    (Il caso dell’esenzione cancellata ai disoccupati è un caso di “terzo escluso aristotelico”: il governo dice che ha ripristinato l’esenzione del ticket mentre la legge dice il contrario.))

    Siamo ancora nel capitalismo? O nell’oppressione genralizzata del popolo? Nel recente passato, il termine “popolo” era utilizzato dai populisti, oggi invece è ridiventato opportuno, dato che l’oppressione generalizzata, e lo scivolamento sociale nella miseria, avvicina sempre più, le condizioni sociali delle varie fasce sociali, che non sono in cima alla piramide sociale. Il popolo ridiventa… uno solo, contro l’1% simbolico degli oppressori!

  • avatar

    Gian Carlo
    aprile 26th, 2012 alle 13:43
    Nel mio messaggio precedente manca il finale. Eccolo:
    Di Pietro:
    A me interessa rilanciare la foto di Vasto con Bersani e Vendola e costruire un’alternativa.
    Un’alternativa insieme a Bersani tutore putativo (per conto di Baffino) del Neosalvatore della Banche?
    Ossimoro! Tonino, ma sei proprio sicuro che i tuoi elettori non se ne rendano conto?
    °°°°°°°°°°°

    Vista qualche pregressa scaramuccia (almeno mi sembra di ricordare) non dovrei rivolgermi a questo blogger; però lo spunto che pone, è così importante che non riesco ad esimermi.

    No Gian Carlo, non ne può essere sicuro; e il fatto che passi da un argomento all’altro per confondere i lettori, ne è la conferma; però ormai la sua berlusconizzazione è quasi al top; anche lui richiede i sondaggi (è così che spende i nostri soldi) e pedissequamente li segue se questi si dicono favorevoli; così si ritrova a cercare di “rintontonirci de buje”, ben sapendo che quelli come te e me, non ci cascheranno mai; ma a lui, così come al suo maestro d’arcore, poco gliene cale di noi, lui guarda ai pecoroni che sono pronti a farsi infinocchiare e ad ingrossare il suo conto o i suoi interessi.
    Tanto sa che questi, prima o poi, ritornano sempre all’ovile.

    Prendi ad esempio il caso del triglia: tante proteste sul momento, ma poi silenzio assoluto mentre questi continua a beccare (per quattro manifesti attaccati) il lauto stipendio che, anche ammesso sia giustificato e non da abolire (ma non lo è) spetterebbe ad un altro.

    Cos’altro posso aggiungere?
    Speriamo che i santommasini come me e te, diventino sempre più, tanto da indurre questi truffatori a desistere.
    °°°°°°°°°
    @@@ gianfranco chiarello aprile 26th, 2012 alle 14:16
    ^Ecco perchè, prima di qualsiasi altra cosa, serve resettare.^

    Credo sia superfluo aggiungere che tu sei uno dei pochi ad aver capito tutto.

  • avatar

    VERITA’ E LEGALITA’ CHE SI SCONTRANO FRA LORO?

    C’è un malinteso che tocca la coscienza del popolo italiano, circa la Verità e la Legalità.

    La verità per esempio è un disoccupato senza reddito, che deve pagare l’Imu, e non sa come potrà mai farlo, se non ha neanche di che vivere. E’ una verità assoluta, e resterà tale, anche se monti continuerà col mantra del rigore e dei sacrifici. O lo stesso disoccupato, alle prese con un ticket sanitario, che non saprebbe come pagare.

    monti cerca solo il pareggio di bilancio per il 2013 per appuntarsi delle medaglie, e quindi tutti i morti (senza virgolette essendo letterali) della recessione, sono vittime collaterali, secondarie, non contano. Il pareggio di bilancio a tappe forzate insostenibili lo si fa per la maggior gloria di… di chi? monti? la merkel? il PIL tedesco? l’ideologia dell’euro? i finanziari? il sistema bancario? chi incassa gli interessi sul debito pubblico? il potere dei banchieri e dei manager? i burocrati tecnocratici nell’ombra?

    Poi c’è la Legalità che dà legittimità alle forze dell’ordine, alla magistratura, e “persino” ad equitalia, d’agire coattivamente, con la forza. Ma le leggi possono essere ingiuste ed inique, in maniera assoluta. Come durante il Ventennio. Ora c’è un altro stile. Non si farebbero più delle leggi raziali, considerato anche che Israele ha l”arma nucleare. Ma ciò ch’è ingiusto, resta ingiusto, anche se è legale e legittimo.

    P. S.
    Quelli col c…lo al caldo, finchè non saranno toccati dalla crisi, potranno temporeggiare col paradigma economicistico recessivo del “rigore”!

  • avatar
  • avatar

    Solo tasse per i soliti noti. Per ‘loro’ altre 400 auto blu!
    Mamma, mormora la bambina, mentre piena di pianto ha gli occhi, per la tua piccolina non compri mai i balocchi, mamma, tu compri soltanto i profumi per te! La canzone è di ieri, ma la musica non cambia! La notizia è di queste ore e ha dell’inverosimile! Se non fosse stato per un brusco cambio di governo si potrebbe pensare alla solita barzelletta Made in Bunga-bunga! Ma il governo è cambiato, non è più quello di prima. Il passaggio è stato indolore – senza voto ad eleggere – ma passaggio c’è stato ed oggi abbiamo il “governo dei tecnici”! Quello dei professori, quello che nessuno ha mai eletto, tanto per intenderci. Quello dei sacrifici e del rigore, della sobrietà e dell’equità, ma che di ‘suo’, finora, ci ha messo solo qualche furtiva lacrima e un distinto loden, perchè tanto il “sangue” lo succhiano sempre ai “soliti noti”! Insomma, abbiamo un esecutivo che chiede “sacrifici” sempre laddove è più facile e meno sconveniente trovare i soldi per ripianare i ‘loro’ debiti. Solo che oggi, nonostante tagli e tasse, ci ritroviamo con lo stesso debito pubblico di ieri ma con qualche milione di interessi in più da pagare all’eurozona, e con un governo che da un lato è rapido e zelante quando si tratta di tagliare salari e pensioni, ma che dall’altro si perde in mille commissioni quando si tratta, invece, di ridurre gli stipendi di deputati, senatori, alti burocrati e politicanti tutti. Abbiamo il governo che chiude un occhio con chi evade ed elude il fisco e… tutti e due con chi continua impunemente a rimpinguare le proprie tasche! Ebbene, questo governo, nonostante tutto, continua a sperperare allegramente i danari pubblici! Sul sito del Ministero dell’Economia è stato appena pubblicato il bando per l’acquisto di 400 nuove auto blu e per il noleggio di altre 4350 auto. Il costo per l’amministrazione, o meglio, per i contribuenti, sarà di 95 milioni di euro!!! E i mezzi da acquistare, delle berline con cilindrata non superiore a 1600cc, potrebbe anche aumentare di un quinto nel giro di un anno. E pensare che, secondo il Formez (Centro servizi per l’ammodernamento della Pubblica Amministrazione) delle 60mila auto blu oggi a disposizione delle varie amministrazioni, ve ne sono 800 inutilizzate. La gara è divisa in cinque lotti: 2.750 auto di servizio, 630 berline ad alimentazione tradizionale ed elettrica, 470 veicoli commerciali, 300 vetture a Gpl e 200 a metano. La durata del contratto per chi aderisce va da uno a sette anni. Insomma, se fino a ieri qualcuno nutriva ancora dei dubbi per stabilire da quale parte pendesse il governo, oggi i professori hanno fugato ogni perplessità! Il governo dei profissori chiede sacrifici pesantissimi ai cittadini, ma non risparmia nenache un centesimo sui privilegi della ‘casta’. Mario Monti, assieme al suo consiglio… di facoltà, taglia con l’accetta il welfare e la spesa sociale, ma non sfiora nenache con un dito l’establishment del Belpaese, anzi gli compra altre auto blu! Per tradurla in soldoni, a noi c’hanno lasciato a piedi ed in braghe di tela, ma ‘loro’ continuano a fare la bella vita e ad essere scarrozzati allegramente sulle auto di servizio! Tanto paga ‘pantalone’, ovvero i “soliti noti”!!!

