Italia dei Valori Facebook Twitter YouTube Biografia NewsLetter Scrivimi
Video

La Fornero frega anche le donne

Facebook
Google
Twitter
58
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico
           Short Url: http://bit.ly/Ix9o2h

Il ddl del governo sul lavoro non è altro che una solenne fregatura per i lavoratori. Non crea nemmeno un posto di lavoro, in compenso con la modifica dell’art. 18 manda a casa chi il lavoro ce l’aveva. Fanno credere che i sacrifici li stanno facendo un po’ tutti, ma non è vero. I sacrifici li fanno solo quelli che sono sacrificati da sempre, mentre chi privilegiato era, privilegiato resta.

La badessa Fornero non è riuscita a fare una buona legge nemmeno a favore delle donne che devono firmare le dimissioni in bianco . Il suo complicato marchingegno non garantisce affatto le lavoratrici. Il datore di lavoro che licenzia una donna incinta grazie alla lettera di dimissioni in bianco deve pagare un multa, nemmeno troppo salata. La lavoratrice però resta licenziata dal momento che cacciare una lavoratrice incinta al ministro Fornero non pare “discriminatorio”.

La legge del governo Monti inoltre obbliga la lavoratrice a “offrire le proprie prestazioni” entro una settimana dal ricevimento della lettera di licenziamento al fine di contestare la medesima lettera. E che significa? Che la signora incinta deve ripresentarsi da un’impresa che non la vuole e piazzarsi con la forza al suo posto mentre il datore di lavoro cerca di cacciarla? Ma si rende conto di cosa ha scritto, signora badessa? Almeno se le rilegge le sue pessime leggi?

Noi dell’Italia dei Valori avevamo presentato da moltissimo tempo al Senato un ddl tanto rigoroso quanto semplice e dunque privo di scappatoie. Perché per stroncare la pratica ignobile delle dimissioni in bianco solo questo serve: una norma semplice, chiara e rigida. Il Senato della Repubblica, come al solito, si è girato dall’altra parte per non accorgersene e non ha mai calendarizzato la nostra proposta.

Quello stesso testo lo abbiamo adesso ripresentato sotto forma di emendamento al ddl del governo. Vogliamo vedere se i partiti della maggioranza, dopo aver tanto parlato dello scandalo delle dimissioni in bianco e dell’obbligo di difendere i diritti delle lavoratrici, lo voteranno o se preferiranno anche stavolta ingoiarsi il contentino del governo pur sapendo che quella formulazione servirà a ben poco.

Questo è vero per tutti i partiti della cosiddetta maggioranza, ma in particolar modo per il Pd. Non si capisce più perché il Partito democratico continua a sostenere un governo che sta definitivamente affossando l’economia del Paese, ha solo riempito la povera gente di tasse e giustamente diventa ogni giorno più impopolare. E’ ora
che il Pd si decida a staccare la spina per consentire al popolo, derubato della sua sovranità, di decidere da chi e come vuole essere governato.


58 Commenti a “La Fornero frega anche le donne”

  • avatar
  • avatar

    L’On. Di Pietro scrive: ”La legge del governo Monti inoltre obbliga la lavoratrice a “offrire le proprie prestazioni” entro una settimana dal ricevimento della lettera di licenziamento al fine di contestare la medesima lettera. E che significa? Che la signora incinta deve ripresentarsi da un’impresa che non la vuole e piazzarsi con la forza al suo posto…”

    :eek:

    E che significa ? Significa che la Fornero richiama una norma GIA’ esistente nell’ATTUALE giurisprudenza del lavoro. Infatti ”offrire le proprie prestazioni” entro una settimana è NECESSARIO affinchè il silenzio della lavoratrice non diventi ”assenso” cioè ACCETTAZIONE del licenziamento formalmente comunicato per lettera. Dopo aver offerto le prestazioni lavorative in risposta, la lavoratrice potrà agire giudizialmente contro il datore di lavoro per il dovuto risarcimento: Art.1223 del Codice Civile. Non mi risulta che l’abbiano soppresso. Non perdiamoci nei dettagli insignificanti, andiamo al sodo, per favore !

  • avatar

    Investire in Italia?
    Ieri, in tv, se non erro Alemanno, ha detto che le banche, ricevuti i soldi dalla BCE (credo volesse intendere in qualche modo “ricevuti i soldi nostri!”) al tasso dell’1%, invece di utilizzarli per fare credito verso chi ha necessità di accendere un mutuo, o agli imprenditori, ci hanno acquistato i buoni del tesoro! A tassi che vanno (penso!) dal 3 al 6% e oltre!
    Capito?
    Noi glieli diamo all’uno, e loro, i nostri soldi, ce li riprestano, ma a noi come come Stato, al 4, al 6% e oltre!
    Devono solo aspettare che gli interessi maturino! E poi, allungare una mano e raccoglierli dalla pianta!
    Elson Carefading aprile 27th, 2012 alle 11:11

    Come non dare ragione a questo blogger; e non lo dico per piaggeria, anche perchè giorni addietro ho detto più o meno le stesse cose; anche se il volume di “affari” era molto più basso, ed i beneficiari altri; però si trattava di soldi ancora “più nostri”; parlavo ovviamente del finanziamento mascherato da rimborsi di cui i nostri cari partiti adesso vorrebbero, per bocca del trio delle meraviglie, imporre l’investimento solo su titoli di stato.
    Che poi, perchè dovrebbero investirli questi poveri soldi nostri, a rischio che si facciano pure male, non si capisce; se gli sopravanzano, non sarebbe meglio restituirceli?
    Invece di prestarceli con gli interessi?
    I soldi nostri.

    Comunque bisogna ringraziarlo il trio, perchè così si tende a far abbassare lo spread.
    Anche se c’è il rovescio della medaglia; perchè se loro li investissero in titoli stranieri, gli interessi li pagherebbero gli altri.
    Infatti, secondo me, è proprio per questo che di pietro i suoi (per la verità nostri) li ha investiti in altri titoli come si evince dal bilancio 2010; non si sa bene quali siano questi titoli, perchè dal bilancio (molto sintetico) non si evince, ed anche quelli de “linkiesta”, non essendo riusciti a capire di quali titoli si trattasse, si sono chiesti come mai 4,7 milioni di euro abbiano prodotto solo 22 mila euro di interessi, quando solo 2 milioni (si fa per dire) avevano prodotto gli stessi interessi nel 2008.
    E si, perchè già dal 2008 c’era il bisogno di investirli, visto che non c’era la necessità di spenderli.
    Però adesso qualcuno si riempie la bocca dicendo di voler rinunciare a quei pochi spiccioli (circa 4 milioni, ma in realtà sarebbero molti di più); però, come dice il proverbio: non far sapere al contadino (al popolo) quanto è buono il cacio con le pere (quanti sono veramente i soldi).

