Italia dei Valori Facebook Twitter YouTube Biografia NewsLetter Scrivimi
Immagine

Artifizi e raggiri

Facebook
Google
Twitter
67
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico
           Short Url: http://bit.ly/15uJ47q

lettera berlusconi Artifizi e raggiri
In italiano la lettera sulla restituzione dell’Imu inviata da Silvio Berlusconi ai cittadini non si chiama propaganda elettorale ma truffa. E si tratta di un reato perseguibile a norma di codice penale: art. 640. Recapitare una lettera che somiglia come una goccia d’acqua a una comunicazione formale fatta pervenire dagli uffici amministrativi costituisce, a tutti gli effetti, un tentativo di artifizio e raggiro, previsto e punito dal codice penale.
Berlusconi sa benissimo che moltissime persone non cadranno nel tranello, ma per lui contano quelli poco attenti, magari perché anziani o poco informati, che invece penseranno che la lettera sia vera e “ringrazieranno” il guitto votandolo.
Per queste ragioni, alcuni esponenti di Rivoluzione civile hanno già provveduto a sporgere regolare denuncia alla Procura della Repubblica.
In dipietrese, però, quella lettera ha ancora un altro nome: è l’ennesimo tentativo che fa Berlusconi per prendere in giro il popolo italiano. Gli è andata bene tante volte, anche perché spesso è stato aiutato nei suoi raggiri da un’opposizione tapina e imbelle, ma stavolta farà meglio a mettersi l’anima in pace perché gli italiani non ci cascheranno. Puoi fregare tutti una volta, qualcuno la seconda, ma alla terza non ti crede più nessuno.
La sola speranza che oggi Berlusconi ha di salvarsi la pelle, politicamente parlando, è che venga fuori dal cilindro di qualcuno una grande coalizione che, per la seconda volta dopo il dicembre 2011, lo resusciterebbe. Gli elettori devono saperlo: c’è una sola garanzia di non rivedere al governo l’ammucchiata Pd-Monti con aggiunto pure Berlusconi, ed è quella di dare forza a chi mai e poi mai si presterebbe a un inciucio del genere, cioè a Rivoluzione civile.


67 Commenti a “Artifizi e raggiri”

  • avatar

    Die grosse Koalitione – la grossa coalizione che meglio sarebbe dire la grande coalizione, una domando, ma qualcuno corre seriamente il rischio di crederci. Restituirebbe i soldi propri ad uno stato che glieli ha fregati? ma neanche un fesso ci crede, comunque restando pochi giorni a favore dei più disattenti, un grido per rivoluzione civile ci sta bene, come ci sta bene che ci sia l’allarme sui decreti che passano in batteria, ma una leggina per obbligare, pardon, invitare, la Corte dei conti per avere un sito dedicato alle informazioni e posta ricevuta da Gov. Enti pubblici, e P.A. in generale che scannerizzi quanto ricevuto da detti enti ed istituzioni, non sarebbe utile ad attivare il processo di trasparenza senza dover ricorrere a quesiti parlamentari? Ora che lo scrivi, ora che gli dai il tempo di rispondere, ora che ti rispondono, hanno tutti fatto in tempo ad assestarsi e a vendere per oro quel che è oro di bologna, se poi il tutto andasse in nuvola i cittadini interessati potrebbero sapere e formarsi un’idea asettica, senza interpretazioni da parte di terzi interessati…

  • avatar

    febbraio 19th, 2013 alle 19:59

    @ Patrizia B.:

    Ci riprovo
    Lei scrive :

    Non basta votare e soprattutto io personalmente sono stufa di delegare,

    E allora cosa facciamo in parlamento ci andiamo in 60.000.000 ?
    Votare per alzata di mano come lei dice che fanno in Svizzera ? ( Caso mai in Svizzera fanno i Referendum ) Votare per internet ? abbiamo visto il successo di Grillo sul suo Blog , per scegliere i candidati . Ancora pura utopia .
    In tutti i paesi del mondo si vota e si sceglie in questo modo chi mandare al governo a rappresentare i cittadini . Basta soltanto scegliere le persone giuste che sono degne di rappresentarci e essere portatori della nostra fiducia . Invece di votare per alzata di mano , fra quattro giorni avremo la possibilita’ con il nostro voto di scegliere chi e’ degno di rappresentarci . Facciamolo , invece di lamentarci e cercare visioni difficilmente realizzabili . Oggi e’ il nostro futuro e questo futuro dipende solo da noi , con il nostro voto . Il resto e’ solo parlare tanto per vedere chi la spara piu’ grossa !

    Domenico Branchina febbraio 19th, 2013 alle 19:59
    —————————————————————————

    Sig. Domenico,
    Lei ragiona come uno schiavo, che da 70 anni ha perso tutti i suoi diritti.
    Come colpito dalla “Sindrome di Stoccolma”, Lei riesce a trovare una giustificazione alla sua detenzione, assolvendo passivamente i suoi (ed i nostri) carnefici.
    Potrà anche continuare a tenere la testa sotto la sabbia, ma noi siamo un popolo, che nella sua massima Legge, è stato considerato “non in grado di intendere e volere” (così fu sancito nel 1948, dalla sua bella costituzione).
    Tutto questo fu possibile, sol perchè in qull’epoca, l’odio era il sentimento a prevalere su tutti gli altri (esistevano condizioni che lo giustificavano).
    Con il primo articolo della costituzione, qualcuno pensò di rinchiudere (metaforicamente) in una grande gabbia, non dei singoli cittadini, ma un intero popolo.
    Affermare che da noi esiste una “Democrazia” simile a quella di altri Paesi, è falso! e questa sua affermazione, è offensiva verso chi legge i suoi postati.
    Più volte ho invitato Lei ed altri del blog, ad esprimere un giudizio sulla proposta di modificare il primo articolo della Costituzione, ma tutti Vi siete guardati bene dal rispondere.
    Vi comportate come schiavi, che sotto il controllo dei carnefici (KGB, Stasi, ect), hanno paura di contraddire il “pensiero unico” (la nostra, è la Costituzione più bella al mondo).

    Prima che venisse concepita questa costituzione, noi eravamo invidiati da tutto il mondo (parlo dei 2000 anni precedenti, non solo del ventennio), oggi stiamo diventando lo zimbello di tutti.
    L’aver voluto tarpare le ali al nostro popolo, poteva avere un senso in quel momento storico (qualcuno cercò, vanamente, di spingere il nostro Paese, verso un modello politico, che vedeva il partito, come la “longa manus” dello Stato).
    Oggi vogliamo/dobbiamo ritornare ad essere un popolo libero, in grado di decidere direttamente, su tutte le vicende che riguardano il nostro futuro.
    Noi non vogliamo più delegare, a questa schifosa partitocrazia!
    Chi non è daccordo, se ne può anche andare a Cuba.

    Mi scusi per il tono, ma non sono una persona ipocrita.

    Le auguro un buon pomeriggio

  • avatar

    @ Patrizia B.:

    Come tecnicamente raggiungere un obiettivo, può essere studiato ed approfondito, ma oggi è importante mettere in risalto, le motivazioni che hanno fatto scaturire il nostro degrado.
    Esiste, incomprensibilmente, una parte di italiani, che si rifiuta (ancora) di guardare in faccia la realtà.
    L’attuazione della Democrazia Diretta, non è impedita da un problema “tecnico”, ma solo da aspetti “culturali”.
    Ci arriveremo comunque, perchè le nuove generazioni, hanno strumenti che impediscono il solo uso di testi scolastici “pilotati” (quello che invece hanno subito le nostre generazioni).
    Siamo esseri imperfetti, per questo servono le “regole”, ma che siano veramente e solo finalizzate, per favorire il benessere dei cittadini italiani.

    Come ha ben scritto la Sig.ra Ombretta, noi siamo un popolo, che è stato volutamente tenuto in una situazione di ignoranza indotta.

  • avatar

    Ho un sogno, un grande sogno!
    Immagino che Berlusconi perda e alla grande, nonostante tutte le promesse che solleticano il tornaconto di ciascuno di noi, quando non il bisogno vero e proprio, come nel caso dell’IMU abolita e persino di quella rimborsata.
    Probabilmente riavremmo l’IMU già versata.
    Ma io vi chiedo, cari amici (mi rivolgo a quelli di centrodestra e non solo): di fronte a poche centinaia di euro vogliamo che ci rappresenti ancora un uomo di plastica, con nessun freno morale, che ha fatto della corruzione un sistema che, vorrei ricordare, paghiamo tutti noi?
    Guardate il caso di Angela Bruno, la donna che è stata offesa da Berlusconi con frasi a doppio senso (a senso unico, veramente, visto che portano sempre là: alla scopata).
    Lì per lì, la poverina ha continuato a sorridere e in qualche modo a prestarsi al suo gioco.
    Dopo, però, c’è stato il ritorno a casa: ha dovuto guardare negli occhi la figlia tredicenne; il marito umiliato; la vicina severa; i colleghi coi sorrisini.
    E il mondo le è crollato addosso.
    Ha sentito in pieno la vergogna e l’umiliazione che nessun contratto, firmato da Berlusconi per la società pe la quale la donna lavora, la Green Power, avrebbe potuto ripagarla della sua dignità di donna sfregiata, forse per sempre.
    E si è ribellata.
    Ora noi, dopo che ci avesse rimborsato l’IMU versata, qualora dovesse vincere ancora lui, saremmo qui a leccarci le ferite, perché ci sentiremmo ingannati e nulla potremmo fare per altri cinque lunghi anni, durante i quali dovremmo occuparci ancora dei suoi problemi giudiziari, delle sue “cene eleganti”, dei suoi molteplici interessi.
    Se avete amici e parenti dello schieramento avversario, per favore, fate leggere questo mio post.
    Se riuscremo a convincerne anche soltanto uno, sarà comunque un successo.
    Infine, prendendo lo spunto da un suggerimento di Stefano Corradino, direttore di Articolo.21, chi fosse in possesso della lettera di Berlusconi relativa al suddetto rimborso, la porti davanti Palazzo Chigi e tutti insieme facciamone un bel falò liberatorio.