  • avatar

    Questa è un’Italia che chiede giustizia, a fronte dei grandi sacrifici che ci vengono chiesti. Vedere gli scandali non fà bene, e sulla storia Finmeccanica spero che qualcuno indaghi a fondo, almeno per rispetto di quei quattro sprovveduti che pagano ancora le tasse senza chiedere nulla in cambio. Però la nausea viene sul discorso delle nuove auto blu ordinate per dieci milioni di euro. Leggevo anni addietro che il commissario straordinario della Parmalat, quando era in pieno crack finanziario per prima cosa aveva preteso tutte le chiavi delle auto aziendali sul proprio tavolo, proprio perchè considerato l’inizio di un taglio drastico da effettuare per risanare i debiti. L’Italia invece, in pieno crack ordina 40 nuove auto blu, in spregio alla gente comune indebitata che si suicida. Anzichè venderle tutte all’asta lasciandone non più di 200 come in Inghilterra, quì si festeggia con i soldi nostri mentre la nave affonda. Spero che il governo annulli quell’acquisto indegno, mostrando considerazione verso chì non ne può più di vedere i propri soldi gettati dalla finestra.

  • avatar

    solite chiacchiere :lol: :wink: :D

  • avatar

    Solo una cosa giusta ha detto il grillo;è accaduto quando ha parlato di salme.
    Insisto caro di pietro;vai da solo alla prima occasione o con sel,lascia stare il pd,però aspetta di sapere come si andrà al voto,se ci si arriva.
    Non che io mi entusiasmi per la politica italiana,ma se vuoi costruire con baffino e compagnia non ci riuscirai mai,poi il paese farà quel che vuole:quello era e quello ridiventerà alla fine.
    Tornando al grillo,come vedi,è facile aver successo in italia;basta sparare stupidaggini a raffica,vedi esempio silvio.
    Anche sul blog,che all’inizio era tornato a parlare,tornano gli urlatori,i saccenti,quelli che hanno la verità in bocca e che non sanno nemmeno leggere,o,se lo sanno,non capiscono.
    A proposito;non si era detto che erano terminati gli insulti?
    Ma che vuoi fare;chi di gallina nasce in terra ruspa.
    Lasciamoli starnazzare se non sanno far altro

  • avatar

    Con un PDR arroccato e diroccato come Napolitano difficilmente si può sentire un discorso equo ma, si sa’ il Monti l’ha scelto Lui! Intollerante alle voci del Popolo ha pianificato gli investimenti della politica mai stanca di complottare. Vorrei che il Sig. Napolitano avesse più rispetto di quei morti della resistenza, che ieri ha invocato e secondo me anche insultato

  • avatar

    Ma quando io sostenevo che togliere l’ici a tutti era sbagliato e voi festeggiavate ?
    Quando,due anni fa come minimo,vi predicevo il disastro a cosa pensavate ?
    Quando assistevate alle manovre dei mastella e dei bertinotti in silenzio in cosa speravate ?
    Quando osannavate veltroni ?
    Ora è giusto o no pagarne le conseguenze ?
    Che dite è peccato sentirsi soddisfatti per aver avuto ragione ?
    Il dire no a monti a priori sarebbe stato un errore data la situazione:oggi l’italia era sul lastrico,magari ci va a finire ugulamente ma ci si è provato.
    Anche l’aderire sindacale alle favole di marchionne fu uno sbaglio,si sapeva a cosa mirava il canadese.
    Ma il mondo evolve e chi ci vive dentro deve adeguarsi ed agire di conseguenza altrimenti soccombe:un conto e fare i de gregorio e suoi simili,un conto capire la realtà;le filosofie non portano a nulla.
    Son finiti i tempi che a mosca e alla casa bianca decidevano loro dell’economia,della politica,della guerra e della pace,e le cose stando ai fatti andavano meglio.
    Il muro non ha liberato solo i popoli,che poi non è vero,ha liberato soprattutto i parassiti,i banchieri,gli strozzini internazionali.
    Ha liberato le tante merkel e le tante santanchè e via dicendo.
    Con quel muro nemmeno berlusconi avremmo avuto.
    Certo,col muro avremmo ancora ghedafi,forse,e i dittatorucoli della zona,ma non tutto si può avere nella vita.
    Ora è rimasta la siria che in tanti ammiravate per la sua tranquilità,vista la verità ?
    Se ne parla poco:non ci sono nipotine e baciamano e cavalli berberi.
    Meno male che la Francia c’è e che,comunque vadano le cose alle loro urne,ha dichiarato chiaramente,unanime,di non credere nell’onu e di credere di più ai suoi bombardieri.
    Avere i francesi come vicini,anche se io non frequento,non so perchè ma mi tranquilizza.:eek:

  • avatar

    @ niccoletta fontanelli:
    Sono daccordo.
    Ma in italia,a cominciare dal colle napoletanizzato,si parla sempre di riappacificazione,si è lasciato che i fasci tornassero al governo;che una qualsiasi polverini e un qualsiasi alemanno snobbino le manifestazioni con scuse banali,che un ignorante dichiari di andare al wc con la bandiera….
    Cosa aspettarsi anche da chi sente e vede queste cose senza aver conosciuto nè sentito parlare di quale schifo era il fascismo.
    Il nazzismo era brutale,barbaro,assassino ma mai ha avuto dei buffoni pagliacci,come accadeva ai neri italiani:anche nella dittatura ci siamo distinti nel ridicolo.
    Chi,alla ciano,tentò qualcosa lo fece perchè aveva capito che era ora di cambiar carro,non per altro.
    I nazi furono in gran parte condannati dai tedeschi stessi,anche ai criminali giapponesi accadde lo stesso,durante la guerra il tedesco che sgarrava si suicidava,il giapponese pure,mai che l’avesse fatto uno nostrano,nel bene o nel male che fosse.
    In italia cosa vi risulta ? Mussolini anche avrebbero perdonato se qualcuno,brava gente,non provvedeva prima che cadesse in mano alle autorità italiane che si riciclavano allo stesso ritmo dell’avanzamento degli alleati;chi combatteva fu anche lasciato molto solo dal resto del paese,addirittura accusato di stragi e di vendette personali.
    Lìitalia non li meritava e non li merita,questo è certo.
    Serietà dive sei ? Quando gli dei la sparsero sul mondo molti,troppi italiani aprirono gli ombrelli.

  • avatar

    @ gennaro esposito:
    @ gennaro esposito:

  • avatar

    Toh, guarda! Il governo del non-eletto Neosalvatore della Patria, insignito motu proprio da Re Giorgio, il governo che la riforma della RAI era questione di qualche settimana, adesso, dopo qualche mese, ci fa sapere (Televideo RAI), per bocca del tecnico ministro Giarda che per il momento la riforma delle RAI non è possibile, poiché è imminente la scadenza del CDA.

    Ah certo, e chissà cos’altro osterà alla riforma, in futuro (il 2013 è lontano, ma anche vicino). Tutte cose che, come il fatto che i mandati dei CDA scadono, ovviamente i tecnici non possono sapere e le scoprono solo cammin facendo, oberati come sono chi a girare il mondo, chi a piangere lacrime di coccodrilla, chi a dar retta al Banano e ai suoi lacchè, ecc.

  • avatar

    Scusate l’OT, ma è pro-Di Pietro

    Altro che tagli! Altro che dimezzare i rimborsi!
    400 nuove auto blue, e 150 milioni alla Legge Mancia!
    (“Legge Mangia”?)

    1) “Monti compra 400 auto blu Ce ne sono già 60 mila.
    Mentre il governo chiede sacrifici agli italiani il ministero dell’Economia ordina nuove berline per dieci milioni di euro”.

    2) Senato, “legge mancia”: soldi anche a parrocchie, oratori e ospedali cattolici

    Nonostante la situazione critica dal punto di vista finanziario, la Commissione Bilancio del Senato ha approvato degli emendamenti alla legge di stabilità, relatore Massimo Garavaglia (Lega Nord), al fine di stanziare 150 milioni di euro per la cosiddetta “legge mancia”. 100 milioni per il 2012 e 50 per il 2013. Il Pd si è astenuto, Udc non ha partecipato al voto, Idv contraria, mentre Lega e Pdl a favore. Ogni parlamentare ha a disposizione un Fondo per gli interventi urgenti finalizzati al riequilibrio socio-economico, allo sviluppo dei territori e al finanziamento delle attività sportive, culturali e sociali: in pratica soldi indirizzati soprattutto nel proprio collegio elettorale per esigenze di consenso. Tra i beneficiari, anche oratori, parrocchie e strutture cattoliche: prassi consolidata, come dimostrano i dati dell’anno scorso. Diversi parlamentari hanno protestato contro quella che pare, scrive Repubblica, l’ultima “unghiata” della ‘Casta’. Si parla anche di ben 70 milioni di euro da elargire a ospedali universitari non statali come il ‘Gemelli’ e il ‘Bambin Gesù’ per il 2012, dopo firma di protocolli d’intesa con le Regioni interessate e “regolazione condivisa di eventuali contenziosi pregressi”.

    Valentino Salvatore

    http://www.uaar.it/news/2011/11/11/senato-legge-mancia-soldi-anche-a-parrocchie-oratori-e-ospedali-cattolici/

    Mentre per gli alluvionati liguri, per gli esodati, per chi aspetta dallo Stato rimborsi e pagamenti, NON CI SONO RISORSE!

  • avatar

    Io, non sono di sinistra. Non mi considero neanche di destra. Sono quello che viene comunemente indicato come: “moderato di centro” … ecco perchè mi auspico , per il futuro, che al governo dell’Italia … come presidente del consiglio … torni , e torni il prima possibile Massimo D’Alema.
    Questa classe dirigente … e questi dirigenti tecnici … mi hanno bello che stancato.
    Speroche D’alema, come presidente del consiglio, si tenga come ministro la Cancellieri, per la grande professionalità e stima che si merita, e che si tenga anche Passera perchè si vede che sta lavorando con tutta la buona volontà.
    Grazie per l’attenzione e cordiali saluti… ora debbo andare a cercarmi un lavoro anche ..Io.

  • avatar

    Di Pie’, ma da solo, a raggiungere il 51%, non ce la fai, perciò hai bisogno di strizzare l’occhio al PD, o non sarà che siccome strizzi l’occhio al PD, a raggiungere il 51%, non ce la fai?
    Pensaci un po’!
    Consulta la base!

    Ma lo sai cosa significa, per uno “di sinistra” appena appena alla vecchia maniera, o nello stile nel quale ti dipingi tu, come sostenitore delle fasce più deboli e amico dei lavoratori in difficoltà, votando il PD, votare elementi come il Senatore Ichino, o la Sentrice Ghedini, o Veltroni e i suoi punti di vista sull’articolo 18, o D’Alema, o Bersani, che, mosciarello mosciarello, governa avendo PERSO, e “piange il morto e frega il vivo”?

    Ma li ha sentiti mai parlare, Ichino e la Ghedini? Quando parlano, Fornero e Monti prendono appunti!

  • avatar

    MA QUALE ANTI-POLITICA? QUI’ E’ ANTI-POPOLO… ALLA RISCOSSA!

    Se uno si muore di fame due punti si continua morire di fame, non è che dopo averlo detto ha già mangiato, e se al suo grido d’aiuto, lo Stato risponde solo rigore rigoe rigore (cioè “puoi morire, pace e requie sempiterna all’anima tua”), allora non ha più riserve mentali, e diventa mafioso, se il mafioso è capace di fare!