    Riporto uno stralcio dell’articolo:

    ^^Rispetto alla gestione finanziaria, il suo risultato è incredibilmente negativo per 74.231,91. Anche su tale aspetto il tesoriere dell’Italia dei Valori non ha voluto fornire spiegazioni e quindi è presumibile che il risultato sia dovuto al notevole ed apparentemente inspiegabile incremento degli interessi ed oneri finanziari – passati da 27mila 433 euro del 2009 a 111mila 172 euro del 2010 – nonché al fatto che gli interessi sui diversi prodotti finanziari in cui il partito di Di Pietro investe 4,7 milioni di euro producono appena 36mila 940 euro. La scelta, dunque, di acquistare, attraverso Eurizon Capital Sgr S.p.A. del gruppo Intesa San Paolo, ben 3.983.284 euro di titoli non pare sia stata particolarmente felice. Ciò anche considerando il fatto che i più tradizionali Buoni ordinari del tesoro, posseduti nella misura di 2 milioni di euro dall’Italia dei Valori nel 2008, produssero circa il medesimo ammontare di proventi.

    Sarebbe stato interessante approfondire il perché 4,7 milioni di euro di titoli producano solo 22mila euro di interessi (ossia circa lo 0,46%) e comprendere il tipo di portafoglio posseduto dall’Italia dei Valori, ma, anche in questo caso, non è stato possibile avere il codice Isint identificativo dei diversi prodotti, che nella nota integrativa compilata dal tesoriere sono elencati genericamente. Mentre risulta pari a zero euro la voce relativa alle quote associative annuali, le libere contribuzioni, che sono quantificate in 718mila euro, vanno ascritte quasi interamente (706mila euro) agli eletti nei parlamenti nazionale, europeo e nei consigli regionali.^

    Per chi volesse, ecco il resto: 

    http://www.linkiesta.it/bilancio-italia-dei-valori#ixzz1tFMu9MiI

    Ma si sa che quelli de “linkiesta” sono troppo inkiestosi.

  • avatar

    UNA BUONA NOTIZIA :wink:

    ”Stando alle ultime indiscrezioni la Commissione Europea si starebbe preparando a una piccola rivoluzione nella sua strategia economica, per paura che le misure fiscali estremamente rigide infliggano danni irrevocabili ai paesi in difficolta’, come Italia, Spagna, Belgio e Olanda…Per riuscire a far passare il piano bisognera’ pero’ superare l’ostacolo della Germania…Le regole attuali stipulano che ogni stato debba tagliare il deficit al 3% della crescita economica entro il 2013, ma non e’ una legge scritta su pietra. “Se un paese sta facendo bene i compiti e mostra di aver intrapreso un’azione decisa, allora possiamo anche mostrare una certa flessibilita’”, ha spiegato al quotidiano britannico lo strategist…” (da wallstreet italia)

    :evil:

    Crante Cermania non ha diritto di veto, voterà come tutti gli altri rappresentanti europei e sarà in minoranza assoluta. Non vedo perchè debbano essere i Paesi Mediterranei ad uscire dall’Euro e,se Adolfa Merkel avrà dolori atroci per piccola ”svalutationen”,esca lei dalla moneta unica e crei un ”supermarco” nazionale: vediamo se la scissione le costerà di più o di meno dell’innalzamento della soglia del deficit che gli altri Paesi chiedono.

  • avatar

    Caro Di Pietro,
    essendo cresciuto in una famiglia rurale/matriarcale piemontese, ho sviluppato un certo corredo di anticorpi.
    Perciò ti posso assicurare che esistono delle vipere ben peggiori.
    Madamin Fornero è una vipera piccola piccola.
    E poi, ricordando la scenetta della lacrimuccia, dovresti tenere presente il proverbio: “piemontesi falsi e cortesi”.

  • avatar

    REVOLUCION……..!!!!!!!

    el pueblo unido jamas sera vencido

  • avatar

    Quanto alla mia polemicità, dovresti darmi atto che è irrinunciabile; almeno per me che, con il mio carattere, non riesco ad ignorare le provocazioni, anche se provengono da “inutilità”.
    Se poi il clima è da caccia alle streghe, la colpa è anche vostra che non isolate le vere streghe.
    Quindi sono io che, scusandomi, ti ringrazio.
    Ciao e buona festa della vecchia invasione; aspettando la nuova.
    PS- Comunque per questa volta seguo il tuo consiglio.
    Avrei dovuto rispondere “a tono” alla vecchia zitellona inacidita genovese ed al suo compare; ma poiché hanno tirato fuori il naturale della loro estrazione sociale, evito di perdere il mio tempo con loro. Certo se qualcuno somministrasse ad entrambi un buon chilo (magari abbondante) di bicarbonato di sodio, forse potrebbe un po’ basicizzarle

    alberto de cristoforo aprile 26th, 2012 alle 21:09
    ——————————-

    Egregio Sig. lei. Come le ho già fatto capire non sono la persona che allude, la quale, se è quella che intendo io, non posta più da svariati mesi e non credo che lei sia in cima ai suoi pensieri, per cui si tolga dalla testa queste fissazioni. Gli unici invasori siete voi, che vi scambiate anche le e-mail. Tranne quei quattro della sua stessa specie, non la caga proprio nessuno e anzi, penso che siano nauseati dalla sua presenza.
    Quello che invece mi fa rimanere molto perplesso (e vediamo se questa me la fanno passare) è che lo Staff, sebbene i suoi trascorsi, continui a farlo postare con tutte le sue insolenze e provocazioni, mentre altri li bloccano. Penso perciò che su questo Blog ormai scriverete solamente voi, tutti indirizzati contro Di Pietro, perciò, se non sarà triste, diventerà grottesco.
    Buon divertimento.

  • avatar

    @Antonio

    Io sono di sinistra quindi disastrata. D’Alema PDC!!, mi auguro che il tuo sia uno sfottò.
    Il più grande assenteista del parlamento, preferisce occuparsi della dirigenza del partito e della sua fondazione. “per fare cassa…la sua”
    Assente anche alla votazione sullo scudo fiscale ma, era in compagnia di altri “compagni”
    D’Alema è uno che in edilizia sanità acqua trae il suo profitto e certo è stato disattento quando Berlinguer parlava di questione morale
    Destra e sinistra? una fogna e il centro ci sguazza dentro

  • avatar

    L’ECONOMIA FINANZIARIA IN MANO AGLI ORGANISMI CHE LA GESTISCONO E’ SEMPLICEMENTE DELIRANTE!

    Si è sovvertito il buon senso comune, quello delle cause a cui seguono gli effetti, o quantomeno, s’è fuorviata l’opinione pubblica, rispetto ai veri obiettivi, della politica e delle manovre economiche!

    Siamo alla… meccanica quantistica dell’economia! Se il mondo economico finanziario, non si muove in modo anti-intuitivo, allora è proprio a) una truffa globale; b) delirante!

