Facebook YouTube Biografia Scrivimi

2.10.2017 Intervista a Radio 24: “Chi non accetta il codice antimafia è in conflitto di interesse o non l’ha letto”

Facebook
Google
Twitter
0
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico
           Short Url:

Antonio Di Pietro intervenuto nella trasmissione 24 Mattino su Radio 24 ha espresso, ai microfoni di Luca Telese e Oscar Giannino, la sua opinione sulle nuove norme che riguardano il codice antimafia. “Chi non vuole accettare il nuovo codice antimafia o è in conflitto di interesse o non ha letto il codice” ha dichiarato, aggiungendo poi, “si fa una discussione in questi giorni soltanto su un articolo, ma in realtà, questo nuovo codice antimafia prevede una serie notevole di novità che vanno lette prima e capite” Di Pietro ha poi spiegato che il codice “equipara i corrotti ai mafiosi per ciò che riguarda le misure di prevenzione personale e di natura patrimoniale come, per esempio, il sequestro”. “Attenzione!” ha poi concluso. “L’indiziato deve essere sempre indiziato di associazione a delinquere finalizzata non all’atto mafioso, ma a reati contro la pubblica amministrazione (peculato, corruzione, concussione, induzione indebita a dare o promettere utilità).”

I commenti sono chiusi.

-->