    P. S.
    Grillo ha detto qualcosa che ho scritto qui per conto mio ieri a proposito dei Partigiani. bersani invece, ritenendo d’avere il brand, l’intero settore e marchio “partigiani”, cita pure lui a sproposito come Napolitano, l’uomo qualunque di Guglielmo Giannini, dato che questa è fame, non qualunquismo! Bersà cerca di capire che sei troppo satollo pure tu!, e che i tuoi sensori sono offuscati! La società è altrove!

  • avatar

    ANTIPOLITICA , INFOTAINMENT E DEMAGOGHI

    Guai a fare antipolitica! A criminalizzare i partiti! A fare del qualunquismo…si distruggerebbe la democrazia.

    Passati sono i tempi delle arringhe amatoriali, o quasi, del dopoguerra, di gente che saliva su palchi traballanti, in balia di pomodori in avanzato stato di maturazione e di uova di covata non schiuse e che si affidavano alla loro abilità oratoria, alla lucidità e rigore delle loro convinzioni politiche e al profondo rispetto per l’altro.

    Adesso siamo nell’era dei 50 bodyguards a difesa di un solo politico, delle limousine di marca tedesca, delle scorte di polizia con le sirene spiegate, a mo’ dei convogli al seguito di autocrati sudamericani e africani; all’autofinanziamento “ad libitum” dei partiti come le cronache attuali stanno a dimostrare, senza controllo alcuno; siamo nell’era dei discorsi preparati a tavolino con opinionisti, psicologi e strateghi della comunicazione e trasmessi a “reti unificate” senza contradditorio alcuno, delle visitazioni di “talk shows” dai quali lanciare i propri proclami, anche qui senza che qualcuno possa controbattere e diretti da “giornalisti” compiacenti.

    Gli assiomi depositati nelle memorie collettive di una nazione vengono giornalmente sottoposti a insidiosi bombardamenti mediatici destabilizzanti e/o dall’effetto soporifero e fuorviante. Siamo in recessione? No, siamo in crescita negativa. Avete portato il Paese sull’orlo della bancarotta? No, è colpa della crisi mondiale, della BCE, degli omini verdi di Marte.

    Un fuoco di sbarramento mediatico degno dei precedenti à la min.cul.pop applicato sia alla stampa che nei media e relativi notiziari… nei paesi anglosassoni questo tipo spurio ed infarcito di populismo e di qualunquismo di dare notizie che non propagandano falsità, ma nemmeno dicono la verità, lo definiscono INFOrmation entertAINMENT, per il modo smaccatamente “spettacolistico”, parziale e superficiale di dare la notizia.

    Da anni l’arte della retorica intesa come l’arte del dire, ma del non fare, regna incontrastata. Questa è la vera ANTIPOLITICA, la vera DEMAGOGIA e il vero QUALUNQUISMO.

  • avatar

    Alberto de cristoforo
    Il tuo commento è in attesa di approvazione.
    aprile 26th, 2012 alle 18:14
    alberto de cristoforo
    Il tuo commento è in attesa di approvazione.
    aprile 24th, 2012 alle 22:53
    Scienze umanistiche
    aprile 24th, 2012 alle 07:44
    Alias ares-kiara (o chi per essa)
    Vedi intelligentona,
    se tu non soffrissi di phallocefalite cronica;
    se tu fossi rimasta rintanata nel tuo pertugio;
    se tu non ti fossi intromessa nel dialogo tra me e Matteo al solo scopo di provocare con il seguente post:
    Scienze sociologiche
    aprile 21st, 2012 alle 08:13
    @ Matteo:
    Ed è ancora più sciocco (aggiungerei “paranoico” in malafede), non essendo per niente perfetto, pretenderlo negli altri.
    sicuramente ti saresti risparmiate le magniloquenze di cui parli.
    Ma evidentemente la tua malattia ti porta a godere di queste cose, e non riesci proprio a rinunciarci.
    Vorrei poi farti presente che per una nobilz. che si firma “scienze umanistiche”, è molto grave scrivere:
    ^ Che intelligenza e sensibilità … quale profondità d’animo scaturisce dalle sue espressioni … mai lessi frasi così eccelse, vergati da una sola penna.^
    perchè vedi, ignorantona che spulciando su internet cerchi di darti un tono che non hai, le frasi sono di genere femminile, e, ammesso e non concesso, verrebbero “vergate” e non “vergati”.
    Quindi resta nel tuo, e limitati a copiaincollare o al massimo, parlare di aneddoti del porto; che lì poca importanza ha come muovi la lingua (almeno per parlare).
    Certo bisogna darti atto che nel post successivo
    ^scienze umanistiche aprile 24th, 2012 alle 10:40^
    rientri in pieno nel tuo lessico portuale; wikipedia o no, le radici son sempre quelle; l’estrazione sociale è come il primo amore, non si scorda mai.
    Ma, come puoi notare, mica ti lascian sola quelli della cricca marinara; e che tu sia la protetta o il protettore, ecco arrivare la cevò a dar manforte (ancora tu o la protetta?).
    Manca solo l’intervento del grande capo e delle sue onorificenze e gratificazioni; ma porta pazienza, o illuminata wikipedistica, che prima o dopo ti elargirà, come probabilmente avete già concordato, la sua somma benedizione, magari supportato da banani e marchiuli vari.
    Ma perchè le hanno chiuse, se già erano chiuse?
    Se le avessero lasciate aperte, anche se chiuse, forse non ci saremmo ridotti a sopportare gente come te.
    Mannaggia alla merlin!