  • avatar

    Staff non potete far passare post di “shit man” senza che qualcuno gli risponda per le rime!!!
    Se lo shit man dice rivolgendosi ad una donna (almeno lui crede che si tratti di lei): “Peccato la legge merlin che ha chiuso le case etc. etc., gli si può rispondere che sicuramente sarà stata disperata la madre che ha dovuto lavorare poi all’aperto nel porto? O non fate più passare i post dello shit man o fate rispondere. Un po’ di serietà da parte vostra. O vi fa ridere con le sue volgarità? Postate il mio precedente. Grazie!

  • avatar

    L’ITALIA CHE TIPO DI DEMOCRAZIA E’?

    Se il regime è di nominati, e la pressione fiscale è da strozzo, e non c’è solidarietà, nè giustizia sociale, ma tanto marcio, cricche, tangenti, rimborsi miliardari investiti in diamanti e lingotti d’oro, in barba ai referendum, e poi conflitti d’interessi e leggi ad personam: che tipo di Democrazia è l’Italia?

  • avatar

    “E’ NAZISMO ECONOMICO MA NON SI DICE”

    L’ambito economico è un contesto culturale artificiale, e in simile cornice, si sta decidendo scientemente, con la politica economica, chi deve vivere e chi deve morire. Letteralmente. Non è una metafora, un modo di dire.

    Siamo al nazismo economico, solo che non si può chiamare così. C’è la cortina fumogena di porta a porta, il tiggì uno, tutti i canali di B, che faranno da qui a poco, la fine di Nicolae Ceauşescu, quando improvvisamente, al balcone, non capiva perchè la folla non applaudisse più…

  • avatar

    “…ormai non si capisce niente piu’”

    “Il datore di lavoro che licenzia una donna incinta grazie alla lettera di dimissioni in bianco deve pagare un multa, nemmeno troppo salata. La lavoratrice però resta licenziata dal momento che cacciare una lavoratrice incinta al ministro Fornero non pare “discriminatorio”.” (Di Pietro)

  • avatar

    Buon pomeriggio a tutti i naviganti. Deh,Anselmo Banano, quoque tibi un saluto caro, et ti dirò che pacioso cerco di esser sempre di più, chè come detto hai il vetusto nauta raramente s’affaccia in codesto tratto di mar. Ho letto la tua risposta ad Alberto di Catania, e un po’ ironico sei stato nell’errata corrige; sine dubio pungente, in una sola riga, chè egli corregge ergo giusto è che sia corretto, qualcuno direbbe. Ma potevi pure fare a meno, fregartene altamente, ignorando le allusioni che isso ha fatto nei confronti nostri: chè una giusta considerazione hai fatto con Domenico, che saluto, in quanto è giusto dire la propria, fiat libertas nunc et semper, ma purtroppo va considerato il fatto che non sempre il turpiloquio è filtrato, et di recente abbiamo visto ciò. Hoc praemisso, ti dirò che affacciarmi in codesto mar è spesso assai sgradito al vetusto nauta: a parte la lentezza del sito, spesso venir qui ti costringe alla pugna, sebbene la tua volontà di continuar la sterile guerra sia vicina allo zero; et solo per propria soddisfazion ribattere puoi, chè chi provoca è sempre qui, et sine dubio cerca la pugna alludendo. Ma ora ad All mi rivolgo: caro All, ratio tecum est nel parlar di grottesca situazion, ma se lo Staff così vuole fiat voluntas sua. At salud, Mandi. Auguri

  • avatar

    Egregio Sig. lei. Come le ho già fatto capire non sono la persona che allude, la quale, se è quella che intendo io, non posta più da svariati mesi e non credo che lei sia in cima ai suoi pensieri, per cui si tolga dalla testa queste fissazioni. Gli unici invasori siete voi, che vi scambiate anche le e-mail. Tranne quei quattro della sua stessa specie, non la caga proprio nessuno e anzi, penso che siano nauseati dalla sua presenza.
    Quello che invece mi fa rimanere molto perplesso (e vediamo se questa me la fanno passare) è che lo Staff, sebbene i suoi trascorsi, continui a farlo postare con tutte le sue insolenze e provocazioni, mentre altri li bloccano. Penso perciò che su questo Blog ormai scriverete solamente voi, tutti indirizzati contro Di Pietro, perciò, se non sarà triste, diventerà grottesco.
    Buon divertimento.

    All aprile 27th, 2012 alle 16:58

    E questo/a trasparentissimo/a coraggiosone/a, col nick nuovo di zecca (appropriata quest’ultima direi) da dove salta fuori?
    Magari da qualche harem?
    Però deve avere un posto di comando; infatti si permette di parlare a nome di tutti; o almeno di tutti i nauseati.
    Certo l’espressione che usa (non la caga proprio nessuno) ne fa ben comprendere estrazione e provenienza; deve sicuramente trattarsi di qualche nobile e valoroso nauta.
    Ma non sarà che i nauseati li ha proprio procurati essa?

  • avatar

    FINMECCANICA/ La madre di tutte le tangenti, “una precisa ripartizione politica”: dal Pdl a Lega e Udc, fino al partito di Bersani

    Inchieste – Italia
    Scritto da Carmine Gazzanni

    Da Gianni Letta a Ignazio La Russa. Da Nicola Latorre a Marco Follini. Fino a Giuseppe Naro, tesoriere dell’Udc. In questi giorni si fa tanto parlare di Lega e della tangente ricevuta da Finmeccanica. Leggendo, però, le carte dei vari filoni di indagini riguardante la holding pubblica, è evidente che il sistema che è stato creato, di rapporti tra imprenditoria e partiti, è molto più ampio. Le nomine del cda, come molti testimoni hanno confermato, rispondono esclusivamente a interessi di natura politica. Nei fascicoli delle Procure di Roma e di Napoli spuntano tutti (o quasi) i partiti della scena attuale: dal Pdl alla Lega. Dall’Udc al Partito Democratico

    L’articolo completo su:

    http://www.infiltrato.it/inchieste/italia/finmeccanica-la-madre-di-tutte-le-tangenti-una-precisa-ripartizione-politica-dal-pdl-a-a-lega-e-udc-fino-al-partito-di-bersani

  • avatar

    Non c’è più da stupirsi! Dopo le lacrime di Civitavecchia da questa “badessa” solo “paccherate” (napoletane), pacchi e larga messe di “cetrioli per tutti”. E Bersani, il “palo dell’Ortica”…… sempre lì … ma l’era sguercio el ghe vedeva quasi pù. …. Di scippo in scippo…… intanto nella paccata ci ha messo anche questa bella presa per il………….

  • avatar

    Manco se ne vanno questi partiti? Ancora a farfugliare di improbabili cambiamenti… che neanche gli illusionisti?!?

  • avatar

    Fanno tutti la fine della Grecia, uno dopo l’altro, i Paesi… e poi? Chi resta? Chi compra?

  • avatar

    LE TASSE CRESCONO, IL PIL DIMINUISCE, IL BELPAESE S’IMMISERISCE

    L’ISTAT DICE CHE 70.000 ITALIANI SOPRAVVIVONO IN RIFUGI “DI FORTUNA”. Se aumentano le famiglie, che perdono al casa, e vanno nei container, in cui vivono già ora 70.000 connazionali, che faranno, al governo? Metteranno l’Imu sui container?