    Angela Vita

  • avatar

    l’Italia ha bisogno di un governo che presenti la legge per la sovranità monetaria dello Stato, l’ampliamento della legge sul conflitto d’interessi e la legge elettorale

    le altre non avrebbero peso senza queste

  • avatar

    Di Pietro, secondo me, mi dispiace dirtelo, ma non convinci!
    Se la guardiamo dal punto di vista di una lettera che vorrebbe spacciarsi come proveniente da chissà quali uffici pubblici e istituzionali, posso anche essere d’accordo con te! Anche se, tutto sommato, anche i partiti sono, per tanti versi, assimilabili a uffici pubblici ed istituzionali…
    Se la mettiamo sul piano che delle persone, forse anche molte, potrebbero, o potranno, rimanere confuse da tale lettera, sono ancora con te…
    ma se andiamo alla nocciolo della questione, alla sostanza della cosa, alla ciccia, mi perché se a dire che restituirà l’IMU è Silvio Berlusconi, allora si tratta di voto di scambio, e se sono Monti o Bersani, a dire che la ridurranno, invece no? Specialmente Monti, che fino a ieri, specie di uan riduzione dell’IMU, ne faceva un tabù?
    E quella proposta di Bersani, tra l’altro ancora più risibile di quella dell’IMU di Berlusconi, di restituire 50 di quei 100 MLD che lo Stato deve ai privati, a 10 MLD l’anno per cinque, emettendo -Udite! Udite!- Titoli di Stato ad hoc, perché non la si potrebbe considerare un voto di scambio?
    Proposta risibile per il fatto che Bersani, per estinguere quel debito, fa ricorso ad un altro debito: i Titoli di Stato! In pratica Bersani restituirebbe quei 50 MLD ai privati, facendoseli prestare! E prestare da chi? Proprio e ancora dai privati stessi!
    Berlusconi prenderà pure la gente per i fondelli, ma Bersani, con i Titoli di Stato ad hoc, cosa starebbe facendo?

    Adesso Bersani se ne sta uscendo con un’altra delle sue menate: una legge per regolamentare i partiti: “una bella legge sui partiti: serve la garanzia che chi si presenta abbia alle spalle un collettivo. Perché se
    mi comanda uno dal tabernacolo della Rete e non risponde a nessuno, ci va di mezzo il paese»! Ora, onestamente, come fanno ad uscire parole del genere che ha voluto, concepito, partorito e pasciuto un governo come quello Monti, atto praticamente da colpo di Stato (e lo diceva pure Di Pietro!), con il quale, senza nessunissimo collettivo alle spalle, anzi: proprio mandandoli a ——-, i collettivi alle spalle, ha rubato pensioni alla povera gente, ha rubato l’articolo 18 ai lavoratori, ci ha imposto tasse ingiuste a strafottere senza nemmeno scalfire i 210 MLD di evasione e corruzione, ha deliberato spese militari per 230 MLD, ha prepensionato 24.000 dirigenti statali (e con la spendig review!) riconoscendogli una mobilità all’80% dello stipendio, ha deciso che si possano svendere gli immobili dello Stato, ovvero i nostri, alle banche… e mi fermo qui per non tediare… e poi si permette di parlare di UNO che COMANDI dal TABERNACOLO DELLA RETE?
    Ma dai!
    È un insulto alla stupidità, nemmeno all’intelligenza!

  • avatar

    Adesso, Bersani, siccome non può copiare pari pari Berlusconi, deve aver dato il compito al proprio staff affinché gliene tirasse fuori un’altra, di quelle tasse evidentemente ritenute più odiose da quel popolino sovrano del quale adesso (ma non quando doveva rubare le pensioni con Monti, Casini e Berlusconi!) pare abbia tanto bisogno: e “la tassa più odiata dagli italiani”, versione Bersani, è saltata fuori! I ticket sanitari!
    Li vuole eliminare per le prestazioni specialistiche!
    Come?
    Eliminando, o riducendo, le consulenze esterne!
    Ma perché non lo ha fatto con Monti in questi ultimi 14 mesi?
    Non si sa!

  • avatar

    ..NUOVA EDIZIONE..riveduta e corretta!

    ….-5..??

    GRILLO..avanza..
    ..BERLUSCONI..BLUFFA!..
    BERSANI..?

    ..-4..?
    ..GRILLO..AVANZA..
    ..BERLUSCONI..BLUFFA..!
    ..BERSANI..?

    ..-3…?
    …GRILLO..AVANZA..!
    ..BERLUSCONI..BLUFFA..!
    ..BERSANI..?
    ___-2..?
    ..GRILLO..avanza..!
    ..BERLUSCONI..BLUFFA..!
    ..BERSANI..?

    ..-1..?
    …GRILLO..AVANZA..!
    ..BERLUSCONI..BLUFFA e ride..!
    ..BERSANI..?…RIDE..!
    ..INGROIA..si accontenta..!

    ..0..finalmente..!
    ..GRILLO..RIDE..!
    ..BERLUSCONI…IN GALERA..!
    ..BERSANI..RIDE..!
    ..INGROIA..sorride..!

    ——+..1..?
    ..BERLUSCONI..PIANGE..

    GRILLO..non RIDE..più!
    BERSANI..al Quirinale..!
    INGROIA…RIDE!
    ..MONTI..RIDE..!
    ..CASINI..RIDE..!
    ..FINI..RIDE…
    .INGROIA..si fa PREGARE!

    ….+2..?

    …GRILLO….BERLUSCONI…BERSANI…PIANGONO..!

    ..MONTI..RIDE..con..NAPOLITANO..!

    INGROIA in GUATEMALA!

    ..Antonio DI PIETRO..in..COSTARICA..!

    …..+…10..?

    MONTI..in..PIAZZA..!!..tra..nani e ballerine!
    NAPOLITANO a ..NAPOLI..nella MONNEZZA..!

    ..manca la fine della favoletta..!…??

    ??..é..arrivato il nuovo..PAPA E DARA’ GLI ORDINI..!.
    .non in ITALIANO..!..é..abbronzatissimo!

    …é…tornata ..la..£ira..!

    lewisaugel

  • avatar

    Signor Moretti ,
    Ripropongo il suo post , perche’ lo condivido al 100 % .

    ULTIMA ORA: “INGROIA DENUNCIA BERLUSCONI PER LETTERA SU IMU”.

    Quest’uomo con un po di carisma in più avrebbe potuto far scomparire Grillo che ancora oggi, come in passato (i post sono li a testimoniarlo), non riesce a convincermi totalmente per i suoi atteggiamenti di onnipotenza, direi quasi messianici, che sanno solo essere fortemente di impatto su un popolo oramai allo stremo delle forze, ma che sono convinto, qualora dovesse mai vincere, non lo porteranno lontano visto la scarsa preparazione ed organizzazione politica del suo Movimento 5 Stelle.
    C’è sicuramente bisogno di mandare a casa tutti, di migliorare il rapporto Cittadino-Stato, rivedere, in generale tutti i compensi delle classi dirigenti…e relative pensioni e liquidazioni, risollevare le sorti di quegli italiani, praticamente la maggioranza, che hanno avuto le peggiori mazzate dal ventennio berlusconiano e dal salvataggio Monti”. Per fare questo ci vuole preparazione, organizzazione, storia, quattro urla da un palco attirano, fanno ridere e magari creano anche consenso, ma non portano lontano…secondo me

  • avatar

    Se avete amici e parenti dello schieramento avversario, per favore, fate

    @Angela Vita

    febbraio 20th, 2013 alle 15:01

    Ho un sogno, un grande sogno!

    leggere questo mio post…

    ..Se riuscremo a convincerne anche soltanto uno, sarà comunque un successo.
    Infine, prendendo lo spunto da un suggerimento di Stefano Corradino, direttore di Articolo.21, chi fosse in possesso della lettera di Berlusconi relativa al suddetto rimborso, la porti davanti Palazzo Chigi e tutti insieme facciamone un bel falò liberatorio.

    Angela Vita
    .@..ANGELA..grazie per quanto e ..come lo hai scritto!
    ..BRAVA..e..aggiungerei se si potesse aggiungere una firma alla denunzia INGROIA..!^?

    E..non é solo per la dignità delle donne, ma di tutti gli ITALIANI.!

    lewisaugel

  • avatar

    @ gianfranco chiarello:

    Lei ha scritto :

    Sig. Domenico,
    Lei ragiona come uno schiavo, che da 70 anni ha perso tutti i suoi diritti.
    Come colpito dalla “Sindrome di Stoccolma”, Lei riesce a trovare una giustificazione alla sua detenzione, assolvendo passivamente i suoi (ed i nostri) carnefici.
    Potrà anche continuare a tenere la testa sotto la sabbia, ma noi siamo un popolo, che nella sua massima Legge, è stato considerato “non in grado di intendere e volere”

    Signor Chiarello , mi dispiace ma dialogare con lei e’ tempo sprecato .
    Il fascismo e’ stato sotterrato da tempo , ma lei cerca di farlo rivivere .
    Credo che in questo blog e’ il solo che continua a difendere certi tesi .
    Siamo tutti degli schiavi colpiti dalla ” Sindrome di Stoccolama ” ?
    Teniamo tutti la testa sotto la sabbia ed e’ lei l’unico illuminato ?
    Io provo a cambiare e votero’ Ingroia , lei invece voti pure Berlusconi o Fini o magari Grillo che in certe cose mi ricorda il ” Duce Mussolini ” prima maniera ( democrazia all’interno del suo partito , uguale allo zero ) .
    Comunque Auguri

  • avatar

    Lo scopo era quello di abbindolare i meno attenti e i poco informati: convincerli che i pochi spiccioli sottratti dall’IMU che lui stesso ha deciso vengano restituiti. Denuncia più, denuncia meno chi se ne frega il palmares è già ricco di suo. Tra promesse di restituzione dell’Imu, condoni per abusivismo di prime, seconde e terze case e perdoni fiscali dei tanti evasori italici, qualche voto dei soliti furbetti lo porterà a casa. L’amore che nutre per il suo paese lo costringe a restare in politica e lui, altruista più di ogni altro, non rinuncia mai a indietreggiare anche se i tanti maligni insinuano il suo rimanere attaccato al potere perchè costretto a difendersi da una magistratura comunista che s’inventa reati a raffica che il soggetto mai commise e che comunque, anche se commessi con molto garbo e cene eleganti, è più che doveroso rimanere in politica per poter giustamente rappresentare quella parte di società meno propensa a rispettare le regole e dedita al crimine, come ha sostenuto in una intervista televisiva il suo legale di fiducia senatore Longo.