  • avatar

    Alberto de cristoforo
    Il tuo commento è in attesa di approvazione.
    aprile 26th, 2012 alle 18:02
    alberto de cristoforo
    Il tuo commento è in attesa di approvazione.
    aprile 25th, 2012 alle 21:39
    “Credo abbia persone vicine a lui che gli riferiscono dei fatti relativi alla sua persona e, come è avvenuto per altri casi, questa può essere una prova.”
    alberto ragazzi aprile 22nd, 2012 alle 21:35
    “E’ un po’ sibillino quello che scrivi, o quantomeno non molto chiaro.
    O facevi delle allusioni in stile marinaresco?
    Ti dispiacerebbe essere più esplicito.”
    alberto de cristoforo aprile 23rd, 2012 alle 14:46
    cerco di chiarire
    lui è il cavaliere.
    Visto che ha utilizzato il vocabolo “burlesque” per definire i fatti di arcore,
    credo che qualcuno a lui vicino lo abbia informato che viene identificato scherzosamente cavaliere Burlesconi, e lui ha utilizzato lo spunto per illustrare la rappresentazione di Arcore.
    Poiché non è la prima volta che accadono simili analogie, tempo fa l’avevo accomunato a Topolino definendolo il cugino bugiardo di Topolino, il giorno dopo disse che lui è Paperone,
    ci sono stati altri casi che ora non ricordo.
    devi cercare di astenerti dall’essere sempre eccessivamente polemico
    grazie e ciao
    se avrò tempo ti dirò come è andata con calderoli
    Sai Arch, siccome il tuo post era a me diretto, ed i tuoi commilitanti lo hanno ripetuto fino alla noia che io possa essere una quinta colonna berlusconiana (anche quelli che si spacciano per salomonici) ho voluto che chiarissi di non essere scivolato anche tu in questa bassezza.
    Quanto alla mia polemicità, dovresti darmi atto che è irrinunciabile; almeno per me che, con il mio carattere, non riesco ad ignorare le provocazioni, anche se provengono da “inutilità”.
    Se poi il clima è da caccia alle streghe, la colpa è anche vostra che non isolate le vere streghe.
    Quindi sono io che, scusandomi, ti ringrazio.
    Ciao e buona festa della vecchia invasione; aspettando la nuova.
    PS- Comunque per questa volta seguo il tuo consiglio.
    Avrei dovuto rispondere “a tono” alla vecchia zitellona inacidita genovese ed al suo compare; ma poiché hanno tirato fuori il naturale della loro estrazione sociale, evito di perdere il mio tempo con loro. Certo se qualcuno somministrasse ad entrambi un buon chilo (magari abbondante) di bicarbonato di sodio, forse potrebbe un po’ basicizzarle

  • avatar

    *******************************
    Tra me e Grillo c’è una sola differenza.
    Io critico ma voglio costruire un’alternativa,
    lanciare un modello riformista e legalitario.
    Lui invece mira a sfasciare tutto e basta.
    *******************************

    Ci si prepara alla corsa elettoralistica per accaparrarsi i voti degli … “ITALIANI”!
    L’On Di Pietro si ritiene un critico Costruttivo; mentre a suo parere il poli-comico Grillo sarebbe solamente un critico Distruttivo.

    A mio parere, l’uno è un “politico” inconsapevole d’essere “comico”, mentre l’altro è un “comico” consapevole di non essere “politico”.

  • avatar

    Un tempo..Giorgio NAPOLITANO era..democratico..!?..komunista..migliorista..riformista..!)
    ..ma..oggi..dalemiano e vaticanista..con Mario Monnti..cos’é..??
    ..oltre..che..berlusconi/ricattato.?

    Ogni giorno..PEGGIO.!..mancano le parole..per trovare..nella DEMOCRAZIA le parole e il metodo per rispondere.!..viene voglia di ^BASTIGLIA^..di..IMPEACHME​NT..di ..p i a z z a ..o di ^falò!^.
    Quando anche il QUIRINALE..^delinque^..vie​ne da chiedersi..” E ..POI..??”
    Col suo Governo dei PROFESSORI e la più che evidente..connivenza con caste e cricche..banche e vaticano..gli onesti sempre più ^impoveriti^..ormai alla disperazione..cosa avrebbero ancora da perdere.?
    Silenziosamente e civilmente in piazzetta QUIRINALE..mortificati e bastonati e sempre più..INASCOLTATI.!..e..pre​si per i fondelli!
    ..ma..NAPOLITANO..c’é..o..​ci fa’.?
    lewis34venezia

  • avatar

    “GLI ORDINI DEL MERCATO COME QUELLI DI HITLER AI GERARCHI AL GOVERNO?”

    Nessuno mette in discussione, che in una economia del debito, fondata sul debito, in cui si può lucrare un interesse sul denaro, in cui cioè il denaro non serve solo per lo scambio generalizzato procrastinabile, ad un certo punto, sembri ovvio, cercare di mettere ordine nei bilanci dello stato.

    Chi è sintonizzato su questa visione delle cose, e dell’economia, troverà la sobrietà di monti, abbastanza coerente. Ma anche in quest’ordine d’idee, il rigore e i sacrifici, posto che siano bern riposti, razionali, oltre che essere equi, dovrebbero essere sopportabili. Badate, non sto neanche accennando, alle manovre recessive, che non rendono sostenibile il conseguimento della parità di bilancio, con l’economia che si avvita, con le tasse che rincorrono il PIL decrescente.

    Domando a chi governa, come può pensare, che si possano imporre tasse, a chi non ha entrate, come il contesto italiano senza assegno minimo di cittadinanza. Si è messo in conto e accettato la distruzione del tessuto sociale? Le rivolte? Un incremento di utenti nei centri di igiene mentale? Un sostanzioso aumento della microcriminalità e dei raptus di follia? I suicidi? Un assist sostanzioso alle mafie che fanno casting per nuova manovalanza? Un incremento delle dipendenze (gioco, alcool, droghe)?

    Se quel che accade da tre anni fosse il prodotto di un cataclisma, e si pensasse di poter salvare una maggioranza, a discapito di una minoranza non salvabile, si potrebbe persino capire. Tipo 1.000 persone salavabili e 3 che stanno per essere inghiottiti dalla lava del vulcano fra 1 minuto. Cosa sceglieresti spettasse a te decidere? Salvi 1.000 o li comprometti per salvare 3?

    La sceclta più etica e razionale, sarebbe crudele ma necessaria. Invece l’economia è un contesto culturale artificiale, e in simile cornice, si sta decidendo scientemente, con la politica economica, chi deve vivere e chi deve morire. Letteralmente. Non è una metafora, un modo di dire. Siamo al nazismo economico, solo che non si può chiamare così. C’è la cortina fumogena di porta a porta, il tiggì uno, tutti i canali di B, che faranno da qui a poco, la fine di Nicolae Ceauşescu, quando improvvisamente, al balcone, non capiva perchè la folla non applaudisse più…

    Il fatto che p. es. si pensi di poter cancellare una esenzione santitaria, ai disoccupati, significa che chi ora sta al governo, al potere, sarebbe disposto ad eseguire gli ordini del mercato, così come fecero e testimoniato a Norimberga, i nazisti a proposito dei lager!

  • avatar

    Il gioco è finito: tutte le scatole sono state aperte.

  • avatar

    DEBITORI E CREDITORI SONO DI DUE MONDI CHE NON S’INCONTRANO: DOVE FINISCONO GLI INTERESSI PAGATI SUL DEBITO?