  • avatar

    @ marinaio
    @ All

    Non è passato il mio post di risposta allo “shit man” che pare piaccia tanto allo staff se gli permettono di offendere gli assenti. Ha già fatto scappare via tempo addietro decine e decine di bloggers per il cattivo odore che emana, tra un po’ lo staff lavorerà solo per lui (e i suoi compari) che, non avendo più chi offendere, si guarderà allo specchio e si dirà da solo quello che merita…e non che è il migliore, perché questo il poveretto lo sa bene.

    ALLO STAFF

    MA LI LEGGETE PER INTERO I POST DI ALBERTO DE CRISTOFORO? SEMBRA PROPRIO DI NO SE GLI PERMETTETE DI OFFENDERE LE DONNE. PER VOI VA BENE PARLARE DI ZOCC., DI LAVORO AL PORTO ECC. ECC.? MA CHE SCHIFO!!!

    E VEDIAMO SE QUESTO PASSA… NO. NON PASSERA’…

  • avatar

    Il peccato originale è a monte:

    craxi —> B —> Polo televisivo privato —> Conflitto d’interessi —>Pd e B come Yin e Yang —> B al potere con i neofascisti sdoganati —> Porcellum —> Rimborso cosiddetto elettorale —> Partiti e nominati che navigano nell’oro —> Padania & C ladroni —> Gli italiani tartassati che si suicidano.

  • avatar

    @ alberto de cristoforo:

    Nick nuovo di zecca?! Lo scrive uno che da quando mi capita di leggere ne avrà cambiati almeno una ventina e addita anche di volgarità ed estrazione. Dire che ha la faccia come le terga è solo un eufemismo. Se non destasse pietà, direi che è esilarante. Si vada a dare una rinfrescata, oltre ad avere una memoria millimetrica, con le battute fa veramente pena.
    Non parlo in nome di tutti, però ho letto un’infinità di commenti cui lei sta negli zebedei. :lol:

  • avatar

    Nel mio precedente post ho rimarcato la grazia e la gentilezza della gentil donzella, che per l’occasione aveva coniato un nick nuovo di zecca, inaugurandolo con un “non la caga nessuno”; causa i tempi del blog, non avevo certo notato che qualche nauseato si era complimentato.
    Però avrei dovuto immaginarlo: vuoi tu che lo scialuppator cortese potesse restare insensibile a tanta grazia?
    Dovevo già ben sapere che il naufragar gli è dolce in questo mar.

  • avatar

    Buonasera a tutti i naviganti. Caro nauta che Un Siculo Che… ti firmi, conditio sine qua non ci sia correttezza sine dubio un aut aut è. Sensus juxtitiae, al limite, ci dice che se passa lo scritto all’acido solfidrico di un nauta provocatore, giusto è dargli risposta: ma talvolta così non è. Ergo, provocazione e male parole alla fonte bannate dovrebbero essere: il colmo sarebbe dar spazio al nemico a discapito dell’amico. Ma se riflettiamo un po’ questo sembra essere un tipico fenomeno italico, et avanti non vado chè intelligenti pauca; io sono il primo a dire: fiat libertas nunc et semper, sed est modus in rebus. Ergo, se l’offesa pubblicata viene, diritto alla difesa ci dev’essere, sennò potrei dire che se le grandi cose si vedono dalle piccole messi male siamo: non predica forse l’IDV giustizia? E non si candida per governar l’italica nazion? At salud. Auguri

  • avatar

    Come promesso e preannunciato, riporto, sempre per i meno esperti, il link del dibattito del 24 aprile in commissione aff cost relativo a quel che attiene l’attuazione dell’art 49 e la conseguente questione rimborsi (ma ormai che si sono apertamente sputtanati, quasi tutti lo chiamano finanziamento).

    http://www.camera.it/824?tipo=C&anno=2012&mese=04&giorno=24&view=&commissione=01&pagina=data.20120424.com01.bollettino.sede00040.tit00030#data.20120424.com01.bollettino.sede00040.tit00030

    Da pag 27 a pag 30.

    Come si può vedere, continuano a cincischiare: sia sulla 5123, sia sulle altre 17 (che ora sono diventate 20).
    Ha ragione, secondo me, vanalli della lega: presenteranno il testo unificato all’ultimo momento, e poi in aula, alla chetichella, faranno quel che vorranno.
    Certo, magari ci sarà qualcuno che presenterà emendamenti pazzeschi; di quelli che nessuno prenderà in considerazione ma che faranno tanta propaganda; ma poi, sotto sotto, si ritroveranno tutti d’accordo.
    Speriamo che io mi sbagli.

    20 proposte, più quella del trio delle meraviglie;
    verrebbe da chiedersi: ma se i “capicosca” sono solo sei (più qualcun altro minore) perchè tutte queste proposte?
    Non ne bastava una per “cosca”?
    Magari ritirando le precedenti e favorendo il lavoro del relatore per stendere un progetto unificato?
    Ma forse questo casotto conviene a tutti; sia a quelli che già si sa, sia a quelli che magari strillano contro.

    Comunque ognuno tragga le conclusioni che più ritiene opportune.

    PS- Domani dovrebbe essere disponibie quello del 26 aprile; e poi, visto che i sigg parlamentari sono “già sul ponte del 1° Maggio”, chiaramente d’oro, ne riparleranno a maggio; dalle mie parti si dice:
    “No misi di maggiu arragghiunu i scecchi.” (cerca con google).

  • avatar

    PER CHI HA VOGLIA DI ARRABBIARSI ANCORA UN PO’ SEGNALO QUESTO ARTICOLO:

    http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2012/04/27/italo-il-treno-dei-ricchi-pagato-dai-poveri/

  • avatar

    Risposta al “chiarimento”
    ^

    A mio parere, l’uno è un “politico”
    inconsapevole d’essere “comico”,
    mentre l’altro è un “comico”
    consapevole di non essere “politico”.”
    Enzo Carraro aprile 26th, 2012 alle 21:59

    devi spiegare chi è l’uno e chi è l’altro

    ‘ngiorno
    ^

    Penso che i passaggi dall’uno all’altro “ruolo” siano fenomeni continui
    per entrambi i personaggi in questione, come forse può essere rappresentato dal grafico seguente.

    POLITICO…._………_._………..COMICO
    ……………….\……./….\……….
    COMICO……..\_.._/……\_……..POLITICO

    La differenza consiste nella diversa consapevolezza del momento del passaggio dall’uno all’altro “ruolo”.

    A lei affido il compito di indovinare chi è più consapevole del momento
    della trasformazione.

    notte

  • avatar

    Verona 27 aprile 2012

    Dichiarazione di A.Alfano:”Vedo bene una alleanza in futuro con la Lega…”

    :D

    Come dice il proverbio ? ”Chi si somiglia, si piglia…

  • avatar

    La riforma

    Che il mondo aspetta

    Lo Stato tassi i redditi che nel tempo si sono ingranditi a spese Sue ed estingua il debito pubblico che nel tempo ha accumulato

    Faccia presto

    Che il mondo aspetta

    La riforma

  • avatar

    Belpaese: stipendi da fame e prezzi alle stelle!