  • avatar

    @ Domenico Branchina:

    Sig. Domenico,
    vedo che la Stasi, Vi ha insegnato a non rispondere alle domande, neanche sotto tortura.
    Devo ammetere di averLa sottovalutata.

    Ricambio gli auguri, sia a Lei che al Dott. Ingroia.
    Mi scusi se non riesco a fare lo stesso, con un soggetto di nome Gianfranco Mascia, leader (o ex) del popolo viola.
    Finalmente, anche lui, ha trovato una sistemazione.

  • avatar

    @ gianfranco chiarello:
    Ma Gianfranco Mascia è quello che ha denunciato Silvio?

  • avatar

    @ Domenico Branchina:
    Sono perfettamente d’accordo.

  • avatar

    “La sola speranza che oggi Berlusconi ha di salvarsi la pelle, politicamente parlando, è che venga fuori dal cilindro di qualcuno una grande coalizione che, per la seconda volta dopo il dicembre 2011, lo resusciterebbe.”?!…
    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
    Tonino… vorresti forse dire che il destino politico di Berlusconi sarebbe legato alla fantomatica esistenza di un ignoto quanto insospettabile prestigiatore e a quanto potrebbe venir fuori dal suo cilindro ovvero a un’altra “grande coalizione”?!… fammi capire a quale mago staresti pensando… forse a un… Napolitano?!…
    Beh… quanto ti sbagli!… la sola speranza che Berlusconi ha di salvarsi la pelle… economicamente parlado (figurati quanto gliene frega a lui del “politicamente”!)… è che tutti i suoi avversari perdano tempo nel minacciarlo con inutili quanto ridicole denunce di “voto di scambio”!… tali minacce… alla vigilia del voto… sono un colossale errore politico ovvero esse possono solo fargli riconquistare il voto dei delusi!… non chiedermi il perché?!… pensaci un po’… e lo scoprirai da te! .-|||

  • avatar

    DOTT. DIPIETRO
    CHE BERLUSCONI SIA UN TRUFFATORE LO SI SA IL GUAIO E CHE MOLTI CI CREDONO!!!
    COMUNQUE LE ELEZIONI NON LE VINCE ALMENO PER QUANO SI LEGGE
    E con questa lettera si è tirato La zappa sul piede.
    Spero che ciò che è scritto su questo articolo si avveri che Monti sia sotto il 10% cosi vengono fatti fuoiri sia Casini che Fini ecco perche vuole un Governo di larga coalizione con anche il PDL.
    IMPROPONIBBILE!!! NESSUN MONTI BIS
    LUI HA FATTO GIA’ ABBASTANZA DANNI
    E SE IL PD NON C’E’ LA FA A GOVERNARE SI RIFA LA LEGGE PER ELEZIONI E SI RIVOTA

    http://affaritaliani.libero.it/politica/voto-verso-il-flop-di-monti-ansia-fini200213.html?refresh_ce

    Voto, verso il flop di Monti. Ansia Fini: fuori dalla Camera?

    Mercoledì, 20 febbraio 2013 – 09:40:00

    SPERIAMO CHE SI AVVERI :idea:

  • avatar

    “Essere Papa e fare il Papa”

    Cosa significa il fatto che ce ne saranno due,..??

    spiega Vito Mancuso su Repubblica

    12 febbraio 2013

    Il teologo Vito Mancuso spiega su Repubblica che la decisione di dimettersi di Benedetto XVI ha introdotto una distinzione tra il ruolo e l’identità del pontefice, ha segnato una vittoria della laicità sulla sacralità e rappresenta la fine di un modo di intendere il papato che può portare alla nascita di qualcosa di nuovo.

    A partire da Pasqua la Chiesa cattolica avrà due papi, uno solo de facto, ma tutt’e due de iure?

    A parte il celebre caso di Celestino V e Bonifacio VIII alla fine del Duecento, una situazione del genere non si era mai verificata in duemila anni di storia, senza considerare che papa Celestino passò il tempo da ex-papa prima ramingo e poi imprigionato a molta distanza da Roma, mentre Benedetto XVI continuerà ad abitare in Vaticano a poche centinaia di metri dal successore.

    Costituirà per lui un’ombra o una sorgente di luce e di ispirazione? Ovviamente nessuno lo sa, neppure lo stesso Benedetto XVI, il quale certamente è una persona discreta e assai rispettosa delle forme, ma il cui peso intellettuale e spirituale non può non esercitare una pressione su chiunque sarà a prendere il suo posto. Una cosa però deve essere chiara: a Pasqua non ci saranno due papi, ma uno solo, perché Joseph Ratzinger non sarà più vescovo di Roma ed essere papa significa prima di tutto ed essenzialmente essere “vescovo di Roma”.

    L’inedita situazione determinata dalle dimissioni di Benedetto XVI è di grande aiuto per comprendere che cosa significa veramente fare il papa.

    Fino a ieri “essere papa” e “fare il papa” era la medesima cosa.

    Fino a ieri la persona e il ruolo si identificavano, non c’era soluzione di continuità, ed anzi, se tra le due dimensioni doveva prevalerne una, era certamente quella di “essere papa” a prevalere, facendo passare in secondo piano il fatto di avere o no le piene possibilità di poterlo fare. Tutti ricordano, ai tempi della conclamata malattia di Giovanni Paolo II, le ripetute assicurazioni della Sala stampa vaticana sulle sue condizioni di salute.

    Giovanni Paolo II non poteva più fare il papa, ma lo era, e ciò bastava. Prevaleva la dimensione sacrale, legata all’essenza, al carisma, allo status, all’essere papa a prescindere anche dal proprio corpo…

    ***
    ..ma..la..CHIESA..sa trovare una risposta e una soluzione per tutto!

    Difficilmente..però..nell’anno 2013..
    secolo dell’elettronica e..dell’etere..potrà..come ai tempi di PAPA CELESTINO..essere al sicuro..da tutto!

    ..e..anche il ..PAPA..potrebbe avere perso la ^umana^..pazienza..malgardo il ruolo sacrale.!

    Lo spirito e il carattere teutonico..a differenza di Papa Giovanni Paolo I..il PARROCO d’AGORDO ,..trovato morto non si sa con certezza..come..quando..dove e..PERCHE’..e di che..
    ^senza autopsia^ per espresso divieto del cardinal camillo RUINI..??
    potrebbe imporrre al corso della storia vaticana..solitamente ovattata e italianizzata..uno stile nuovo e imprevedibile.

    Papa Joseph , non aveva gradito i silenzi sulla ORLANDI..sullo stesso Papa Giovanni Paolo I..sulle prescrizioni di bankitalia alla..IOR…sui privilegi^ostinati^ dei ..Patti Lateranensi..e..gli innumerevoli INSULTI ricevuti..via..WEB!..sulle innumerevoli pagine oscure delle vicende berlusconiane..( altri insulti ricevuti)..sugli scandali di pedofilia d’oltreoceano..? insolitamente tacitati..ecc..ecc..!

    Un PAPA..INSULTATO ..ANCHE SUI MURI della sua casa natale in Germania.!

    ..e..se non bastasse..ricattato anche per le vicende..non edificanti di casa RATZINGER! ..

    ..insomma..sarà stato anche PAPA..ma..c’é un limite alla pazienza..terrena!

    lewisaugel

  • avatar

    Buonasera a tutti i naviganti. Caro Piero Calabria, ti ringrazio per avermi segnalato l’articolo di Lidia, ergo appena potrò lo leggerò. Ti saluto e lo stesso fo con Fernando Savorana: caro Fernando, più che di grossa coalizione sarebbe da parlare di grossa colazione, di un magna magna alle spalle di Pantalon. Et saluto quoque Renato: deh, caro nauta, ce vulesse che il duo di Bologna dalla Camera fuori stesse, chè un prufesur sotto il dieci per cento cosa buona e giusta sarebbe. Hoc dictum, aggiungere è d’uopo che i bananissimi tutte le tentano pur di vincere le elezioni, ergo iustitia stat in verbis Antonii, chè la mossa di bungabunga sull’IMU la dice lunga su tante cose. Auguri

  • avatar

    ..ma..perché..OSCAR GIANNINO deve dimettersi..?

    Chi lo vorrebbe?
    A chi gioverebbe..?
    Cosa ha fatto personalmente di tanto grave?
    Cosa ha avallato di tanto grave.?
    In questa ITALIA ..berlusconiana..COSA di più grave che BERLUSCONI.?
    E..NAPOLITANO..allora cosa dovrebbe fare..?
    A Mario MONTI..dominio incontrastao MERKEL/BANCHE..?
    E..Il Cardinale Camillo RUINI..?
    E..Roberto FORMIGONI..?
    E..Massimo D’ALEMA..?
    E..Giulio ANDREOTTI..?
    E..i..4/5 dei ministri del governo BERLUSCONI..ricandidati.?
    E..Silvio..BERLUSCONI..?
    E..N A P O L I T A N O ..?
    E..Robero MARONI ex Ministro degli INTERNI..e..antiSTATOdi diritto?
    E..I Cardinali ..BAGNASCO..BERTONE e RUINI..?

    .a..perchè solo..e soltanto..Oscar..GIANNINO..?