    Le regole che legano creditore e debitore, che valgono fra due privati cittadini, sono una cosa, quelle che legano il debito pubblico alle manovre economiche, al patto sociale, ai diritti di cittadinanza, un’altra.

    Se non fosse così, varrebbe la legge del più forte. Infatti equitalia dixit. Un cittadino che riceve un torto può meditare la vendetta, lo stato può solo fare giustizia.

    Un creditore può recuperare in modo coatto il suo creditore, rifacendosi sul debitore, secondo le regole legali. Lo stato non può disintegrare il tessuto sociale, ripetendo che un meteorite ha colpito l’economia, e ripetere il mantra rigore rigore rigore! Non a caso dopo ci sono sempre le guerre… dunque lo può fare?

    La moneta è fiction per gli stati sebbene con un euro un morto di fame possa sfamarsi. La banca centrale fa fiction perchè inventa moneta dal nulla sebbene abbia in mano il potere ultimo in quest’epoca. L’unica cosa che produce valore è l’incontro del lavoro con la tecnica e le materie prime.

    Però perchè cercare di far qualcosa se si può vivere alla grande a strozzo? Perchè rodirre? Meglio comprare bot? Perchè far credito? Meglio speculare con lo spread! le banche? che sono?

  • avatar

    DEBITORI E CREDITORI SONO DI DUE MONDI CHE NON S’INCONTRANO: DOVE FINISCONO GLI INTERESSI PAGATI SUL DEBITO?

    Le regole che legano creditore e debitore, che valgono fra due privati cittadini, sono una cosa, quelle che legano il debito pubblico alle manovre economiche, al patto sociale, ai diritti di cittadinanza, un’altra.

    Se non fosse così, varrebbe la legge del più forte. Infatti equitalia dixit. Un cittadino che riceve un torto può meditare la vendetta, lo stato può solo fare giustizia.

    Un creditore può recuperare in modo coatto il suo CREDITO, rifacendosi sul debitore, secondo le regole legali. Lo stato non può disintegrare il tessuto sociale, ripetendo che un meteorite ha colpito l’economia, e il mantra rigore rigore rigore! Non a caso dopo ci sono sempre le guerre… dunque lo può fare?

    La moneta è fiction per gli stati sebbene con un euro un morto di fame possa sfamarsi. La banca centrale fa fiction, perchè inventa moneta dal nulla, sebbene abbia in mano il potere ultimo, in quest’epoca. L’unica cosa che produce valore è l’incontro del lavoro, con la tecnica, e le materie prime.

    Però perchè cercare di far qualcosa, se si può vivere alla grande… a strozzo? Perchè PRODURRE? Meglio comprare Bot? Perchè far credito? Meglio speculare con lo spread! le banche? che sono?

  • avatar

    Le riforme

    la riforma dovrebbe consistere in una modifica da apportare ad un oggetto che prendendo nuova forma dà all’utilizzatore una possibile migliore resa economica

    le riforme che i nostri governi raccontano di aver fatto fino ad ora non ci sono

    fino ad ora hanno aumentato le tasse ai soliti squattrinati, tanto che i titoli di stato italiani sono tornati ad essere poco appetibili per il legame che esiste tra le alte tasse e la difficoltà della ripresa economica

    quindi non può essere definita riforma l’applicazione del salato aumento delle tasse, né si può definire controriforma che la tassazione progressiva è sempre stata attuata con ogni governo

    infatti ora anche il presidente Draghi, che nome!, invita il governo italiano a passare ad una fase economico finanziaria atta a produrre una ripresa dei consumi

    in pratica, prima si sono presi i soldi, or ce li danno

    sennonché nel giro non c’è corrispondenza tra quelli ai quali sono stati tolti e quelli ai quali verranno dati

    questo togliere e dare porta ad una parità di azioni, nell’economia generale, che si elidono a vicenda, lasciando le differenze dette sopra ininfluenti al risultato finale

    le altre sulle farmacie o sui taxi o su che altro si voglia, chiamate riforme, sono solo chiacchiere che non producono nessuna miglioria economica che se non inesistente, solo infima

    l’unica modifica che era da fare, senza essere una riforma, è l’aumento dell’età per accedere alla pensione ed è stata fatta
    questa modifica non porta vantaggi economici al beneficiario, tutt’altro, né non essendo nuova, non si può neppure dire controriforma

    in pratica tutto questo rincorrersi per dire agli italiani:
    “dovete lavorare di più”

    Non è necessario aver frequentato Milano o Harvard per arrivarci

  • avatar

    se avrò tempo ti dirò come è andata con calderoli

    @ alberto de cristoforo aprile 26th, 2012 alle 21:09

    l’ho scritto, l’hai letto ?

    buona notte

  • avatar

    Passera ha voluto come ministri e come presidenti di agenzia persone che hanno o hanno avuto problemi con la Giusizia, come mai? Forse sono più validi di persone pulite? Ad esempio Clini ministro dell’ambiente che ha avuto problemi con le ASL a Venezia ed ha toppato anche da altre parti, ora ha presentato un decreto legge per autorizzare lo smaltimento di rifiuti industriali nel cemento.

  • avatar

    ALL’INSAPUTA

    “Molto prima che fossero note le inchieste e che Finmeccanica conquistasse i titoli delle prime pagine di tutti i giornali, con diverse interrogazioni l’Idv aveva già sollevato la questione alla Camera.”

    A meno che un parlamentare non si giri gambe all’aria, il suddito/contribuente/elettore/consumatore/lettore/spettatore viene accuratamente distratto da tutto ciò che viene detto e fatto in parlamento.
    Sono i padroni del vapore (nonchè padroni dei giornaloni) a decidere quali notizie devono essere pubblicate e quali scandali devono essere alimentati.
    Avranno i loro motivi.
    Mentre i paginoni sono pieni di belsiti, daccò e lavitoli, i mafiosi e i corrotti dell’UDC all’improvviso sono spariti.
    Avranno i loro motivi.

  • avatar

    ???