    Come fa un paese a crescere quando i suoi sudditi, pardon, i suoi “cittadini” percepiscono salari e pensioni che sono al limite della questua? Alla domanda la politica non ha saputo dare risposte concrete e ha delegato a questo i professori, facendosi da parte. I tecnici, da parte loro, hanno risposto al bisogno di crescita rivendicato ormai da anni dalla nazione intera, con una serie sconsiderata di aumenti ed una tassazione ai massimi storici. Per contro, ha lasciato ‘indisturbate’ le categorie più ricche del Belpaese che, nonostante tutto, continuano ad ingrassare i loro già lauti profitti! Così pur facendo parte dell’Unione Europea, almeno per quanto riguarda sacrifici e privazioni, gli italiani si ritrovano con gli stipendi che sono tra i più poveri del vecchio continente. Le retribuzioni dei lavoratori italiani non sono mai state così basse da 29 anni a questa parte e il divario con i prezzi è al top dal 1995. Lo fa sapere l’Istat, sottolineando che a marzo le retribuzioni sono state ferme su base mensile e in aumento dell’1,2% su base annua: si tratta dell’aumento tendenziale più basso almeno dal 1983. Secondo i dati Istat, inoltre, a marzo il divario salari-prezzi ha toccato un livello record: la forbice tra l’aumento delle retribuzioni contrattuali orarie (+1,2%) e il livello d’inflazione (+3,3%), su base annua, ha registrato una differenza di 2,1 punti percentuali: si tratta del divario piu alto dall’agosto del 1995. Quanto ai principali macrosettori, a marzo, le retribuzioni orarie contrattuali registrano un incremento tendenziale dell’1,7% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione. I settori che, lo scorso mese, hanno presentato gli incrementi tendenziali maggiori sono stati: tessili, abbigliamento e lavorazione pelli (2,9%), chimiche, comparto di gomma, plastica e lavorazioni minerali non metalliferi e quello delle telecomunicazioni (2,7% per tutti i comparti). Si sono registrate, invece, variazioni nulle nell’agricoltura, nel credito e assicurazione e in tutti i comparti appartenenti alla pubblica amministrazione. Alla fine di marzo la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo contrattuale è del 32,6% nel totale dell’economia e del 12,3% nel settore privato per un totale di 4,3 milioni di lavoratori senza contratto! L’attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è, in media, di oltre due anni (27 mesi) tanto nel totale che nell’insieme dei settori privati. Alla fine di marzo 2012 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica corrispondono al 67,4% degli occupati dipendenti e al 61,8% del monte retributivo osservato.

  • avatar

    Errata corrige: Aldecri. Auguri

  • avatar

    I gradi della giustizia

    Per il condannato a morte

    Tre soli gradi sono iniqui

    Per certi ladroni

    Più di un grado non è equo

  • avatar

    Un lenzuolo matrimoniale

    Sulla ringhiera del viadotto di Agrate

    “Oggi Manu e Gabry sposi”

    Sono due uomini o sono due donne ?

    Che tempi

    La lingua italiana è alla deriva

  • avatar

    Onorevole Di Pietro, non se ne può piu’ di tasse su tasse. Grillo come dicevo ieri non sarà ancora adatto a guidare il paese, ma è l’unico assieme a Lei che li attacca in continuazione, sarebbe un bel guastatore all’opposizione. Si unisca a lui perchè tanto gli altri, saranno sempre e solo al servizio del miglior offerente (a buon intenditor poche parole) e la faranno sempre da padroni, cane non morde cane. Organizzi una grandissima manifestazione a Roma con un milione di persone. Devono capire che siamo STUFI, per non dire qualcos’altro di più forte. Li dobbiamo fermare ministro, stanno distruggendo l’Italia, facendo il gioco delle lobby e delle banche uccidendo il paese!

  • avatar

    buona notte Marinaio

  • avatar

    claudio, 26 aprile 2012, 16:54
    el pueblo unido jamas sera vencido

    Pero ¡EL PUEBLO SEPARADO SIEMPRE SERÁ INC…ADO!

  • avatar

    questo governo MONTI per me fa solo danni invece di cercare di migliorare e se si continua cosi andrà peggio della grecia altro she ripresa.A pagare sono sempre i soliti,chi dovrebbe pagare non paga mai,i ministri come la Fornero è meglio che tornino a casa loro e le lacrimucce non incantano nessuno

  • avatar

    Versione universitaria della Minetti ??????
    Quella portava le zoccole dal Papi a prostituirsi.
    Questa vorrebbe portare le lavoratrici alle aziende ?????

  • avatar

    @ All:
    Un poco di educazione in più comunque non guasterebbe.
    brutta cosa credersi al di sopra degli atri,se poi si è anche negazionisti……allora non vi resta che piangere le vostre sfortune

  • avatar

    Si caro di pietro;un poco di filtraggio antifasci ci vorrebbe:la democrazia non prevede mai la libertà di parola per i fascisti che sono l’antitesi della stessa.
    Ma il blog è roba tua e farai come ti pare,ormai si sa chi sono e basta non legerli cosa che a loro fa ancora più male che ridurli al silenzio come meritano.
    Intanto angeletti annuncia che mangeranno le tredicesime;ma dove vive? nel mondo della colli ombretta che chiedeva in tv di alzare una mano a chi non aveva mai fatto una vacanza in barca ? Circa duemila sono i soldi in più che tutti dovrete tirare fuori in italy,a me non risulta che tutti abbiano terdicesime così,anzi mi pare proprio che siano ben pochi.
    E poi ancora questa faccenda della riforma del lavoro,per riformare una cosa bisogna che quella cosa non sia merce rara.
    I tecnici,che anche io volevo vedere all’opera,hanno chiaramente dimostrato di non essere tecnici ma semplici ragionieri con poca materia grigia,sono come tutti gli italiani,salvo pochi che o sono emarginati o sono scappati,vivono nel loro mondo e nella loro corporazione.
    Il resto d’europa,come sempre nella storia,però ha capito dove sta il male e si sta rivoltando.
    Se il “peten” ungherese verrà cacciato,l’intero continente passerà al contrattacco e per la panzermerkel e la “uber alles” sarà l’ennesima disfatta;pare che anche gli usa si siano rotti le scatole:la storia si ripete.
    L’italia,guarda caso,anche stavolta dalla parte sbagliata,si prepara a tradire in perfetta coerenza,ma stavolta ne uscirà comunque con le ossa tanto rotte che smetterà di esistere assieme all’ex alleato teutonico.
    Uno stato smette di esistere come tale anche quando non ha più alcuna voce in capitolo,quando sono altri a gestirlo;il contentino della bandiera e dei confini dello stesso colore diventa il classico giocattolino per bambino poco evoluto;daltronde che pretendi da un paese che ai ladri,ai debosciati,al governo delle escort,alla corruttela non sa oppore altro che un verde insetto canterino ?
    Ultima porcheria l’aver ricevuto a pranzo berlusconi:come dire che è lui che conta come prima.Il quirinale io lo venderei,almeno saremmo certi che non avrebbe più inquilini non consoni.