    ..”"Fare, Giannino si è dimesso. Travolto dallo ‘scandalo master’

    Mercoledì, 20 febbraio 2013 – 16:08:00

    Dopo il passo indietro dell’economista Zingales, Oscar Giannino, leader di Fare per Fermare il Declino, ha deciso di dimettersi. “Dimissioni irrevocabili da presidente in Direzione. I danni su di me per inoffensive ma gravi balle private non devono nuocere a Fare”. L’annuncio è stato dato con un tweet durante la riunione fiume del direttivo. “E’ una regola secca: chi sbaglia paga – continua Giannino in un altro tweet – Deve valere in politica e soldi pubblici, io comincio dal privato. Ora giù a pestare dx, sx e centro!”. Zingales aveva rinunciato al suo ruolo nel partito dopo aver scoperto che l’ex giornalista aveva mentito sui suoi titoli di studio.
    “Giannino rimane, al momento, candidato premier di Fare per fermare il declino”.

    ..ne risponde..certamente.. e se avesse..di fatto avallato uno ^sgorbio^ di un suo collaboratore?

    E’ una..VERGOGNA..assistere e tacere!

    in questa ITALIA di Giorgio NAPOLITANO!

    dove il più felice ..si chiama..Mario MONTI..!..il..PROFESSORE..ma..di CHE?

    lewisaugel

  • avatar

    Monti, finalmente, sdogana Bersani: ”Bersani? Può governare bene ma come premier va testato”.

  • avatar

    Oscar Giannino paga il prezzo del “gran rifiuto” opposto al più grande impostore degli ultimi 150 anni.
    Era nell’aria che la macchina del fango fosse partita, su disposizione del mafioso. visti i titoli del Giornale e di Libero.
    Oscar Giannino era un “intoppo” reale per le regionali lombarde e avrebbe potuto costituire, nonostante la bassa percentuale detenuta, un fattore importantissimo per la perdita della Regione e quindi di possibile “colpo di ingovernabilità” al Senato.
    Con questo non voglio minimamente giustificare Giannino per l’usurpazione di titolo, mi auguro solo che oltre al dimettersi convinca il direttivo di “Fare per fermare il declino” a sostenere coalizioni oneste e realmente in cerca di riformare la società come Rivoluzione Civile.
    Tale atteggiamento non sminuirebbe la truffa ma potrebbe somigliare ad un “ravvedimento operoso” e quindi il riconoscimento di una buona fede mirata a, come da parole dello stesso Giannino, distruggere politicamente l’arcoretano.

  • avatar

    lewisaugel34 Ha scritto:

    “Essere Papa e fare il Papa”

    ..ma..la..CHIESA..sa trovare una risposta e una soluzione per tutto!

    Difficilmente..però..nell’anno 2013..
    secolo dell’elettronica e..dell’etere..potrà..
    …..

    … potrà … scrivere un’enciclica utilizzando … twitter …

    Ci vogliono ben più di 140 caratteri per ri-scrivere la Storia di una “Chiesa” che ha smarrito del tutto il SENSO del CRISTIANESIMO …

    “Io crederei all’esistenza del Salvatore se voi aveste una faccia da salvati”, scriveva Friedrich Nietzsche, che non era uno stinco di santo per le sue folli teorie del superuomo, ma nemmeno un’anima irrimediabilmente perduta …

  • avatar

    Amedeo Moretti Ha scritto:

    Oscar Giannino paga il prezzo del “gran rifiuto” opposto al più grande impostore degli ultimi 150 anni.
    Era nell’aria che la macchina del fango fosse partita, su disposizione del mafioso. visti i titoli del Giornale e di Libero.
    [...]
    Con questo non voglio minimamente giustificare Giannino per l’usurpazione di titolo, mi auguro solo che oltre al dimettersi convinca il direttivo di “Fare per fermare il declino” a sostenere coalizioni oneste e realmente in cerca di riformare la società come Rivoluzione Civile.
    [...]

  • avatar

    Monti, più che sdoganarlo, Bersani, gli dà la benedizione… ma con riserva!

  • avatar

    Nessuno coniglio tirato fuori dal cilindro del pifferaio di Arcore può essere un coniglio allevato con … cibi genuini.

    Non può che essere maleodorante e putrefatto.

    Se non vogliamo sprecare la nostra “croce” la sola a fare la differenza è Rivoluzione Civile:

    Piu’ giustizia sociale per crescere

    http://www.rivoluzionecivile.it/2013/02/20/piu-giustizia-sociale-per-crescere/

    C’è da guadagnare molto di più che dalla “restituzione” dell’IMU ….

  • avatar

    @ gianfranco chiarello

    Sig. Domenico,
    Lei ragiona come uno schiavo, che da 70 anni ha perso tutti i suoi diritti.
    Come colpito dalla “Sindrome di Stoccolma”, Lei riesce a trovare una giustificazione alla sua detenzione, assolvendo passivamente i suoi (ed i nostri) carnefici.
    Potrà anche continuare a tenere la testa sotto la sabbia, ma noi siamo un popolo, che nella sua massima Legge, è stato considerato “non in grado di intendere e volere” (così fu sancito nel 1948, dalla sua bella costituzione).
    Tutto questo fu possibile, sol perchè in qull’epoca, l’odio era il sentimento a prevalere su tutti gli altri (esistevano condizioni che lo giustificavano).
    Con il primo articolo della costituzione, qualcuno pensò di rinchiudere (metaforicamente) in una grande gabbia, non dei singoli cittadini, ma un intero popolo.
    Affermare che da noi esiste una “Democrazia” simile a quella di altri Paesi, è falso! e questa sua affermazione, è offensiva verso chi legge i suoi postati.
    Più volte ho invitato Lei ed altri del blog, ad esprimere un giudizio sulla proposta di modificare il primo articolo della Costituzione, ma tutti Vi siete guardati bene dal rispondere.
    Vi comportate come schiavi, che sotto il controllo dei carnefici (KGB, Stasi, ect), hanno paura di contraddire il “pensiero unico” (la nostra, è la Costituzione più bella al mondo)…………………

    Gianfranco, poiché la penso come Domenico Branchina, provo a risponderti sulla modifica dell’ art.1 della Costituzione a cui attribuisci tutti i nostri guai.

    Riporto una spiegazione dell’ art. 1 non mia che però condivido in pieno.

    L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
    La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
    Le frasi che aprono la Costituzione indicano immediatamente i tratti distintivi dell’Italia.
    È, in primo luogo, una Repubblica, cioè uno Stato in cui gli organi di governo sono scelti dal popolo e non c’è un Re che ottiene il potere per via ereditaria. La scelta di trasformare l’Italia da monarchia a repubblica
    è stata presa dai cittadini italiani nel referendum del 2 giugno 1946.
    È, quindi, democratica: le decisioni che coinvolgono tutti non possono essere imposte da poche persone, ma devono essere condivise dalla maggioranza dei cittadini, che si esprimono in via indiretta (eleggendo dei rappresentanti in Parlamento che compiano la gran parte delle scelte) o in via diretta (per mezzo di strumenti come il referendum, le leggi di iniziativa popolare, la petizione). Tuttavia, come la Storia immediatamente precedente alla Costituzione ha mostrato, è possibile che le maggioranze esercitino con prepotenza il loro potere, prevaricando le minoranze.
    Per questo la Costituzione prevede forme e limiti all’esercizio della sovranità (i diritti fondamentali, il principio di eguaglianza, la divisione dei poteri) in modo da garantire a tutti di vivere, anche se in minoranza, in un
    Paese accogliente.
    La Repubblica è, infine, fondata sul lavoro: nella società delineata dalla Costituzione nessuno può più vantare titoli di merito che non siano fondati sul contributo che egli sceglie di dare, secondo le proprie possibilità,
    al progresso e al benessere della società.

    Se poi chi viene da noi delegato delinque e noi non siamo capaci di toglierlo di mezzo con il voto (Berlusconi ) di chi è la colpa? Dell’ art. 1 o di chi esercita il proprio diritto di voto male?

    Saluti e non pensare sempre che chi non la pensa come te sia schiavo o stupido.

  • avatar

    Monti: «Se italiani votano Berlusconi il problema sono loro, non è lui»
    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
    Forse Monti non si è ancora accorto che gli italiani hanno già votato Berlusconi già tre volte!… e che… conseguentemente a quanto il professore dice… sarebbero loro… “non lui”… “il problema”… da quasi un ventennio!… sarebbero loro… compreso Monti… problematico confesso… che almeno una volta lo votò!…
    Come… però… ci hannno insegnato i figli ricostituenti… chi crea un problema non è il più adatto a risolverlo… specie… poi… se il problema coincide con se stesso e lo è soprattutto per se stesso! .-|||

  • avatar

    Friuli, Lombardia, Sicilia e Veneto, sono le quattro regioni, dove il centro/destra è chiaramente favorito.
    Solo un recupero eccezionale del M5S, potrebbe invertire l’esito del risultato.
    Anche Calabria e Puglia, potrebbero vedere un successo del centro/destra, mentre Campania e Piemonte, restano in fortissimo dubbio.
    In tutte le altre regioni (compreso il Lazio), il centro/sinistra non sembra avere preoccupazioni.
    Con questi (ipotetici) numeri, nessuna delle coalizioni in lizza, otterrebbe la maggioranza al Senato.
    A questo punto, anche le ipotesi di alleanze, sono condizionate dall’esito del risultato alla Camera.
    Nessuno è in grado di escludere clamorose sorprese, ma le percentuali di vittoria per il centro/sinistra, non sono più così tranquillizzanti, per come lo erano ai primi di febbraio.
    Anzi, alcune dichiarazioni odierne di Monti e della Merkel, sembrano riaprire ad una grande coalizione, con i voti determinanti di Berlusconi.

  • avatar

    @ gianfranco chiarello:

    Come vedi (eravamo rimasti, da paisà, che ci saremmo dati del tu, giusto ?), l’unico voto utile è quello di Rivoluzione Civile.

    Se dovessi capitare in quel di Damasco, convertiti anche tu … Sei ancora in tempo.

  • avatar

    @@Pietro Galati

    febbraio 20th, 2013 alle 20:14

    @ gianfranco chiarello:

    Come vedi (eravamo rimasti, da paisà, che ci saremmo dati del tu, giusto ?), l’unico voto utile è quello di Rivoluzione Civile.