  • avatar

    passera s’è rimangiata la tariffa RCA unica per tutti per glia utomobilisti virtuosi, un altro regalo fatto alle assicurazioni dopo quelli fatti alle banche
    semrpe più questo è il governo degli speculatori, dei banchieri, degli assicuratori, sempre più è un governo antipopolare che ci sta atterrando, senza possivbilità di salvezza per noi e i nostri figli
    BASTA FERMIAMO QUESTO PAZZOIDE CHE IL PRESIDENTE DEI PARITITI HA MESSO AL GOVERNO DEL PAESE
    siamo esausti, ci prendono in giro, sfornando ogni giorno un nuovo paritto,e promettondo ogni giorno crescita e sviluppo, e invece arrivano nuove tasse
    il presidente dei pariti l’ha fatta grossa, nominadolo senatore a vita ha fatto in modo che noi gli pagassimo le sue tasse, perchè l’usuraro ha 10case, 3 negozi e due box, e qualche sprovveduto può pensare che le tasse le paga anche lui, che l’IMU rincara anche per lui, si le paga, si l’IMU rincara, ma prima s’è asicurato un altro posto a 20.000euri al mese, bella sobrietà, bella equità, questa è stata una bastardaggine che il presidente dei pariti si porta sull coscienza, e della quale deve rispondere
    IO VOTO GRILLO, NON CERTO UN VECCHIO DINOSAURO COME LEOLUCA ORLNDO CHE DOPO 25ANNI VUOLE ANCORA LA STESSA POLTRONA, IO VORO GRILLO, SE QUESTA E’ LA POLITICA IO VOTO L’ANTIPOLITICA, NON SI PUO’ VOTARE UN DILETANMTE COME ANTONIO DI PIETRO CHE VOTA LA FIDUCIA AL GOVERNO DEI BANCHIERI, DEI PAPISTI E DEGLI AMMIRAGLI, UN GOVERNO DOVE A CAPO DEGLI INTERNI METTIAMO UN PREFETTO, UNA CHE VIENE DALLA MACCHINA ELEFANTIACA DELLA BUROCRAZIA MINISTERIALE. MACCHINA ELEFANTIACA CHE POI LEI STESSA DOVREBBE TAGLIARE, E QUANDO LA TAGLIA MAI LA SPESA PUBBLICA GENTE CHE VIVE DI SPESA PUBBLICA? QUESTO DI PIETRO S’è DIMOSTRATO UN DILETTANTE E ORA VUOL ATTEGGIARSI AD OPPOSITORE, MA CI FACCI IL PIACERE, IO VOTO GRILLO, E TU, TU CHE FAI?

  • avatar

    E COSI’ ORA SCOPRIAMO ANCHE CHE ABBIAMO I

    PENSIONATI PIU’ POVERI D’EUROPA.

  • avatar

    chiarimento

    “A mio parere, l’uno è un “politico” inconsapevole d’essere “comico”, mentre l’altro è un “comico” consapevole di non essere “politico”.”
    Enzo Carraro aprile 26th, 2012 alle 21:59

    devi spiegare chi è l’uno e chi è l’altro

    ‘ngiorno

  • avatar

    ah sì ?

    “Clini ministro dell’ambiente”
    annamaria de piano aprile 27th, 2012 alle 01:30

    altro nome e patria: “clini, il pulitore”

  • avatar

    Beh dunque moltiplicando 60.000 auto blu per un costo stimato al ribasso di 20.000 euro l’una si arriva alla bella cifra di unmiliardoduecentomilioni di euro, Aggiungiamo i costi di manutenzione meccanica, di benzina, di gomme e di autisti vari e la cifra aumenta almeno di altri 200 milioni di euro cioè quanto basterebbe compelssivamente per ricostruire l’Aquila e dintorni. Lasciando anche un centinaio di auto blu indispensabili per i fondoschiena più nobili, la cifra scende di poco. A quando una bella gara d’asta per liberarci di questo sterminato parco auto che prosciuga le nostre finanze? A tutti in omaggio una bella bicicletta elettrica.

  • avatar

    “E’ NAZISMO ECONOMICO MA NON SI DICE”

    L’ambito economico è un contesto culturale artificiale, e in simile cornice, si sta decidendo scientemente, con la politica economica, chi deve vivere e chi deve morire. Letteralmente. Non è una metafora, un modo di dire.

    Siamo al nazismo economico, solo che non si può chiamare così. C’è la cortina fumogena di porta a porta, il tiggì uno, tutti i canali di B, che faranno da qui a poco, la fine di Nicolae Ceauşescu, quando improvvisamente, al balcone, non capiva perchè la folla non applaudisse più…

  • avatar

    Investire in Italia?

    Ieri, in tv, se non erro Alemanno, ha detto che le banche, ricevuti i soldi dalla BCE (credo volesse intendere in qualche modo “ricevuti i soldi nostri!”) al tasso dell’1%, invece di utilizzarli per fare credito verso chi ha necessità di accendere un mutuo, o agli imprenditori, ci hanno acquistato i buoni del tesoro! A tassi che vanno (penso!) dal 3 al 6% e oltre!
    Capito?
    Noi glieli diamo all’uno, e loro, i nostri soldi, ce li riprestano, ma a noi come come Stato, al 4, al 6% e oltre!
    Devono solo aspettare che gli interessi maturino! E poi, allungare una mano e raccoglierli dalla pianta!
    E noi, sotto, a crepare! Con il dover pagare l’Imu, i rincari delle bollette, le addizionali IRPEF, e tutto il resto!

    Ma si può andare avanti così?
    No!
    Ed infatti NON stiamo andando avanti!

    Faccio notare ancora una volta che Monti ha operato una grande “paraventata”, sia con le pensioni che con le tasse!
    Di ricchezza, intrinsecamente, non ne ha prodotto nulla!

    La riforma delle pensioni è soltanto aver firmato un “pagherò” ad altri, ai pensionandi, ai lavoratori, in cambio del quale far fronte, pagare, gli interessi del DP!

    Monti ha contratto un ulteriore debito con i lavoratori, con i pensionandi.
    Ha ottenuto una specie di proroga ai suoi impegni come Stato (“Ottenuto”? Se l’è data da solo!), ma il conto da saldare è solo rimandato!
    Se, nel frattempo, in 3, 4, 5, 6 anni (il tempo di rinvio delle pensioni!) Monti, o chi per lui, non sarà riuscito a trasformare una spirale viziosa in un circolo virtuoso, la scoppola che arriverà, altro che quella che si è abbattuta sulla Grecia sarà!
    Capito, cosa ha fatto Monti?

    E un altro artificio lo ha messo in piedi con le tasse, come l’Imu!
    Il Paese è ricco, o povero, né più e né meno di prima dell’avvento di Monti! Monti, con le tasse, sposta soltanto la linea che divide la ricchezza privata da quella pubblica, a vantaggio di quella pubblica!

    Così facendo Monti da l’impressione “finanziaria” che l’Italia, come Paese “pubblico”, che interloquisce ed interagisce con gli altri Paesi, stia un pochino meglio di quanto non stesse qualche mese fa!
    Ma è tutta apparenza!