  • avatar

    Nel frattempo le italiche tv hanno già cominciato la tiritera sul grande esodo di maggio:un ponte di sei o sette giorni e tutto esaurito,pare si scii anche a igea marina quest’anno !
    Io stesso,guardando dal satellite,sto vedendo frotte di pensionati,branchi di impegati,stormi di precari,migrare verso i luoghi di vacanza:un paradiso l’italia,ecco perchè quei poveracci che a casa loro le strutture del divertimento non le hanno sbarcano in continuazione mettendo in crisi i lampedusani.Si,perchè a lampedusa,gli abitanti,non sanno più come far fronte alle richieste di alloggi,ristorazione ,e perchè no,partite di golf.
    La massa di italogaudenti si confonde in un unico fiume di vacanzieri spensierati,si distinguono solo i politicanti perchè sono “escortati”;unico rischio imbattersi in qualche finaziere sbandato che potrebbe anche mordere,ma state tranquilli:fanno l’antirabbica.
    Naturalmente,a rovinare la festa,ogni tanto ci si mettorno quegli antisociali misantropi che non arrivano a fine mese e che vanno alle mense caritas:uno scandalo questo,che vadano a lavorare.
    Mi chiedo perchè per risolvere questo problema che sporca la reputazione della penisola,non abbiano chiamato bertolaso ?!

  • avatar

    Crisi, Monti e Barroso: politica investimenti accanto a rigore

    “Il rigore di bilancio deve essere accompagnato da una politica di investimenti mirati per rilanciare la domanda nel breve periodo senza aumentare il debito pubblico.”

    Ammesso e concesso l’impegno e le fatiche personali del prof. Monti nelle sue attività di globe-trotter, bisogna dire che non si può considerare accettabili in alcun modo i risultati finora ottenuti e soprattutto non si può essere d’accordo con le politiche fin qui attuate, sia nei metodi, che nella sostanza.

    Se la storia non ci inganna, nel giro di 3 settimane dal suo insediamento l’attuale governo, con mossa fulminea, aveva già messo a punto le misure del “rigore” di cui sopra nei suoi più astrusi e minimi dettagli; mentre a distanza di 6 mesi, la politica “degli investimenti” e della tanto sbandierata “crescita” è ancora alla fase propositiva/concettuale. A livello europeo si è ancora agli intenti, alle dichiarazioni preliminari del “occorre, diremo, faremo”: un giostrare di posizioni dove, tra elezioni, dimissioni e problemi interni dei vari paesi, tutti gli astanti cercano di concedere il meno possibile e di approfittarne il più possibile. Va bene proporre e deliberare di `project-bond´, `growth bond´, “eurobonds” e quant’altro e perseguire l’obiettivo con tutta la tenacia possibile, ma non si può far passare delle ipotesi campate per aria per cure miracolose invece del placebo di distrazione di massa che si vuole somministrare agli italioti: BISOGNA fare qualcosa! Quello che più sbalordisce e che ci lascia attoniti è come si permetta che il Paese venga sommerso dalla disoccupazione, dalle ristrettezze economiche, dal debito pubblico e dalle tasse senza FARE PROPRIO NIENTE…….

    - Falso in bilancio? Tassazione dei capitali in linea con gli altri paesi europei? Tobin Tax? Vendite allo scoperto e altre porcate di speculazione finanziaria? Capitali illecitamente portati all’estero? Tassa sui capitali scudati? Evasione fiscale? Corruzione nella P.A. e nei partiti? Appaltopoli? I costi della politica? Le inefficienze e il gigantismo della P.A.? La corruzione malavitosa? La latitanza dello Stato? La malagiustizia? La malasanità?

    NULLA DI NULLA: messa la toppa per chiudere le falle del pagamento degli interessi sul debito pubblico con i soldi aspirati dalle tasche del cittadino comune (i creditori esteri, si sa, potrebbero usare metodi molto convincenti e quelli interni stanno vivacchiando mica male, facendo alzare i tassi di interesse quando lo Stato emette i “bond” per insaccocciare fior di interessi), si naviga a vista, ognuno per sé e si lascia che i più deboli e indifesi vengano progressivamente trascinati a fondo man mano che la linea di galleggiamento sale verso la tolda di comando nel caos (come il filmato sulla Concordia) causato da una classe politica indegna di tale nome e che farebbe la fortuna del paese se andassero finalmente tutti a casa e da una classe di “capitalisti” dediti alla speculazione finanziaria e allo sfruttamento delle strutture pubbliche, se non a vere e proprie attività criminali, invece di creare ricchezza e occupazione con il proprio ingegno.

    E pensare che solo una decina di anni fa eravamo la QUINTA POTENZA ECONOMICA del mondo….

  • avatar

    Certo però che è strano eh! On.Di Pietro , era proprio necessario sostenere Leoluca Orlando a sindaco di Palermo??proprio propio propio non c’erano altre persone, più giovani, più nuovi, più puliti dalle malizie politiche e più rispettosi su Falcone?
    Tutti uguali!!!sempre i soliti nomi e poi? non cambia nienteeeeeeeeee.
    Rino Gaetano aveva ragione, i suoi testi, sono una fotografia sempre attuale di voi politici.
    Non vi si regge più!!!!!!!!!
    Disoccupazione, art.18 ,finanziamento rimborsi ,tasse,tasse tasse tasse……ma la corruzione? Non mi dirà mica che i 2000 evasori totali erano sconosciuti dalle tantissime amministrazioni locali !!!

  • avatar

    Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.
    Quando un cittadino si distingue, allora esso sarà, a preferenza di altri, chiamato a servire lo Stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertà non costituisce un impedimento.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    La libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana; noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro prossimo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo.
    Noi siamo liberi, liberi di vivere proprio come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo.
    Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    Ci è stato insegnato di rispettare i magistrati, e ci è stato insegnato anche di rispettare le leggi e di non dimenticare mai che dobbiamo proteggere coloro che ricevono offesa.
    E ci è stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di ciò che è buon senso.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benchè in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla.
    Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia.
    Noi crediamo che la felicità sia il frutto della libertà, ma la libertà sia solo il frutto del valore.
    Insomma, io proclamo che Atene è la scuola dell’Ellade e che ogni ateniese cresce sviluppando in sé una felice versalità, la fiducia in se stesso, la prontezza a fronteggiare qualsiasi situazione ed è per questo che la nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero.
    Qui ad Atene noi facciamo così.

    Era il 461 a. c. quando un tale Pericle fece questo discorso.