    @Sante Marafini

    febbraio 20th, 2013 alle 19:31

    @ gianfranco chiarello

    Sig. Domenico,
    Lei ragiona come uno schiavo, che da 70 anni ha perso tutti i suoi diritti.
    Come colpito dalla “Sindrome di Stoccolma”, Lei riesce a trovare una giustificazione alla sua detenzione, assolvendo passivamente i suoi (ed i nostri) carnefici.

    Se dovessi capitare in quel di Damasco, convertiti anche tu … Sei ancora in tempo.
    @gianfranco chiarello

    febbraio 20th, 2013 alle 20:05

    Friuli, Lombardia, Sicilia e Veneto, sono le quattro regioni, dove il centro/destra è chiaramente favorito.

    Se poi chi viene da noi delegato delinque e noi non siamo capaci di toglierlo di mezzo con il voto (Berlusconi ) di chi è la colpa? Dell’ art. 1 o di chi esercita il proprio diritto di voto male?

    Saluti e non pensare sempre che chi non la pensa come te sia schiavo o stupido.
    @@..GIANFRANCO…^PAISA’!^..mi sembri una ^P^..respecteuse..corteggiatissima!

    Pietro e Santi..stanno provando a spiegarti..che la RAVA e la FAVA..ecc..ecc..!
    Ma TU..imperterrito..perseveri..!e..in teoria non avresti TORTO se..potessi..mettere la mano sul fuoco che ..il..FURBO..furbissimo Beppe..intelligentissimo COMICO..non ,,cambierà..ROTTA..all’improvviso!

    Orbene , se mi consenti un tono amichevole e confidenziale ,..a mio avviso, se ..come penso di conoscerti ..Tu non fossi quello con cui inizialmente io ho dialogato volentieri..non ti assumeresti la pesantissima responsabilità di garantire.!
    Conosci le debolezze di Beppe e la grande forza del NANO.!
    Ma soprattutto la disperazione del Nano di Arcore ..ormai prossimo alla galera.!
    ..MORS TUA..VITA..MEA..!..e..un uomo d’onore come TE non dovrebbe avre dubbi ad accogliere l’affettuoso e razionale invito di Sante ..Pietro..e mio..a..riflettere e considerare ..il VOTO UTILE e salvifico per l’ITLIA ad Antonio INGROIA!..un uomo..ONESTO..coraggioso..affidabile..di sicura lealtà e fiducia..che..avrebbe potuto vivere ..tranquillissimamente invece che continuare a rischiare..la..VITA!
    ..per Beppe Grillo..esistono infiniti ambiti di gloria ..ma non a queste condizioni..attuali!

    Luigi

  • avatar

    Mario MONTI e Giorgio NAPOLITANO..!

    ..e..Angelica MERKEL e la grande Germania..PADRONA d’Europa!

    Come può questo c.d. Presidente della Repubblica G. Napolitano..nell’imminenza di una competizione elettorale nella quale il c.d.PREMIER Mario Monti e la sua lista ^civica^,,una ^bastarda aggregazione di interessi..senza valori..comuni..che al massimo raccogilerà un +/- 12% di consensi..aspirare e pretendere di pensare di GOVERNARE l’ITALIA.
    Non capire di avere già gravissimammente violato la COSTITUZIONE ,avere fatto carte false ..IN DUE..per farci votare ancora col PORCELLUM..avere determinato il DISGUSTO per la POLITICA e la legalità..( vedi GRILLO e INGROIA)..avere svenduto l’Italia alla MERKEL e alle mafie finnziarie e all’oltre oceano..avere ^PROVOCATO^ anche le dimissioni ..(schifate) di Benedetto XVI..e..perseverare..nell’oltaggio alla COSTITUZIONE..alle regole della DEMOCRAZIA e agli Italiani!

    ..errare humanum..est..perseverare..da..GALERA! e/o..IMPEACHMENT!

    lewisaugel

  • avatar

    @ Sante Marafini:

    Sante, non posso dire che tu la pensi come il Sig. Domenico, perchè Lui non ha mai esternato alcun parere.
    Benigni, nel mese di dicembre, ha maestralmente magnificato questa Costituzione.
    Nel parlare del Primo articolo, ha fatto riferimento (metaforicamente) a delle catene, alle quali gli italiani erano (e sono) contenti di essere legati.
    Cioè, per Benigni, noi dovremmo essere contenti di aver delegato tutto alla partitocrazia, quasi come se non avessimo davanti ai nostri occhi, i disastri causati da quella scellerata decisione.
    Non sono alla ricerca di pareri di altre personalità, ma mi basta solo sapere cosa pensano i miei concittadini, sulla opportunità di non delegare più a questa corrotta partitocrazia, il destino nostro e dei nostri figli.
    Anche se alcune mie considerazioni, sono chiaramente sopra le righe, sono state indotte, da un incomprensibile e prolungato silenzio.

    Ricambio i saluti

  • avatar

    @ Pietro Galati:

    Ciao Pietro, te lo dico mordendomi la lingua, ma il voto a RC, è sicuramente consigliabile, a chi avrebbe voluto votare per quei partiti (PDL, PD, UDC e Lista Monti) che hanno recentemente appoggiato il Governo Monti.
    Vorrei che questo fosse chiaro per tutti, così come per me è altrattanto chiaro che davanti ad una eventuale vittoria di D’Alema/Penati/Mussari/Bassolino, senza altre alternative, io preferirei mille volte la vittoria di Berlusconi.
    Tra i due mali, considero Berlusconi il male minore!

  • avatar

    @ gianfranco chiarello:

    Sante Marafini:

    Sante, non posso dire che tu la pensi come il Sig. Domenico, perchè Lui non ha mai esternato alcun parere.

    Signor Chiarello ,
    Mi sa che lei non ha capito proprio niente !
    E non avendolo capito fino ad adesso mi sembra inutile cercare di farglielo capire , dialogando anche in futuro con lei .
    Spero che almeno sia riuscito a capire quello che il Signor Marafini ha cercato di spiegargli . Perche’ e’ esattamente quello che penso anch’io .
    Solamente lui e’ molto piu’ bravo di me , nell’esporre determinati temi .
    Come si dice .
    Non c’e’ peggior sordo di chi non vuol sentire ! Quindi , finiamola qui !!

  • avatar

    Interessante articolo sull ‘italiano medio .

    ” “Più della metà degli italiani ha difficoltà a comprendere l’informazione scritta e molti anche quella parlata”. Il quadro delineato dal linguista Tullio De Mauro sull’analfabetismo di ritorno della nostra popolazione ha influenze negative anche sul grado di consapevolezza con cui gli elettori si recheranno alle urne fra qualche giorno: “Molti sono spinti a votare più con la pancia che con la testa”. Inevitabili le conseguenze negative per la democrazia, visto che le difficoltà di comprensione, secondo De Mauro, non consentono di sviluppare in modo adeguato gli strumenti di controllo dell’operato delle classi dirigenti. ”

    Signora Patrizia , credo che il suo giudizio sull’intelligenza e la cultura degli italiani , vada un po corretto !!

    Ecco spiegato il motivo per cui c’e’ sempre tanta gente che ancora vota
    PDL , PD , Monti e Grillo . L’ ignoranza !

  • avatar

    gianfranco chiarello Ha scritto:

    @ Pietro Galati
    ….
    Tra i due mali, considero Berlusconi il male minore!

    Hai poche speranze, allora:

    Per me si va nella città dolente,
    per me si va nell’eterno dolore,
    per me si va tra la perduta gente

    Convertiti, la barca di Caronte fa acqua da tutte le parti …

    Beh, almeno ci avrò provato … andrò pure in purgatorio, ma l’inferno non me lo sarò meritato …

  • avatar

    E’ come la Mafia. Non serve usare i metodi della società civile per combatterli. Aspettiamoci la ” bomba scura”; è il colpo finale e “buio” (senza fuochi) dei fuochi artificiali. Nessuno la vede nè partire nè arrivare; solo un gran botto.
    Saluti

  • avatar

    l’ho ricevuta pure io, ma io abito una casa in affitto e per di più si tratta di un alloggio pubblico.

  • avatar

    COINCIDENZE
    E’ il 1993, il Fronte della Gioventù assedia Montecitorio. I giovani del Movimento Sociale – raccontano le cronache dei giornali e la diretta di Radio Radicale – indossano una maglietta con scritto: “Arrendetevi, siete circondati!”. Lo stesso grido lo ha lanciato Beppe Grillo, dal palco di Milano…

    http://www.serviziopubblico.it/2013/02/20/news/coincidenze.html

    @ Cosimo

    In rete girano proteste di parenti di defunti a cui era indirizzata la lettera… Ho appena letto lo sfogo di un nipote il cui nonno è morto tre anni fa.

  • avatar

    File alle poste. La propaganda di Berlusconi arriva al punto di confondere gli elettori: le lettere del Pdl sul rimborso Imu hanno creato file e richieste di chiarimenti alle poste.

    Gianfranco, questo è un esempio che non è l’ art 1 della Costituzione a fare danni ma l’ inganno, la disinformazione e l’ ignoranza della persone.
    ……………….
    Minacce a Ingroia: “Comunista di m… ritirati o finirai come Falcone e Borsellino”

    La missiva recapitata presso la sede dei Comunisti italiani. Diliberto stigmatizza l’episodio ed esprime solidarietà al leader di Rivoluzione civile: “Un atto di stampo fascistoide, che vuole chiudere la bocca a un uomo con la schiena dritta” Licandro: “Si sta creando un clima pericolo intorno alla lista”

    Che sporca e brutta campagna elettorale. Solidarietà e voto a Ingroia.

  • avatar

    A me se mi aboliscono l’Imu e se mi restituiscono anche quella pagata non è che mi faccia troppo schifo, ma non per quello voterò quel venditore di tappeti che vedrei meglio all’ospizio che in tv. Se voto è per cambiare, non per tornare indietro di un anno e dovermi vergognare di essere Italiano. Però questa volta la parola cambiamento deve essere vera, non una promessa e basta. Le carte ci sono, e con il movimento del boom e rivoluzione civile siamo sulla giusta strada. Ma costa così tanto un pò di collaborazione anzichè insultarvi dalla mattina alla sera?

