Facebook YouTube Biografia Scrivimi

Male non fare, paura non avere

Facebook
Google
Twitter
123
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico
           Short Url:

Caro Beppe,

quel che è successo a me, ora sta succedendo a te.
La vicenda del Costa Rica fa comprendere quanto il tuo essere libero, e non servo dei poteri forti, faccia paura.
Su di me, nel corso degli anni, son state raccontate tantissime menzogne. Mi sono state attribuite ben 56 case, una falsità assoluta visto che, addirittura, sono state scambiate per case le particelle catastali dei terreni agricoli di mio padre buonanima o i fienili o il capanno delle galline. Mi sono state dedicate non so quante prime pagine che mi hanno visto protagonista di spy story e di investimenti mirabolanti anche all’estero, proprio come sta accadendo adesso a te.
Insomma, la storia si ripete e, guarda caso, ad essere colpite sono sempre e solo le persone che, con la schiena dritta, scelgono di stare fuori dal sistema. E’ un sistema malato che si avvale di una parte dell’informazione, quella asservita e piegata a gruppi d’interesse che hanno paura di chi non vuole sottomettersi e, pertanto, sfugge al loro controllo.
Purtroppo, caro Beppe, la questione è seria, non scherzarci troppo sopra. È un sistema perverso che si accanisce fino a quando non raggiunge l’obiettivo.
Permettimi allora di darti un consiglio spassionato, visto che io ho già vissuto lo stesso tuo calvario: l’unica soluzione è quella di far valere le proprie ragioni, davanti all’autorità giudiziaria, rivendicando la propria onestà e chiamando i diffamatori a rispondere delle loro falsità e a risarcire i danni. Io l’ho fatto in tante occasioni e continuerò a farlo, senza aver paura.

Ciao e resisti,
Antonio

-->