Italia dei Valori Facebook Twitter YouTube Biografia NewsLetter Scrivimi
Video

Processo Ruby: Di Pietro commenta l’assoluzione

Pubblico l’intervista che ho rilasciato questa sera a Cercemaggiore in merito all’assoluzione di Berlusconi

Facebook
Google
Twitter
Vedi articolo
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico

Short Url: http://bit.ly/1qOY7Cf

A PROPOSITO DELL’ASSOLUZIONE IN APPELLO DI BERLUSCONI PER LA VICENDA RUBY

A PROPOSITO DELL’ASSOLUZIONE IN APPELLO DI BERLUSCONI PER LA VICENDA RUBY        Montenero,  18 luglio 2014 -   Le sentenze si rispettano sempre, sia quando piacciono che quando non piacciono e a me francamente non piace né la sentenza di appello di oggi che ha assolto Silvio Berlusconi per la vicenda Ruby, né la sentenza di primo grado che invece, per gli stessi fatti, lo aveva condannato a 7 anni di carcere. Ripeto, le sentenze vanno sempre rispettate ed io anche stavolta mi atterrò a questo sacro principio. Le sentenze però possono anche essere serenamente commentate (pur rispettando i giudici, gli accusati e gli accusatori). Ciò premesso, a me pare che - nel caso di specie - ci siano state due forzature di troppo: in primo grado aver condannato Berlusconi anche per "concussione per costrizione" ed in appello averlo assolto anche per il reato di “prostituzione minorile”. Ma andiamo con ordine ed innanzitutto riassumiamo la vicenda. La Procura della Repubblica di Milano, in relazione alla vicenda Ruby, aveva accusato Berlusconi di due specifici reati: quello di aver avuto rapporti sessuali con la minorenne Karima-Ruby El Marhouh (Ruby Rubacuori, appunto) punito dall’art. 600 bis del codice penale con la pena da uno a sei anni di reclusione e quello di concussione per costrizione punito dall’art. 317 del codice penale con la pena da sei a dodici anni di reclusone, per avere egli – nella sua qualità, all’epoca dei fatti, di Presidente del Consiglio in carica - abusato di tale sua qualità per “costringere” il Capo di Gabinetto della Questura di Milano Pietro Ostuni a far rilasciare la predetta Ruby (che, nel frattempo era stata portata in Questura dagli agenti di Polizia ed ivi trattenuta per accertamenti) sostenendo che, altrimenti, sarebbe successa una diatriba internazionale in quanto la predetta era imparentata con l’ex Presidente egiziano Hosni Mubarak (mentre invece, nella realtà era ed è una cittadina marocchina che nulla aveva a che vedere con l’Egitto). Ebbene, i giudici di primo grado hanno riconosciuto Berlusconi colpevole di entrambi i reati, ritenendo provato sia che Berlusconi fosse perfettamente al corrente che la signorina Ruby fosse minorenne (e quindi aveva ... Leggi tutto ...

Facebook
Google
Twitter
Vedi articolo
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico

Short Url: http://bit.ly/WmWSku
Video

11.07.2014 – Linea d’ombra – Telenova

cari amici, pubblico il video della trasmissione 'Linea d'Ombra' di Telenova alla quale ho partecipato lo scorso 11 luglio.

Facebook
Google
Twitter
Vedi articolo
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico

Short Url: http://bit.ly/WmP6XZ
Link

Dichiarazioni del pentito Avola nel processo ‘trattativa’

Cari amici, nei giorni scorsi il pentito Avola ha fatto delle dichiarazioni sconcertanti su una presunta riunione per 'eliminare Di Pietro'. Questa notizia è stata ignorata da quasi tutti i media tranne pochissimi come  'Il Fatto Quotidiano' 

Facebook
Google
Twitter
Vedi articolo
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico

Short Url: http://bit.ly/1qzIE8N
Video

Intervista a Radio Anch’io del 9.7.2014 – Scontro alla Procura di Milano

Pubblico l'intervista che ho rilasciato a Radio Anch'io in merito alla scontro tra il Procuratore Edmondo Bruti Liberati ed il suo aggiunto Alfredo Robledo.

Facebook
Google
Twitter
Vedi articolo
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico

Short Url: http://bit.ly/1qqt9A3
Video

Incontro con Antonio Di Pietro (intervento introduttivo) – Milano, 30.6.2014

Ecco il video dell'incontro che ho fatto a Milano con iscritti e simpatizzanti di IdV della Lombardia presso la sede regionale di Italia dei Valori di viale Certosa 195 a Milano. (Intervento introduttivo)

Facebook
Google
Twitter
Vedi articolo
Stampa Articolo Stampa Articolo Invia ad un amico Invia ad un amico

Short Url: http://bit.ly/1pWqu0K


Antonio Di Pietro | Promuovi anche tu la tua Pagina