  • avatar

    Ecco un articolo che spiega molto bene la bufala del voto utile richiesto da Bersani. In realtà con il voto utile non si favorisce il PD togliendo voti a Riv.Civ., ma si favorisce Berlusconi. E Bersani lo sa. E anche Monti. Chi non lo sa sono gli elettori.

    http://notizie.tiscali.it/socialnews/Ragnedda/5991/articoli/L-appello-al-voto-utile-del-PD-favorisce-Berlusconi.html

  • avatar

    Di italiani “distratti” ce ne sono, ma credo che non siano molti quelli che potranno cadere nella trappola di Berlusconi. Chi è disperato è proprio lui perchè sa che a fine settimana si gioca tutto, inclusa l’immunità dasi vari processi che non riescono a concludersi per merito dei suoi difensori e per colpa dei suoi accusatori (P.M.).
    Se a fine settimana Berlusconi sarà sconfitto sarà già un buon risultato per l’Italia.

  • avatar

    Gira, gira, gira, gira, gira, gira.

    Eppure dovete solo rispondere:

    -Si! vogliamo continuare a delegare alla partitocrazia il futuro del nostro Paese, perchè noi non siamo in grado di intendere e volere;
    oppure
    -No! non vogliamo più delegare alla partitocrazia il futuro del nostro Paese, perchè noi siamo nella piena capacità di intendere e volere.

    p.s.
    da anni, presto molta più attenzione a quello che non si dice, rispetto a quello che si dice.
    Si riescono a capire molte più cose, sopratutto quando ascolto le informazioni dei vari telegiornali.

  • avatar

    On Di Pietro,

    Certo certo, Rivoluzione Civile avrà la maggioranza assoluta. Berlusconi perderà e non ci saranno inciuci… Giusto…
    Ma Lei… ci crede davvero???

    On Di Pietro, ma a chi crede che giovi questa frammentazione della sinistra a cui Lei e Ingroia avete attivamente contribuito? Lei doveva restare nella coalizione di centro-sinistra, proprio per emarginare Berlusconi, prendersi responsabilità di governo e contribuire senza il rischio di gross-koalition. Aveva questa opportunità e l’ha buttata nel cesso per cosa?

    Lei non era quello per il “governo del fare”? Non era per il bipolarismo? Non voleva togliere il nome dal simbolo per finirla coi personalismi? Ora ha voluto fondare addirittura un “quarto polo”, sotto il simbolo INGROIA, con quelli del No Tav e Rifondazione, di cui si lamentava per il “no a tutto” (ma se lo ricorda?).
    Rischiate pure l’estinzione, perchè il voto di protesta andrà a Grillo che (come vedo si è finalmente accorto) non è affatto diverso da Berlusconi.

    Io sicuramente non darò il voto a Rivoluzione Civile. Proprio per non far perdere la maggioranza di centrosinistra e far vincere Berlusconi. No a Monti? piuttosto voterei SEL, ovvio.

    Mi spiace, ero un suo fan da sempre. Ora sono un grande deluso
    Saluti

  • avatar

    Mister B. promette di restituire l’IMU se risulterà vincitore.
    E al 15% circa di affittuari come me cosa promette di restituire?
    Discriminati anche nelle promesse elettorali…

  • avatar

    DOTT. DIPIETRO
    MI RIVVOLGO A LEI E A TUTTI I PARTECIPANTI DEL BLOG

    IO VOTO RIVOLUZIONE CIVILE SENZA ALCUN DUBBIO
    MA UNA CURIOSITA’

    IERI SERA SU RETE 4 HANNO TRASMESSO UNA INCHESTA
    la “Grande Speculazione”
    L’inchiesta di Alessandro Banfi
    http://www.tgcom24.mediaset.it/televisione/articoli/1082433/ecco-la-grande-speculazione.shtml

    CHI LA VISTA?
    COSA NE PENSATE?
    E’ UNA CURIOSITA’ SAPERE L’INTERPRETAZIONE CHE DA BANFI DELLA CRISI ECONOMICA CHE CI ATTANAGLIA E CHE HA IMPOVERITO L’ITALIA VOLEVO UN VOSTRO PARERE FORSE DA CHI E’ PIU’ ESPERTO DI ME DI POLITICA :idea:

  • avatar

    DOTT. DIPIETRO
    MI RIVVOLGO A LEI E A TUTTI I PARTECIPANTI DEL BLOG

    IO VOTO RIVOLUZIONE CIVILE SENZA ALCUN DUBBIO
    MA UNA CURIOSITA’

    IERI SERA SU RETE 4 HANNO TRASMESSO UNA INCHESTA
    la “Grande Speculazione”
    L’inchiesta di Alessandro Banfi
    http://www.tgcom24.mediaset.it/televisione/articoli/1082433/ecco-la-grande-speculazione.shtml

    CHI LA HA VISTA?
    COSA NE PENSATE?
    E’ UNA CURIOSITA’ SAPERE L’INTERPRETAZIONE CHE DA BANFI DELLA CRISI ECONOMICA CHE CI ATTANAGLIA E CHE HA IMPOVERITO L’ITALIA VOLEVO UN VOSTRO PARERE FORSE DA CHI E’ PIU’ ESPERTO DI ME DI POLITICA :idea:

  • avatar

    @Marinaio

    “più che di grossa coalizione sarebbe da parlare di grossa colazione, di un magna magna alle spalle di Pantalon. ”

    Mai definizione fu piu´appropriata.
    L´Italia e´uno dei pochi paesi al mondo che riesce a conciliare TUTTO, sinistra, destra, estrema sinistra, estrema destra.
    Ci sono solo due motivi per fare cio´:
    Fare l´interesse dei cittadini con leggi imparziali o fare l´interesse proprio con leggi parziali.
    Craxi e´stato un maestro.
    E lo faceva anche bene “alla tedesca” distribuendo i proventi illeciti in base ai voti, cosí´da non scontentare nessuno e inglobare tutti nel crimine.
    Non solo ha fatto la storia, ha anche fatto la tradizione e il futuro del malaffare.
    Tradizione e futuro che sono duri a morire, tanto duri che prosperano piu´che mai…

  • avatar

    @ Domenico Branchina:Magari uno vede e ragiona quello che ha davanti agli occhi…
    Mi creda l´ignoranza, purtroppo, non e´un male SOLO italiano.
    Ho vissuto un anno a Leipnitz (paesino vicino a Grimma) e avevo una famiglia che abitava vicino a me.
    Tre figli “grandi” di cui uno solo lavorava (come addetto ai boschi) gli altri due Hartz4.
    Per convincerli a trovare un lavoro li avevano obbligati a fare un corso per imbianchini (tre anni) finito il quale erano ancora disoccupati.
    la figlia minore era appena stata bocciata in prima elementare….
    Vede, anche in questa Germania, non tutti nascono geni…
    Dimenticavo: i due ragazzi non erano riusciti a trovare un lavoro perche´non erano riusciti a prendere la patente, e vivendo in un piccolo paese, per lavorare avrebbero dovuto guidare la macchina…
    Forse loro la prima elementare l´avevano passata perche´ai tempi della DDR…

  • avatar

    …gira..gira..gira..
    @gianfranco chiarello

    febbraio 20th, 2013 alle 23:30

    Gira, gira, gira, gira, gira, gira.

    Eppure dovete solo rispondere:

    -Si! vogliamo continuare a delegare alla partitocrazia il futuro del nostro Paese, perchè noi non siamo in grado di intendere e volere;
    oppure
    -No! non vogliamo più delegare alla partitocrazia il futuro del nostro Paese, perchè noi siamo nella piena capacità di intendere e volere.

    ..siamo quasi 60milioni..e.i partiti della nostra Costituzione sono stati previsti , si sono formati e organizzati secondo le LORO CONVENIENZE.

    “”Rapporti politici ..la COSTITUZIONE..dall’articolo 48 al 54

    Le elezioni: l’articolo 48 afferma che sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età; afferma anche che il voto è personale ed eguale, libero e segreto, e che il suo esercizio è dovere civico.

    I partiti: l’articolo 49 afferma il principio della libertà di associarsi in partiti e del pluripartitismo politico.

    Le tasse: l’articolo 53 afferma il dovere di tutti i cittadini di concorrere alle spese pubbliche pagando le tasse (comma 1) ed il principio di progressività della tassazione (comma 2).

    I doveri: l’articolo 52 afferma il dovere di difendere la patria mentre l’articolo 54 afferma il dovere di essere fedeli alla Repubblica, alla Costituzione ed alle leggi.”"

    Bisogna ..decidere se e come riformarli per costringerli ad occuparsi dei nostri problemi e non soltanto dei loro interessi e delle caste dei potenti..VATICANO compreso!

    Qualunquismo e anarchia non migliorano la situazione!

    Senza regole..non può esserci DEMOCRAZIA!

    Bisogna avere la certezza dei limiti della libertà propria rispetto all’altrui!

    ..” ALTERUM NON LEDERE..SUUM CUIQUE TRIBUERE!”

    ..@ Gianfranco..e..lo sai BENE!

    lewisaugel

  • avatar

    Tra i due mali, considero Berlusconi il male minore!

    ..e..se..l’ITALIA..si avviasse a diventare un paese a stragrande maggioranza mafiosa..?..malavitosa..?

    @Pietro Galati

    febbraio 20th, 2013 alle 21:49

    @@gianfranco chiarello Ha scritto:

    @ Pietro Galati
    ….
    Tra i due mali, considero Berlusconi il male minore!