    La somma delle ricchezza privata e di quella pubblica italiane, il totale, è esattamente lo stesso di prima!

    E i mercati, queste cose, le vedono!
    Esattamente come le vedo io!
    Perciò non vengono ad investire!

    Ma chi ci verrebbe ad investire, se persona seria, in un Paese nel quale un giorno viene tolto il ticket sanitario ai disoccupati, e il giorno dopo viene rimesso?
    Un giorno si da il via all’acquisto di 400 auto blu, e il giorno dopo si fa marcia indietro?
    Viene messa una tassa come l’Imu, e i commercialisti non riescono a capire quanto cavolo uno dovrà pagare?
    Allora poi viene divisa in tre rate, e poi ancora a scelta tra due o tre rate, e al contribuente l’onere di dover calcolare qual è l’importo spettante all’erario generale e quale invece al Comune di residenza! Mentre il totale dell’ultima rata lo si deciderà poi, in seguito, dopo: a gettiti arrivati, a secondo di quale somma si riterrà mancante rispetto alle previsioni fatte in precedenza!

    Ma scherziamo?

    Io non lo so, se ci si rende conto bene di quali asini, ed anche spesso maiali, ci si son messi, alla guida del Paese!

    Altro che Grillo!
    Grillo! Seee!
    Bella scusa!

  • avatar

    Un lavoratore italiano costa quasi la metà di un norvegese (classifica europea)

    Si sente spesso dire che le imprese italiane non sono competitive anche per colpa degli alti costi del lavoro. tra stipendio e tasse, invece, un lavoratore italiano costa quasi la metà di un norvegese: 26,8 euro l’ora, contro i 44,2 dei colleghi del nord europa. ma, Norvegia a parte, il costo del lavoro italiano è più basso della media dei paesi dell’euro.

    I dati, diffusi da eurostat, mettono in evidenza le profonde differenze salariali nel continente. tra la Norvegia e la Bulgaria (3,5 euro l’ora) o la Romania (4,2 euro l’ora). se questi paesi, tuttavia, hanno delle performance molto diverse in quanto sono fuori dall’euro, se restiamo nell’area della moneta comune la media è di 27,6 euro l’ora, più alta di quella italiana

    In questo gruppo (anche la Norvegia non ha la moneta unica) spicca il Belgio (39,3 euro l’ora), che è anche il paese in cui i datori di lavoro pagano più contributi. seguono la Francia (34,2 euro), Lussemburgo (33,7) e Germania (30,1)

  • avatar

    @ alberto de cristoforo:
    Piccola correzione: basicizzarli.

  • avatar

    Domenico Branchina aprile 25th, 2012 alle 22:12

    @ alberto de cristoforo:
    Ma la smetta lei !
    Quando su questo Blog non leggero`piu` il suo nome e di conseguenza tutte le stupidaggini che lei in continuazione scrive , sara` per me come festeggiare il 25 Aprile . Giorno della liberazione del Blog da un ……. !!

    Signor Domenico Branchina, gia’ abbiamo piacevolmente espresso nel blog la stima reciproca che uno ha dell’altro. Ho appena quotato un suo post, dove lei è piuttosto acuto ed ironico, ma sfortunatamente il nostro 25 Aprile e’ piuttosto lontano: e’ mia opinione personale sostenere la giustezza nel ribattere con intelligenza alle provocazioni, se necessario anche in modo colorito, ma tale azione rimane fine a se stessa. Infatti O e’ sempre presente ed indisturbato cerca di dare nuovamente battaglia e non soltanto al Marinaio, il quale leggo poco ultimamente e a cui vanno i miei piu’ cari saluti, ma anche al sottoscritto e al signor Marchiulo, da quanto posso leggere in uno dei suoi post. Signor Domenico, buona giornata, a rileggerci presto.

  • avatar

    ma perché

    “Investire in Italia? …
    … Perciò non vengono ad investire!
    Ma chi ci verrebbe ad investire, se persona seria, in un Paese … ”
    Elson Carefading aprile 27th, 2012 alle 11:11

    devono venire ad investire in Italia ?

    non è meglio se in Italia investono gli italiani ?

    questa è un’altra delle solite

    dobbiamo dire basta

  • avatar

    lewisaugel34
    maggio 1st, 2012
    ..E..bravo..NAPOLITANO..!..il migliorista ..ex..ex..ex..COMUNISTA!
    Dopo i BOIARDI..di Stato..i..PROFESSORI di Stato e ..ora ..i..BOIA/commissari/professori..di STATO..!
    ..AMATO…BONDI…GIAVAZZI..ancora a nostre spese e non dagli emolumenti abbondanti e generosi..(napolitanei)..dei PROFESSORI..sono stati..delegati..a ..MARTIRIZZARE gli ITALIANI..!
    ..gli..I N T E R M E D I A R I ..dei..M E D I A T O R I ..UNIVERSTARI..!
    ma..che..ITALIA….senza ..limiti..e..freni..l’ARROGANZA di NAPOLTANO..!..dopo..BERLUSCONI..!
    ..ci..ha..turlupinato..con i ..PROFESSORI…tecnici..e..ORA..ci..impone ..i..super tecnici/esperti/commissari..agli esperti..professori.!
    A tutti..piace..^ la..MANGIATOIA^..governativa..senza ..fatiche..e..antipatie e odi..!
    La..badessa..suffragetta..barby..FORNERO..e..il..PASSERA..che aspirano a candidarsi alla politica per governare..da..POLITICI..adesso..hanno..il..” SALVAGENTE “..sempre..fornito..e..ben pagato dagli ITALIANI..onesti.!

    …ma..di…N A P O L I T A N O ..quando..riusciremo a..liberarci.!?
    ….C O M M I S S A R I A M O…il… Q U I R I N A L E..!?!
    ..e..di..RUINI..Bagnasco e Bertone..??..e..il..CONCORDATO.?
    ..e..poi..di Massimo..D’ALEMA.!??..veltroni..rutelli..marini..bertinotti..franceschini..violante..fassino..finocchiaro..e..similari..giuda..?!

    ..per salvare..veramente ..l’Italia..!

    ..quando..ritornerà..santo..Romano PRODI..dimissionario..da..GOLDMAN SACHS..!!?!!
    ..G O L D M A N ..S A C H S ….la..calamità..mondiale..^targata^ Mario MONTI for Italy..?
    lewisaugel34venezia

Scrivi un commento

:D :) :o :eek: :( :lol: :wink: :arrow: :idea: :?: :!: :evil: :p

-->