Facebook YouTube Biografia Scrivimi
Video

La nostra controproposta

Facebook
Google
Twitter
93
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico
           Short Url:

L’Italia dei Valori voterà no a tutte le fiducie che questo Governo metterà sulla legge di stabilità. Monti ha salvato l’Italia solo nelle frottole che racconta in giro. Nella realtà l’ha quasi ammazzata e queste nuove misure peggioreranno ancora una situazione che è già vicina al punto di non ritorno.
Almeno si potesse farla finita con il mare di balle e di ipocrisie che tengono in piedi da un anno questo Governo e questa maggioranza fallimentari. Che non sono tecnici, e non sono in discontinuità con Berlusconi. Quello di Monti è un esecutivo politico liberista che fa le stesse cose che faceva quello di prima e per la verità fa anche di peggio.
Noi dell’Italia dei Valori eravamo contro questa politica quando la facevano Berlusconi e Sacconi e restiamo contrari adesso che da un anno la fanno Monti e Fornero. A fare i conti con la propria incoerenza non dobbiamo essere noi, ma i partiti per cui le stesse cose erano sbagliate quando le faceva un centrodestra conclamato, mentre vanno benissimo adesso che a farle sono i tecnici-per-finta.
Fuori dall’ipocrisia, anche i partiti della maggioranza sanno benissimo che questa legge non solo non serve a niente, ma è controproducente e dannosa. Se non fosse così, Monti non avrebbe bisogno, per farla passare, di stuprare per l’ennesima volta la Costituzione ricorrendo a non si sa più quanti voti di fiducia.
Noi non ci limitiamo a dire no a questa legge di stabilità. Allo stesso tempo presentiamo e illustriamo la nostra controproposta. Non perché ci illudiamo che trovino il coraggio di cambiare strada in extremis, ma perché riteniamo fondamentale accompagnare sempre la protesta con la proposta. Altrimenti la protesta fine a se stessa diventa pura demagogia e quanto danno fa la pura demagogia lo abbiamo già visto nel ventennio berlusconiano.
Una cosa sola ci auguriamo e chiediamo per il bene non nostro ma della democrazia italiana. Evitiamo di continuare su questa strada di ipocrisia e bugie che sta togliendo agli italiani ogni fiducia nella Politica. Facciamo sì che nelle prossime elezioni si confrontino opzioni precise e alleanze chiare e che a decidere, finalmente, siano gli elettori e non i giochi di Palazzo.

Leggi la Contro Legge di Stabilità dell’IDV

-->