    Hai poche speranze, allora:

    Per me si va nella città dolente,
    per me si va nell’eterno dolore,
    per me si va tra la perduta gente …

    Convertiti, la barca di Caronte fa acqua da tutte le parti …

    Beh, almeno ci avrò provato … andrò pure in purgatorio, ma l’inferno non me lo sarò meritato …

    Piero Calabria

    febbraio 20th, 2013 alle 22:13

    E’ come la Mafia. Non serve usare i metodi della società civile per combatterli. Aspettiamoci la ” bomba scura”; è il colpo finale e “buio” (senza fuochi) dei fuochi artificiali. Nessuno la vede nè partire nè arrivare; solo un gran botto.
    Saluti
    cosimo
    febbraio 20th, 2013 alle 22:21

    ^^Nessuno la vede nè partire nè arrivare; solo un gran botto.^^

    ..come a CAPACI..il..TRITOLO..comandato a distanza e ..ordinato da più lontano..lontanissimo..!..e..in alto!

    ..uomini..mezziuomini..ominicchi..vrachilienti..piglianculo..e..ququaraquà!..

    lewisaugel

  • avatar

    gianfranco chiarello Ha scritto:

    Gira, gira, gira, gira, gira, gira.
    Eppure dovete solo rispondere:
    -Si! vogliamo continuare a delegare alla partitocrazia il futuro del nostro Paese, perchè noi non siamo in grado di intendere e volere;
    oppure
    -No! non vogliamo più delegare alla partitocrazia il futuro del nostro Paese, perchè noi siamo nella piena capacità di intendere e volere.

    Se è un invito a essere un pò più seri (ieri mi sono lasciato andare a toni più confidenziali invitandoti a “convertirti” …), eccomi al punto.

    Affronterò il problema cercando di contenerne i concetti nei limiti risicati e ragionevi di un post (ci vorrebbe un trattato per andare più a fondo); lo affronterò scomodando qualcuno che ne sapeva sicuramente molto più di me, consapevole come sono peraltro che, se non sei nessuno, se dici una sciocchezza sei considerato un pirla, se tiri fuori idee di un certo spessore rischi magari di essere tacciato per pretenzioso o visionario.

    Cominciamo dal pensiero di Jean-Jacques Rousseau, considerato l’autore che con l’opera “Il Contratto sociale”, è considerato ispiratore della Rivoluzione Americana e della più conosciuta e studiata Rivoluzione Francese.

    Tema centrale di quell’opera è la “volontà generale”, intesa non come volontà di una maggioranza ma come “somma delle volontà particolari in quanto volte al bene comune”. Come ci si arriva? Rousseau dice (ed in questo è estremamente attuale, perfino con il “web pensiero” di Beppe Grillo) che “ci si arriva attraverso una fase di discussione”.

    Ma (ed è qui che casca l’asino) a chi tocca organizzare quella “discussione” visto che oggettivamente non si può essere tutti “presidenti” con la prerogativa di convocare tutti gli altri? All’indomani della Rivoluzione in Francia (che pure si era ispirata al pensiero di Rousseau), infatti, tutti i nodi vengono al pettine: Maximilien Robespierre (Beppe Grillo ne è la copia carbone), ritenendo a un certo punto di non poter rendere conto a tutti, comincia a ritenere di sapere quale fosse la volontà generale della comunità e quindi di conoscere cosa fosse bene per i cittadini. Come tutti sappiamo, questa presunzione degenerò, inaugurando quello che tutti conosciamo come periodo del terrore.

    Conclusione: una “volontà generale”, per come l’eveva intesa Rousseau, alla prova pratica si era dimostrata impossibile da praticare.

    E allora scomodiamo un secondo autore, Alexis de Tocqueville, che in un’opera, “La democrazia in America”, mette a nudo i possibili rischi di una democrazia in cui “volontà generale” e “volontà individuali” possano entrare in conflitto. In sintesi: alla tendenza all’uguaglianza propria della democrazia non è escludo che si possano accompagnare spinte individualistiche tendenti ad indebolire la coesione sociale ed innescare meccanismi che scatenino addirittura il conflitto sociale. E’ quello che oggi è sotto gli occhi di tutti, non solo in Italia, ma nel Mondo intero.

    Conclusione di Tocqueville (sposata poi da tutti le Nazioni cosiddette evolute): una società ugualitaria deve essere governata da leggi certe che verranno sposate dal popolo in virtù del fatto che esso partecipa alla stesura delle stesse attraverso i propri rappresentanti.

    Bene. Noi italiani che le Rivoluzioni non sappiamo dove stanno di casa, abbiamo avuto la fortuna di avere giuristi che hanno fatto scuola in tutto il mondo, abbiamo avuto padri costituenti della nostra Repubblica e che hanno scritto la Costituzione più saggia ed equilibrata al mondo.

    Va solo applicata, come diceva nello spettacolo “la più bella del mondo” il “comico” Roberto Benigni.

    In quella Carta Costituzionale sono previsti tutti i più avanzati strumenti di democrazia diretta, dai referendum alle leggi di iniziativa popolare alle petizioni.

    Dobbiamo solo imparare ad usarli quegli strumenti e, contestualmente, pretendere che quegli strumenti ce li si faccia usare.

    Rivluzione Civile, in piccolo per il momento, domani speriamo in grande, mira anche a questo obiettivo.

    Che tu ti “coverta” o no (scusami se torno “confidenziale”) le cose stanno in questi termini.

  • avatar

    Avviso agli Italiani da parte di schultz e EU:

    NON VOTATE PER BERLUSCONI

    Inoltre:
    La Merkel non vuole Bersani.

    Non parlano di Grillo perche´pensano che non avra´successo.
    In poche parole siamo alle solite.
    In Grecia Papandreu ha perso il posto perche´ha osato pensare di fare un referendum

    Se avessero potuto avrebbero impedito agli italiani di votare.
    In fondo e´mentalita´diffusa che la massa e´deficente, non capisce qual´e´il suo “bene” ergo bisogna lasciare chi ne capisce qualcosa a decidere.

    Bisogna che le “riforme” di Monti non siano vanificate, ANZI bisogna procedere con le riforme.
    Quando per riforma si intende il trasferimento della ricchezza privata nelle tasche delle Banche.
    Forse e´arrivato il momento o di rassegnarci e ammettere la sconfitta o di prendere le armi e farla finita.
    Ormai le banche hanno il potere assoluto.
    In caso di vittoria di Berlusconi o di completa vittoria di Bersani (il che escluderebbe un´alleanza con Monti)lo spread schizzera´a valori altissimi.
    Ieri su RAI due dicevano che “gli investitori” si stanno preoccupando e stanno pensando di “disinvestire” nel caso in cui ci sia una probabilita´che l´Italia si sottragga alle misure di austerity.
    L´Italia riaccendera´la crisi dell´euro…come se fosse una tragedia.
    Fosse che fosse la volta buona che la rotta si inverta, che l´Europa dittatoriale cominci a schricchiolare, che i cittadini si riprendano il potere che spetta loro…un sogno? Forse, fino a martedi´…poi si ritornera´al business as usual, anzi peggio.

  • avatar

    @ Pietro Galati:
    Sai perche´la costituzione non e´applicata?
    Perche´quelli che la conoscono e potrebbero farlo non lo fanno e gli altri non la conoscono.
    Perche´i paesi del nord Europa sono i piu´evoluti?
    Perche´la gente e´colta e si interessa della vita politica.
    Perche´l´Italia e´arretrata?
    Perche´la massa e´ignorante e non si interessa della politica.
    Gli uni sono critici e non sono facilmente attratti dagli imbonitori, gli altri sono completamente acritici e facile preda del populismo.
    No, Beppe Grillo non e´Robespierre, e´uno che cerca di far capire che se non ti occupi tu dei tuoi interessi, nessun altro lo fara´, neppure quelli che si dichiarano “tuoi amici” per avere il tuo voto.
    Che i Media dicono l´opposto di quello che succede, che presentano un visione della realta´completamente distorta, che la maggioranza dei politici lo e´per suo interesse personale, che la Mafia non e´ristretta al sud italia, ma e´insita nella mentalita´dell´italiano, che pensa solo ed esclusivamente ad “arrangiarsi”.
    Si, la nostra nazione e´una torre di Babele e a molti fa comodo che sia cosi´, fatta la legge gabbato lo santo.

  • avatar

    Buongiorno a tutti i naviganti. In primis, un saluto a Patrizia B: deh, cara Patrizia, le mie considerazioni sono completate dalle tue; anche se di estrema sinistra vedo ben poco, ahimè, dirti devo che tecum sum sulle contraddizioni del sistema et etiam sul fatto che il mentore di padronbanano un caposcuola è stato. Hoc praemisso, volevo commentare ciò che il profesur de Vares ha detto a proposito di Angela von Hamburg, la quale a detta di Mario non vuole il Pierluigi al governo: deh, ciò smentito è stato a Berlino, anche se non va dimenticato che ella a destra sta e precisamente nello stesso gruppo di bungabunga; qualcuno è convinto che all’estero super partes essere possano a prescindere dalla propria opinione politica, però d’accordo con questa ingenua tesi essere non posso, chè rimango della convinzione secondo la quale al PPE padronbanano ha fatto comodo, et non solo al suddetto soggetto politico. In ogni caso, al profesur tornando, tutti abbiamo visto chi isso è; et sfogliando il Fatto Quotidiano letto ho che Mario de facto parlerebbe di punti in comune con i ragazzi di Beppe. Questa l’è un’eresia bell’e buona: secondo l’ex sobrio docente essi sono protesta e protesta, mentre il terzo polo sarebbe protesta e proposta. Deh, cari nauti, l’è come se un nostalgico dell’ancient regime, al grido di “vive le Roi!” si atteggiasse a rivoluzionario: Deo gratias, gli ultimi sondaggi hanno un po’ sgonfiato il soggetto da isso capitanato, e auspichiamo lapalissianamente che ciò corrisponda a verità. Hoc praemisso, tutti sappiamo che in realtà Mario non ha punti in comune se non con padronbanano, e detto ciò interloquire voglio con il Tenente Amedeo Moretti: caro Compagno, cose molto interessanti hai detto riguardo il caso Oscar, ergo tecum sum. Abbiamo visto quanta scorrettezza utilizzino i destrobeceri, et far scoppiare il caso suddetto a pochi giorni dalle elezioni è una prassi che, ti dirò, non mi stupisce: la macchina del fango è un classico metodo per annichilire l’avversario, ed Oscar de facto pericoloso per la gran bananiera è dal momento che per un punto Martin perse la cappa, ergo sufficiente è erodere di pochissimo il consenso per trovarsi superati. Comunque, cum senso iustitiae stigmatizzato ciò che il simpatico ex lider di Fermare il Declino fatto ha è d’uopo, veritas est tecum sine dubio et hoc dictum un caro saluto t’invio. Mo’ invece volevo dire a Pietro Galati: deh, amico mio, sulla Costituzione tecum sum, però impossibile è convertire Gianfranco Chiarello alle nostre tesi; la sua provenienza politica stride assaje con la nostra, e detto ha che preferisce mille volte bungabunga al pidì, che vede come male assoluto. Io invece dico che il male nel pidì sine dubio c’è, ma che lo stesso ha un grado più elevato dal momento che nulla ha fatto per contrastare quello che io, tu, Sante e tanti altri nauti riteniamo chi sia veramente chi da sconfiggere sia: ergo di Pio Tutto parlo. In ogni caso, con Gianfranco è sempre un piacere interloquir e spesse volte mi trovo d’accordo con quel che dice, anche se non di certo riguardo al fatto che bungabunga sia meglio di Pierluigi. In ogni caso, fiat libertas sua, et un caro saluto sia tibi che a Gianfrà invio. Auguri