    Esattamente 2200 anni dopo un tale di nome Garibaldi, con una camicia rossa, dopo aver comprato una partita di stoffa, ne fece 1000 camicie che fece indossare, come una divisa o un simbolo, ad altrettanti valorosi; e con questi sbarcò in Sicilia per dare il via alla unificazione di un popolo che era diviso in tanti staterelli, tutti oppressi da tirannie varie. E in parte ci riuscì.

    Oggi, sono passati altri 150 anni, altri mille, hanno preso ad esempio le gesta dei due grandi predecessori; certo questi non essendo per niente valorosi, tutt’altro, si sono arroccati sul gradone più alto di una piramide terrazzata, e da lì, facendo occupare i gradoni via via più bassi, ma sempre vicini al vertice, un esercito di un milione di consimili, tutti insieme hanno cominciato ad angariare i restanti 59 milioni di cittadini.
    Poi hanno ripreso il discorso di Pericle quasi per intero, limitandosi a sostituire solo una frase che hanno così modificato:

    Noi mille, col nostro esercito di un milone, in Italia diciamo di fare così, ma in realtà facciamo quel che ci pare.

    Il popolo imbelle, facendosi plagiare e seguendo pedissequamente questo o quello dei mille, li rende sempre più forti e baldanzosi; arriva addirittura a farsi la guerra al suo interno per difendere questo e quello, che invece, fingendo di farsi la guerra anche loro, continuano in combutta e indisturbati ad angariarlo.

    Ma c’è un tal “saltamartino” che, pur non facendo niente, predica ed esorta il popolo a cacciare via quei mille e passa arroccati sulla cima; che, una volta eliminati loro, anche il resto dell’esercito del milione sarà destinato a disgregarsi.
    E, predicando predicando, riesce a fare breccia nelle coscienze e nell’orgoglio di tanti, che cercano di attuare i suoi insegnamenti; e, così facendo, cominciano a rappresentare un pericolo per i mille arroccati in cima.
    Ma ecco che i mille si sollevano in coro accusando il grillo di essere per l’antistato (antipolitica la chiamano per convenienza); c’è chi addirittura arriva a dire che questo vuole sfasciare tutto e basta.
    E te credo che voglia eliminare tutto il marcio; mica si può ricostruire su delle fondamenta marce.
    Riuscirà il popolo tutto a prendere coscienza e, senza farsi più plagiare da questo o quello, a buttare giù dalla piramide questi mille?
    Ai posteri…..

    Se questo vuol dire essere antipolitici, beh, io lo nacqui.
    A D C

  • avatar

    Dopo tante polemiche, la regione toscana in accordo con la provincia livorno che è in accordo con l’amministrazione ,approva i lavori che dureranno 6 anni a discapito dell’ambiente, infatti verranno occupati 560 ettari di terreno per 120 abitazioni e un albergo di 6000metri quadri. Verranno passate delle demolizioni come ristrutturazioni, la solita barzelletta dell’abitudine che la politica offre, niente importa se l’ambiente verrà deturbato da nuovi mostri che verranno eretti , come sempre prevale l’affare, pazienza se parte di quel meraviglioso territorio boscoso, che si affaccia sul mare, ricco “anche” di storia, morirà nelle tasche di chi decide. E poi si dice la crisi del mattone!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Comunque bontà sua, Rossi ha dichiarato che vuole diminuire le auto Blu, e continuano a prendere in giro.

  • avatar

    …che Di Pietro si decida a staccare la spina dal PD, una volta per tutte!
    Che senso ha criticarlo se poi lo insegue .E’ da anni che si va avanti con questo balleto inutile e dannoso per il suo partito, caro Di Pietro. Quando lo vuol capire che se si continua così il suo partito sarà destinato a sparire, magari insieme al PD?? Perchè invece non cerca di avvicinarsi al Movimento 5 stelle,da cui non la vedo così lontano e insieme lottare per costruire qualcosa di nuovo? Purtroppo il suo amore per il PD non è corrisposto, deve prenderne atto e non perdere più tempo!!!!!!

  • avatar

    Leandro Renzi Ha scritto:

    Nel frattempo le italiche tv hanno già cominciato la tiritera sul grande esodo di maggio:un ponte di sei o sette giorni e tutto esaurito,pare si scii anche a igea marina quest’anno !
    Io stesso,guardando dal satellite,sto vedendo frotte di pensionati,branchi di impegati,stormi di precari,migrare verso i luoghi di vacanza:un paradiso l’italia,ecco perchè quei poveracci che a casa loro le strutture del divertimento non le hanno sbarcano in continuazione mettendo in crisi i lampedusani.Si,perchè a lampedusa,gli abitanti,non sanno più come far fronte alle richieste di alloggi,ristorazione ,e perchè no,partite di golf.
    La massa di italogaudenti si confonde in un unico fiume di vacanzieri spensierati,si distinguono solo i politicanti perchè sono “escortati”;unico rischio imbattersi in qualche finaziere sbandato che potrebbe anche mordere,ma state tranquilli:fanno l’antirabbica.
    Naturalmente,a rovinare la festa,ogni tanto ci si mettorno quegli antisociali misantropi che non arrivano a fine mese e che vanno alle mense caritas:uno scandalo questo,che vadano a lavorare.
    Mi chiedo perchè per risolvere questo problema che sporca la reputazione della penisola,non abbiano chiamato bertolaso ?!

    @ Leandro Renzi:
    non sai quanti lucci italioti abboccano prr cui è giusto cosi. (lo so che lo sai)

  • avatar

    @ Leandro Renzi:

    Forse lei fraintende l’intercalazione per dare maggior forza a un’espressione in un certo contesto, perfettamente ammesso in determinati discorsi, specie se sono rivolti verso coloro che non capiscono altri linguaggi, dall’offesa vera e propria con il solo intendo di denigrare delle persone, ancor più se queste sono assenti.
    Non capisco cosa intende con il sentirsi sopra gli altri, mi citi almeno un qualche ragionamento, dove io abbia dato questa impressione. Nell’esprimere un giudizio è a ragion veduta quando vi sono dei pregressi.

  • avatar

    Alberto Ragazzi, 27 aprile 2012, 23:55
    “Oggi Manu e Gabry sposi”
    Sono due uomini o sono due donne ?
    Che tempi
    La lingua italiana è alla deriva

    Allora escludi che possano essere un uomo una donna? Ma sei proprio sicuro che lo fai solo perché la lingua italiana sarebbe alla deriva?