  • avatar

    Patrizia B. Ha scritto:

    @ Pietro Galati:
    Sai perche´la costituzione non e´applicata?
    Perche´quelli che la conoscono e potrebbero farlo non lo fanno e gli altri non la conoscono.
    [...]

    Patrizia, quello che può bastare che gli italiani conoscano, lo conoscono tutti: che la Repubblica italiana è una repubblica democratica fondata sul lavoro e che la sovranità appartiene al popolo ecc. ecc.

    Il vero problema è che quella sovranità è stata letteralmente scippata al popolo, con una legge elettorale, tra le altre cose, che consente alla Casta di perpetuarsi per omnia saecula saeculorum.

    Ci vorrebbe davvero un Robespierre (hai ragione, Grillo, nonostante la buona volontà, non lo potrebbe eguagliare), ma questo per l’Italia è pura utopia.

    E allora ci basti per adesso una formazione con le idee chiare, che possa affrontare con serietà la sfida di una società complessa, attraverso sì un pieno e compiuto coinvolgimento della società civile utilizzando gli strumenti di partecipazione popolare, ma senza facili e inutili populismi.

  • avatar

    Chi sono..veramente..Silvio e Beppe?

    ..eppure ..quei DUE..dichiarano di ODIARSI..ma..sotto.
    .sotto..in segreto si amano!.
    .e..se governassero insieme..senza €uro e senza Europa.?

    Il ^grillismo e il berlusconismo^..sono due movimenti di ^presa popolare^,
    manipolati per proporre tutti i bisogni della gente..come PROGRAMMI
    da realizzare subito..in contanti.!

    Per i COSTI..tutti d’accordo..con PAGHERO’..dopo..quando..potremo realizzare i risparmi ..i..recuperi..e..se e e quando ..tutti potranno pagare le TASSE.!

    E anche le TASSE..che sono troppe..bisogna ridurle..SUBITO e non farle pagere tutte ..subito!

    E..le..minori entrate….si compenseranno..con ..CONDONI…e..mettendosi d’accordo con la Svizzera e il rientro in Italia dei tanti miliardi..evasi e conservati nelle loro banche.!

    E..così..il lavoro arriverà..e..i giovani potranno aprire imprese e iniziare attività commerciali in proprio.!

    Finalmente con lam £ira..made in Italiy e senza più €uro..né..Europa.!

    Pr i privilegi al VATICANO..nessuno ne vuole parlare,..perchè la CHIESA deve farli votare..e..le S. MESSE..senza musica non si celebrano.

    Beppe GRILLO….e..Silvio BERLUSCONI..nel nuovo Parlamento di COOPTATI..troveranno ..l’accordo per nominare il nuovo Capo dello STATO..al posto di Giorgio Napolitano..che non resterà..ESODATO.!

    ..si ODIANO..ma..si amano..uniti dagli interessi comuni..”GLI AFFARI LORO..INNANZITUTTO!”

    lewisaugel

  • avatar

    ..La FIAT..di Sergio MARCHIONNE!..tutta made in ITALY.!

    L’INVITO a provare la NUOVA PANDA..FIAT

    SuperComm Data Marketing GmbH
    Auguststr. 19
    53229 Bonn
    Germania
    Gerente: Sven Nobereit
    Pretura di Bonn Registro delle Imprese 12603
    Questo messaggio è stato trasmesso al indirizzo mail ……….it. Il mittente è:

    SuperComm Data Marketing GmbH
    Auguststr. 19
    53229 Bonn
    Germania
    Gerente: Sven Nobereit
    Pretura di Bonn Registro delle Imprese 12603

    FIAT..fabbricaitalianaautoobilitorino

    lewisaugel

  • avatar

    @ Domenico Branchina:20 feb 21,49 scrive: “Ecco spiegato il motivo per cui c’e’ sempre tanta gente che ancora vota
    PDL , PD , Monti e Grillo . L’ ignoranza !”

    Questa è SUPPONENZA poichè ognuno è libero di pensare come più gli garba, chi ha idee migliori cerchi di convincere gli altri, ma non faccia l’asino che pretende di insegnare al cavallo il bel canto della ragliata.
    Io resto dell’idea che ognuno DEVE votare, se non trova il partito migliore cerchi il meno peggio in modo da non determinare vantaggio per tutti, compreso il peggiore in assoluto.
    Ai candidati l’onere di essere convincenti e di smascherare le bischerate altrui.
    Quanto alle coalizioni per formare un governo del paese,
    bisogna tener presente che la carta costituzionale fu scritta senza escludere nessuno “a priori”, poichè se c’è buona volontà si trova sempre il giusto compromesso.
    Per rifarmi al “dipietrese” sostengo che andare al governo non è come prender moglie, e prender moglie non significa evitare i compromessi.

  • avatar

    Bisogna ..decidere se e come riformarli per costringerli ad occuparsi dei nostri problemi e non soltanto dei loro interessi e delle caste dei potenti..VATICANO compreso!

    @ lewisaugel34:
    —————————————————————————

    Buongiorno Sig. Luigi,
    il voler affrontare questo problema, è esattamente quello che vorrei sentire da tutti.
    Nessuno ha la bacchetta magica, ma il prendere coscienza di quanto sia capitato al nostro Paese, deve essere la più urgente delle priorità.
    Quando si lotta per un fine comune, non si prospettano “zone rosse” o “totem” inviolabili, come altri invece continuano a fare.

    —————————————————————————

    In quella Carta Costituzionale sono previsti tutti i più avanzati strumenti di democrazia diretta, dai referendum alle leggi di iniziativa popolare alle petizioni.

    Dobbiamo solo imparare ad usarli quegli strumenti e, contestualmente, pretendere che quegli strumenti ce li si faccia usare.

    @ Pietro Galati:

    Ciao Pietro,
    non ho mai inteso mettere in discussione, lo spessore culturale e civile della Costituzione italiana, perchè il sol fatto che sia stata scritta da alcune nostre eccellenze, la renderà quasi “immortale”.
    Ma siccome io guardo principalmente alle cose concrete, dopo un primo impatto estasiato, mi sono soffermato su quali risultati sono stati raggiunti nel nostro Paese, dall’applicazione della massima delle nostre Leggi.
    I Principi, spesso si scontrano con la imperfezione dell’essere umano, altrimenti chi è che non sarebbe daccordo col non rubare; non uccidere; amare il prossimo tuo, come te stesso; non avere altro Dio ……………..
    Se nel corso di 70 anni, la Costituzione non è stata (compiutamente) mai applicata, questo non può incidere sulla sua natura “culturale”,
    (un capolavoro, rimarrà sempre un capolavoro), però richiede lo stesso una modifica, in base alle esigenze del nostro Paese e dei nostri cittadini.

    In Grecia, sommersi da una crisi spaventosa, i cittadini per scaldarsi, stanno bruciando il mobilio.
    Questa vicenda, a primo acchitto, potrebbe sembrare estranea alla nostra discussione, ma se ci si pensa bene, può essere un proficuo insegnamento, anche per quelle persone che camminano sempre con la testa girata all’indietro.
    Facendo questo, spesso si perde il contatto con la vita reale.

    Tradotto con parole più del mio livello, posso dirti che me ne frego se la Costituzione italiana sia considerata la più bella al mondo, perchè se non risponde alle nostre esigenze, ma solo a quelle dei furbi e dei potenti, allora ne preferisco una molto più brutta (o peggiore).

    Un saluto ad entrambi

    p.s.
    non escludo che la Costituzione italiana, possa non essere la principale causa dei nostri problemi, ma se si deve aprire una riflessione, lo si deve fare a 360 gradi, senza tabù inviolabili.
    Questo, in estrema sintesi, è il mio pensiero.

  • avatar

    rosaria muccione Ha scritto:

    febbraio 21st, 2013 alle 03:56

    Mister B. promette di restituire l’IMU se risulterà vincitore.
    E al 15% circa di affittuari come me cosa promette di restituire?
    Discriminati anche nelle promesse elettorali…

    volevo scriverlo io

    ciao

  • avatar

    per me me è un modo di comprare i voti ,ma pare sia legale…..

  • avatar

    Ma non si potrebbe tentare una class action ?

  • avatar

    …me ne rallegro… Almeno siamo in due ad averlo pensato. E (stranamente) sono stata più veloce io :)
    Un saluto a Lei

  • avatar

    @ Alberto Ragazzi:

    …me ne rallegro… Almeno siamo in due ad averlo pensato. E (stranamente) sono stata più veloce io :)
    Un saluto a Lei

Scrivi un commento

:D :) :o :eek: :( :lol: :wink: :arrow: :idea: :?: :!: :evil: :p

-->