  • avatar

    Buonasera a tutti i naviganti. In primis, un saluto all’architetto Alberto Ragazzi; poi devo spiegare come mai l’errata corrige io abbia fatto. Semplice: lo staff non ha fatto passare al vetusto nauta una risposta ad Aldecri, appunto, et mea culpa recito chè sono incorso ancora nell’error di chiamar isso Adelcri. Ma tutto sommato me ne frego di ciò, del naufrago mi ha dato citando il grande Giacomo di Recanati, ergo io ho invitato l’autore ad un bel tuffo in mare, dato che All cum grano salis gli disse che una rinfrescata è d’uopo. Auguri

  • avatar

    uomo e donna

    “Allora escludi che possano essere un uomo una donna? Ma sei proprio sicuro che lo fai solo perché la lingua italiana sarebbe alla deriva?”
    Gian Carlo aprile 28th, 2012 alle 13:36

    spero che le mie siano battute che funzionino

    sui quei nomi era l’unica simpatica

    ciao

    ah, per le rotonde, ci sono fioristi e vivaisti che le addobbano a loro spese in cambio della esposizione di cartelli pubblicitari

    per abbellirle mettono anche piante di notevole interesse economico con rocce lavorate di costo elevato

    poichè restano incustodite non manca chi le ruba

    buona notte

  • avatar

    @ All:
    Io parlo l’italiano e so che quello che lei definisce,giustamente,intercalare è sempre difficile da utilizzare in forma scritta.
    Già il dire che c’è chi non capisce qualcosa è mettersi al di sopra;anche dire grazie non ho bisogno di approvazione a chi le dà ragione è la stessa presunzione.
    Agli insulti di chi non ha altri vocaboli si risponde con gli insulti,anche forbiti se uno se lo può permettere,tutto il resto è presunzione,ma non è un problema comunque :)

  • avatar

    L’aver posto il lavoratore sotto ricatto di un licenziamento con reintegri come casi estremi e improbabili, influirà in maniera determinate anche su temi come la sicurezza sul lavoro e l’inquinamento ambientale.

    Ieri, il lavoratore, sicuro delle sue tutele, poteva osare di contrapporsi al datore di lavoro, in ordine ad argomenti come, appunto, la sicurezza sui luoghi di lavoro e l’inquinamento ambientale.
    Questa “facoltà” era già di per sé un deterrente, per cui, ragionevolmente e verosimilmente, tante “disattenzioni” nemmeno iniziavano ad avere luogo.

    Oggi, e domani, invece, grazie a Napolitano, Monti, Fornero, Bersani, Alfano, Casini, e Di Pietro, che hanno dato vita al governo Monti, al lavoratore converrà più l’omertà! Il subire in silenzio! Specie quando da lui dipendono l’averci una casa (mutuo), e il vitto per coniuge e figli!
    Proprio come i fatti, la storia, ha dimostrato sarebbe stato per l’autista di Renzo Bossi! Licenziato perché sarebbe venuto a mancare il rapporto di fiducia tra dipendente e datore di lavoro!

    Tu rompi? E io ti licenzio!
    Chiaro?

  • avatar

    Non posso dire nulla perchè voto Destra Italiana,
    non leggo nessun giornale perchè risparmio i soldi
    però, mi diverto tutte le volte a vedere la gente e le loro
    lamentele…, le facce tristi della tv, che diventano sorridenti
    per non si sa quale motivo, i dialoghi sfalsati, vedere le
    piccole navi…, gli effetti speciali, quando sembrano il
    riporto di qualcuno…, anzi, avrà speso di più…,
    rubare piangere loro stessi, è il nuovo mestiere, quando avrete
    cip e ciop in cantina…, chi si farà avanti, una specie di
    genghis confalonino chan, speriamo cambi il mondo, il tiro al
    piccione sembra divertente, in chi vi immedesimate, in quello che va in
    galera, nel licenziato, nella coppietta, nella miseria, o cosa?
    mangio qualche truffa di sera, e il mondo va bene? la
    truffa è truffa se non ve ne accorgete, 2 gradi a diritta…, grazie. ( :

  • avatar

    Alberto Ragazzi, 29 aprile 2012, 01:06

    “Allora escludi che possano essere un uomo una donna? Ma sei proprio sicuro che lo fai solo perché la lingua italiana sarebbe alla deriva?”
    Gian Carlo aprile 28th, 2012 alle 13:36

    spero che le mie siano battute che funzionino

    Anche le mie, spero.

    ah, per le rotonde, ci sono fioristi e vivaisti che le addobbano a loro spese in cambio della esposizione di cartelli pubblicitari
    per abbellirle mettono anche piante di notevole interesse economico con rocce lavorate di costo elevato

    Ah, siamo tornati al baratto.

    Cioè fioristi e vivaisti forniscono al comune beni (anche piante di notevole interesse economico, rocce lavorate e chissà che altro) e servizi (la gestione di tali orti botanici) gratis et amore dei, eludendo così ive (plurale di iva), ritenute d’acconto e balzelli vari e ottenendo dal comune spazi pubblicitari, che normalmente si pagano, anche questi gratis et amore dei?

    Interessante.

  • avatar

    Speriamo un qualche giorno d’uscire da tunnel della crisi economica
    speriamolo… per tutte le persone, veramente, grazie ciao…

  • avatar

    lewisaugel34
    maggio 1st, 2012
    ..E..bravo..NAPOLITANO..!..il migliorista ..ex..ex..ex..COMUNISTA!
    Dopo i BOIARDI..di Stato..i..PROFESSORI di Stato e ..ora ..i..BOIA/commissari/professori..di STATO..!
    ..AMATO…BONDI…GIAVAZZI..ancora a nostre spese e non dagli emolumenti abbondanti e generosi..(napolitanei)..dei PROFESSORI..sono stati..delegati..a ..MARTIRIZZARE gli ITALIANI..!
    ..gli..I N T E R M E D I A R I ..dei..M E D I A T O R I ..UNIVERSTARI..!
    ma..che..ITALIA….senza ..limiti..e..freni..l’ARROGANZA di NAPOLTANO..!..dopo..BERLUSCONI..!
    ..ci..ha..turlupinato..con i ..PROFESSORI…tecnici..e..ORA..ci..impone ..i..super tecnici/esperti/commissari..agli esperti..professori.!
    A tutti..piace..^ la..MANGIATOIA^..governativa..senza ..fatiche..e..antipatie e odi..!
    La..badessa..suffragetta..barby..FORNERO..e..il..PASSERA..che aspirano a candidarsi alla politica per governare..da..POLITICI..adesso..hanno..il..” SALVAGENTE “..sempre..fornito..e..ben pagato dagli ITALIANI..onesti.!

    …ma..di…N A P O L I T A N O ..quando..riusciremo a..liberarci.!?
    ….C O M M I S S A R I A M O…il… Q U I R I N A L E..!?!
    ..e..di..RUINI..Bagnasco e Bertone..??..e..il..CONCORDATO.?
    ..e..poi..di Massimo..D’ALEMA.!??..veltroni..rutelli..marini..bertinotti..franceschini..violante..fassino..finocchiaro..e..similari..giuda..?!

    ..per salvare..veramente ..l’Italia..!

    ..quando..ritornerà..santo..Romano PRODI..dimissionario..da..GOLDMAN SACHS..!!?!!
    ..G O L D M A N ..S A C H S ….la..calamità..mondiale..^targata^ Mario MONTI for Italy..?
    lewisaugel34venezia

Scrivi un commento

:D :) :o :eek: :( :lol: :wink: :arrow: :idea: :?: :!: :evil: :p

-->